martedì 19 ottobre 2010

chi paga quando la badante rompe qualcosa?

fa parte del lavoro, chi va al mulino s'infarina come dire "chi lavora usa e può rompere le cose". Se non c'è volontarietà le spese sono a carico della casa (datore di lavoro). Non c'è regola, vale il buon senso.
Vale anche il detto chi rompe paga e i cocci sono suoi. Però solitamente fa parte delle spese accessorie del lavoro.

2 commenti:

  1. quando si lavora si rompe sempre qualcosa non è cattiva volontà

    RispondiElimina
  2. Avere in casa donne estranee, non è mai come curare da sole la propria casa. Le pulizie e le chincaglierie presto se ne vanno. Sarebbe già buona cosa se curassero le persone che hanno in affidamento.
    Spesso per non sbagliare non fanno nulla e mia macre si è rotta una clavicola per indifferenza della badante

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."