martedì 15 marzo 2011

una badante licenziata in tronco quando deve lasciare l'alloggio?

Immediatamente.
Si ricorre al licenziamento in tronco quando vengono a mancare i requisiti minimi di fiducia. Se il licenziamento in tronco è motivato da prove e da veri motivi non richiede nemmeno il pagamento del periodo di preavviso. In caso comunque di licenziamento in tronco (con o senza motivazioni valide) il rapporto si ritiene risolto e quindi la badante deve lasciare immediatamente l'alloggio. Se il licenziamento in tronco avviene senza ragioni, andrà pagato alla lavoratrice il periodo di preavviso.
Non avrebbe senso licenziare in tronco quindi per incapacità, inadeguatezza o mancanza di fiducia per poi trovarsi comunque la lavoratrice sempre in casa.
Che la badante, sia italiana, straniera o senza altra residenza non fa nessuna differenza.

17 commenti:

  1. Ma quanto dura poi la risposta si spera positiva?

    RispondiElimina
  2. non è uno sfratto, è un fine rapporto di lavoro a quel punto, è come se uno ti venisse in casa senza motivo e decidesse di restare a pranzo. Se ti licenziano al lavoro, in una fabbrica non ti fanno rientrare dalla porta, al massimo, per protesta, puoi legarti (fuori) ai cancelli della fabbrica.
    Un lavoratore domestico non ha le tutele degli altri lavoratori perchè il rapporto è di fiducia, se viene a mancare quella è finito il lavoro. Vale per il datore di lavoro e per la lavoratrice. Altrimenti non ci sarebbe un'Italia piena di vertenze fatte da lavoratrici contro datori di lavoro.

    RispondiElimina
  3. Se non ha una casa e non ha residenza dove va a finire? Mettete una persona che vi è servita sino a ieri a carico della comunità? perché avete assunto una straniera o una senza casa? Se adesso non vi serve più, adesso ve la tenete comunque in casa voi.

    RispondiElimina
  4. Non credo sia un buon discorso. Chi fa il portiere in un condominio o il custode di una villa, se il lavoro non c'è più o viene meno la fiducia, devono lasciare il lavoro e la guardiola del portiere o la casetta del custode di una villa non possono essere occupate contemporaneamente da più persone. Finito il lavoro, finito l'alloggio

    RispondiElimina
  5. finito il lavoro finiti diritti e doveri di datore di lavoro e di lavoratore

    RispondiElimina
  6. le badanti vengono in Italia per piantarci le tende cominciando da casa tua.

    RispondiElimina
  7. Annarita (Ascoli P.)23 luglio 2011 22:34

    Rispondo ad Anonimo.
    Se tu hai una fabbrica e licenzi un lavoratore che usa con incuria rompendo le tue attrezzature ti poni il problema se abbia o meno un lavoro, una moglie, dei figli.
    Per me doveva pensarci prima e stare più attento.

    RispondiElimina
  8. niente lavoro niente casa (per legge)

    RispondiElimina
  9. si ma come la mandi fuori?

    RispondiElimina
  10. non dovrebbe esserci una situazione del genere. ma dovrà pur uscire qualche volta. in quel caso resterà fuori

    RispondiElimina
  11. ma voi avete mai provato ad avere una badante in casa da mandar via?
    Queste s'inchiodano al letto e si ammalano in casa e le si deve anche curare.

    RispondiElimina
  12. sono stata licenziata in tronco per mancanza di fiducia, è non ho potuto replicare nulla anche perchè le badanti non hanno diritti i replica, e smettiamola di dire che fare la badante è un lavoro che da molte opportunità..menzogna chi fa la badante è costretta e ribadisco costretta, a subire le patunie dell'assistita/o che sfrutta la situazione solo perchè la paghi.( naturalmente una miseria) poi si mostrano mansueti coi parenti..quando dalla badante pretendono mari e monti.Se tiva bene godi di riposi se no ti dicono che non puoi farlo dato le condizioni e al diavolo il contratto dove è scritto 36 ore 12 un giorno e 24 la domenica col cavolo se ti dicono non possiamo darti 24 ore non possiamo organizzarci per la notte. Io dico se non potete dare riposo alle persone ma volete liberarvi della seccatura richiudetela in una struttura dove possono tenerla e non rompete l'anima alle persone

    RispondiElimina
  13. Ciao! Lavoro come badante CS a tempo indeterminato 25,00 ore a settimanali per la signora stipendio mio 750,00 € dal 01 / 08 / 2012 fino a adesso, la signora non camina lei con la carrozza, faccio un lavoro troppo fatica, e poi io faccio anche il marito di la signora, cucinare e poi tutti, io vivo con loro da 01 / 08 / 2012 fino a adesso 24 / 24. Mai fatto prendere festività. Allora se come il marito di la signora ho regalata a mi 5,000€ al 06 / 07 / 2015, adesso I figli di lui tre dicono a mi che devo andare via, e poi loro vogliono fare la lettera di licenziamento però stanno cercando qualche motivo brutto che io non fatto niente. Adesso io paura e non sto bene, perché mi fa paura che loro metino qualcosa dentro la roba mia, il giorni Mei di libera ogni 15 giorni solo sabato e domenica. Da fatna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta chi l'auto in regalo e poi la casa e il conto in banca per sistemarla

      Elimina
  14. purtroppo non puoi opporti al licenziamento ma eventualmente dopo puoi vedere di aprire un vertenza perchè almeno ti diano quello che ti spetta ed eventualmente se ti dicono che hai avuto 5000 euro con un assegno possono anche dimostrare di averti dato una liquidazione. La cosa che puoi fare e andare da un sindacato della tua città e chiedere a loro come fare con i documenti. Un regalo di 5000 euro non è un regalo, nessuno regala quei soldi così per fare un regalo, si regala un panettone non 5000 Euro

    RispondiElimina
  15. ma come è possibile che una famiglia regali 5mila Eur? Ti conviene dire che ti ha dato quei soldi in nero per il lavoro in più che facevi e non che te li ha regalati. Tu regaleresti 5mila Eur a qualcuno? Non li regala neanche lo Stato e neanche il Re del Marocco.

    RispondiElimina
  16. QUESTE COSE SI CHIAMANO "circonvenzione d'incapace"

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."