giovedì 20 luglio 2017

La malattia della badante non è una vacanza

Tutti pensano che la badante stia in malattia per piacere, quando vuole e quindi non la si paga. Non la paga la famiglia per intero (e comunque per pochi giorni), e non la paga l'assicurazione, o lo stato, eppure fare la badante è un lavoro come tutti gli altri, anzi più duro e più usurante. Occorre che tutti ci si metta d'accordo, e si trovi una soluzione. La malattia, se c'è, deve essere tale e sacra per tutti. La salute va tutelata e quando c'è malattia è giusto che si stia a riposo, dando la possibilità alla famiglia di sostituire temporaneamente la badante ammalata con una badante temporanea, magari pagando con dei "voucher" erogati direttamente dall'INAM/INPS/Stato sollevando la famiglia da questo onere. Se la famiglia è costretta ad assumere una, due, tre badanti in malattia, dopo qualche esperienza negativa, finirà per licenziarle tutte.

1 commento:

  1. i sono quelle che vanno in malattia per fare ferie ma la maggior parte lavora onestamente e se fa malattia è solo perchè sta male

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."