sabato 15 agosto 2015

Quanto deve mangiare la badante?

I pasti previsti dal contratto, per le badanti conviventi, sono due al giorno e le indennità sostitutive dei pasti (cioè quello che viene dato in denaro alla badante, quando non mangia in casa dell'assistito) sono due al giorno. Nessuna regola è prevista per la colazione o altri spuntini intermedi. La badante però è in casa, generalmente sola con il suo assistito/a e quindi diventerà praticamente impossibile imporgli un menù restrittivo. Quello che viene più facile è che si mangi al bisogno, pensando che più di tanto farà male alla linea. 

12 commenti:

  1. è proprio così, si mangiano subito il frigorifero e la prima cosa che fanno è riempire i borsoni che a loro non mancano mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che stronzata!!!
      E con quali soldi si comorerebbe tutto questo cibo??
      La badante non ha mica a disposizione una carta di credito illimitata. Da quanto ne so l'anziano da alla badante i soldi contati per comprare quello che serve ad entrambi e per la badante non deve superare poco più di 3 euro al giorno.
      Dunque non si può svuotare un frigorifero già vuoto!
      Basta con le cazzate!

      Elimina
    2. sbagliato! Una badante convivente ha diritto a due pasti dignitosi al giorno. due pasti completi e non c'è un limite nè inferiore nè superiore al valore del pasto. Un conto è il pasto che va dato obbligatoriamente per contratto alla badante convivente altro è l'indennità quando la badante non è al lavoro (per esempio in ferie). Solitamente è la famiglia che provvede alla spesa e se non lo fa da soldi alla badante per farla. Non c'è una cifra fissa. si compra quel che serve senza usare il bilancino del farmacista.

      Elimina
  2. Buon giorno signor Mario. Sono un'educatrice specializzata che ora si trova a lavorare come badante per necessità, sono italiana e sono in cerca di risposte. Qualche mese fa mi sono iscritta ad un sindacato per avere qualche delucidazione riguardo il mio contratto, redatto da un commercialista, a mio avviso tutt'altro che affidabile. Essendo io una delle molte donne italiane che svolgono questo lavoro, la inviterei a creare un'altro blog, questa volta atto ad aiutare donne che come me si ritrovano ad essere nel calderone delle straniere quando straniere non siamo.
    Grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei cerca un lavoro o cerca di farsi riconoscere italiana?

      Elimina
    2. Ma di che parlate? In Italia esistono solo CCNL (Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro). E' ridicolo, i contratti sono collettivi e nazionali (cioè validi per tutti e per tutta la nazione), senza distinzione di nazionalità, sesso, religione, idea politica ecc. Se a lei non piace questo contratto vuol dire che non le va bene questo tipo di lavoro.

      Elimina
    3. Ha, ha, ha, ha!!!! Creare un blog? Come se Mario Rodi avesse l'esclusiva. Un blog lo può aprire chiunque. E' GRATIS!

      Elimina
    4. Scusa signora italiana ma non cè sindicato per italiane e per stragnieri, siamo done come voi.

      Elimina
  3. In Italia i lavoratori/lavoratrici hanno le stesse opportunità e le stesse regole. Il Sig. Mario può fare tutti i blog che vuole ma resta il fatto che le stesse regole devono valere per tutti/e. Sui lavoratori domestici (come per tutti i lavoratori) non ci sono in Italia contratti per italiani diversi da quelli per francesi, americani, rumeni, ucraini ecc. Il contratto dei lavoratori è una cosa, le procedure per la regolarizzazione di stranieri ricchi o poveri è affari di accorti internazionali

    RispondiElimina
  4. Il contratto 2013 valido sino al 2016 lo trovate in basso a destra su questa pagina o sui tanti siti dei sindacati

    RispondiElimina
  5. www.ebilcoba.it il contratto aggiornato è qui. UGUALE PER TUTTI.

    RispondiElimina
  6. Perché una persona si iscrive al sindacato ancor prima di trovare un lavoro??? Per sapere che cosa, più di quello che sta scritto sul contratto in mano a tutti?

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."