lunedì 15 novembre 2010

con un anno di lavoro quanto TFR e tredicesima matura una badante?

la tredicesima è una mensilità pari alle altre, comprensiva delle indennità di vitto e alloggio se dovute (per la badanti conviventi per esempio) che viene erogata (pagata) dal datore di lavoro a Natale o comunque nel mese di Dicembre.
TFR è la somma totale dei compensi ricevuti nell'anno comprensivi di indennità di vitto e alloggio se dovute, diviso 13,5 (un numero fisso per tutti i contratti)
Il TFR ogni anno viene rivalutato a seconda del costo della vita
può essere anticipato massimo il 70% del TFR durante il rapporto di lavoro (su richiesta scritta e motivata del lavoratore) normalmente viene pagato alla fine del rapporto di lavoro (dimissioni o licenziamento)

166 commenti:

  1. si può liquidare il TFR annualmente su richiesta scritta del lavoratore?
    Grazie per l'aiuto.

    RispondiElimina
  2. Sconsigliatissimo. Si rischia di pagarlo due volte in caso di vertenza a fine lavoro.
    TFR Trattamento Fine Rapporto,
    viene pagato alla fine e rivalutato ogni anno in rapporto al costo della vita.
    Può essere pagato sino al 70% ma su necessità reali e motivate.
    Scrivere sempre scrivere tutto ed esigere firme e date di tutto.

    RispondiElimina
  3. sono una badante e lavoro dal 1 di novembre 2011,adesso non voglio piu lavorare dal loro..quanta tredicesma prendero ala fine del rapporto di lavoro e quanta liquidazione?? mi devono pagare con queste due??e quando?

    RispondiElimina
  4. liquidazione circa 900 euro (un anno, perchè è da un anno che lavori li). Poi vanno aggiunte piccole cifre di adeguamento al costo della vita e le quote di vitto e alloggio + eventuali ferie non fatte.
    La tredicesima dovresti averne presa una parte lo scorso anno per il 2011 e per il 2012 dovresti prendere la parte che riguarda solo da Gennaio a Ottobre (cioè i 10 mesi lavorati).
    Qundi ti daranno lo stipendio di ottobre e circa 1700 Euro di liquidazione e tredicesima più altre cifre se ti spettano ferie ecc.
    Quando è più complicato dirtelo. E' come mettersi d'accordo di pagare subito un'auto e poi continuare a rimandare il pagamento. Generalmente tutto si risolve entro il mese successivo al licenziamento. Può essere entro una settimana o entro 30 giorni dipende da quanto il tuo datore di lavoro è bravo. Si lo so che ci sono le leggi ecc. ma nessuno va in causa per una settimana di ritardo nei pagamenti.
    Ti metto la stessa risposta che forse ho dato a te su altro Blog:
    Dopo 1 anno sei tenuta a dare solo una settimana di preavviso. Cioè quando decidi di licenziarti mandi una lettera o consegni al tuo datore di lavoro una lettera che da quel giorno ti licenzi ma farai ancora una settimana di lavoro perchè lui abbia tempo per cercarsi un'altra persona. Quella settimana ti verrà pagata.
    Se tu hai già lavorato lo scorso anno dallo stesso datore di lavoro, dovresti aver preso a Dicembre dello scorso anno due dodicesimi di tredicesima a fine 2011.
    Cioè se il tuo stipendio è 900 euro dovresti aver preso a Dicembre 2011 circa 150 euro di tredicesima sui due mesi che hai lavorato (Novembre e Dicembre 2011).
    Quest'anno invece, finirai per aver fatto 10 mesi circa di lavoro (fino alla fine di Ottobre, quindi, ti spetteranno circa 750 Euro di tredicesima.
    Essere assunte da un anno o un anno e un mese non conta molto.
    Ogni anno fa conto a se. Il TFR il licenziamento invece sarà di un anno intero, perchè è da un anno che tu lavori per lo stesso datore di lavoro.
    Nel TFR (licenziamento) e nella tredicesima vanno comunque aggiunte le quote di vitto e alloggio che sono circa 5 Euro giorno.
    Inoltre ti dovranno essere pagate eventuali festività o ferie non fatte.
    Quando ti saranno pagate, invece non è un termine fisso ma generalmente tutto si conclude nel mese successivo al licenziamento, giusto per dare il tempo al datore di lavoro di fare conti e denunce di fine rapporto.
    Può essere una settimana o 15 giorni dopo aver smesso di lavorare.
    Il giorno del licenziamento sarà difficile ti paghino tutto, anche se non sono conti che impegnano settimane, ma possono essere soldi che la famiglia non aveva in previsione di pagare e che la trovano impreparata.
    Per essere sicura dei conteggi esatti, puoi sempre andare in un sindacato e chiedere che ti controllino "gratis" la busta paga.

    RispondiElimina
  5. Salve. Volevo fare una domanda. Io ho lavorato dal 1ottobre 2012 come domestico. Il 13 giugno e' morto ilmio datore di lavoro per un incidente. L'esecutore testamentario del mio capo mi ha comunque fatto lavorare fino il 23 luglio Mandandomi poi in ferie circa 23 giorni fino il 15 agosto. Il licenziamento sta per avvenire questo fine di settembre 2013. Volevo sapere quanta liquidazione e tredicesima mi daranno avendo 900€ di stipendio. E le ferie? In totale 10mesi avrei lavorato . Perche' fino il 15 agosto mi doveebbero pagare lo stipendio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carlo (amico di Mariolino)14 settembre 2013 11:42

      per fare un calcolo preciso solitamente c'è un programma che tiene conto della rivalutazione annua della paga poi si prende il totale del denaro ricevuto per ogni anno al quale si riferisce il calcolo e lo si divide per 13,5.
      Quindi il denaro preso dal 1 ottobre 2012 al 31 Dicembre 2012 diviso 13,5 rivalutato da un coefficente ISTAT (cioè viene aumentata quella cifra di un 1,5% circa perchè tutti i prodotti della spesa al supermercato aumentano) stessa cosa si fa dal 1 Gennaio 2013 al momento del licenziamento. Cioè tutte le somme ricevute quest'anno vanno divise per 13,5 e aumentate di quella piccola percentuale che cerca di adeguare gli stipendi al costo della vita.
      Alla fine si sommano le due cifre che daranno come risultato finale una cifra di quasi 700 euro.
      Tieni conto che potevano benissimo licenziarti in tronco il 13 giugno essendo fallito il lavoro con la morte del tuo datore di lavoro. Invece sono stati bravissimi perchè ti hanno mandato in ferie. In ferie tu eri a casa ma ti pagheranno come se tu avessi lavorato e immagino che poi ti abbiano conteggiato anche il preavviso del licenziamento. Poi ti pagheranno la tredicesima di questo anno che sara circa un tredicesimo ogni mese lavorato questo anno quindi più o meno 550 Euro da aggiungere ai primi 700 totale = 1250 euro oltre allo stipendio che ti pagheranno fino alla fine di Agosto o qualche giorno di Settembre.Qui occorrerebbe sapere le date esatte pper fare il calcolo e anche le cifre esatte che possono benissimo essere controllate da qualsiasi sindacato della tua zona.
      tranquillo, stanno facendo tutte le cose in regola anzi ti stanno pagando oltre il dovuto e ti pagheranno il periodo di ferie fatte come giorni lavorati e ti daranno i soldi fino all'ultimo giorno lavorato cioè quellodel preavviso di licenziamento. Stanno facendo le cose più in ordine del dovuto secondo la legge. Dovresti riuscire a prendere tutti i soldi che ti devono entro massimo la fine di Ottobre.

      Elimina
  6. Volevo sapere quanto potro' ricevere di liquidazione in 10mesi e tredicesima? E 23 giorni circa di ferie che mi hanno fatto usare? La Tfr pure per caso?

    RispondiElimina
  7. Grazie delle risposte. Mi hanno mandato 23 giorni in ferie. Quindi ricevero 700€ di liquidazione e 550 di tredicesima e piu 23 giorni di ferie. Giusto? La TFR cosa sarebbe e il preavviso di licenziamento li pagano? Si sono stati sinceri perche' avevo fatto un grande lavoro nella famiglia.

    RispondiElimina
  8. Il 13 giugno mori' il mio datore. Poi per 1 mese mi hanno fatto lavorare per i traslochi. Prima delle ferie mi pagarono 1mese di stipendio. Poi dal 23 luglio sino il 15 agosto mi mandarono in ferie. Dopo il 15 agosto mi hanno detto che non ricevevo piu stipendi. Perche' ormai non cera piu lavoro. Ma il licenziamento lo facevano questo fine settembre

    RispondiElimina
  9. salve sono signiora yordanka aykova lavoro lavoro domestico 25 ori setimanali voliu sapere cuanto giorni lavorati me tocano inferii cuanto se devono pagare i gornati festi li scriveno solo su busta paga e dicono ce nom se pagano e ce noncelo dirito di inferii pagati grazie mile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 26 GIORNI COME PER TUTTI SI STA CASA UN MESE INDIPENDENTEMENTE DA ORE O GIORNI DI LAVORO. Quando si è in ferie si prende comunque lo stipendio come se si lavorasse

      Elimina
  10. una persona che fa 25 ore settimanali, per esempio 5 ore a giorno, e quindi Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì ha diritto agli stessi giorni di ferie di una persona che lavora 12 ore al giorno. Cioè che una persona lavori 5 ore il Lunedì o ne lavori 12 quando ci saranno le ferie da fare stando a casa il Lunedì farà comunque un giorno di ferie.Quindi se una persona farà una settimana di ferie avrà fatto comunque 6 giorni di ferie (il Sabato viene considerato comunque un giorno di lavoro), mentre la Domenica è pur sempre un festivo.
    Quando ci saranno le ferie, chi farà 54 ore alla settimana, prenderà le ferie pagate per una settimana come se l'avesse lavorata ed chi farà solo 25 ore lavorate prenderà in quel periodo paga per 25 ore alla settimana come se le avesse lavorate. Quindi chi lavora 54 ore per quella settimana prenderà 250 Euro più i pasti e l'alloggio se dovuto (circa 5 euro al giorno), mentre chi lavora 25 ore alla settimana per quella settimana di ferie prenderà magari 130-150 euro. I giorni sono gli stessi ma la paga è minore perchè è riferita alle ore di lavoro che si fanno di solito.

    RispondiElimina
  11. Ciao, 10 mesi di lavoro quanto giorni di ferie mi saranno accumulati.lavoro fisso con contratto minimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se in un anno si maturano 26 giorni ogni mese più o meno si maturano 2 giorni e 17 centesimi di giorno (2,17 giorni mese) che su 10 mesi danno 21,7 (quasi 22 giorni)da farsi dal Lunedì al Sabato (sei giorni settimana)

      Elimina
  12. Ciao..io lavoro come badante 24/24 con un giorno libero la setimana con 700euro al mese .o sei mesi che lavoro fra pochi giorni lascio questo lavoro quanto e la liquidazione...trf ecc grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'è nulla in regola quindi tu sembri una che ha un contratto a 54 ore settimanali ma poi non fai nemmeno le 12 ore infrasettimanali. Poi chissà che contratto hai e magari lavori in nero e quindi non ti daranno nulla. Ma mettiamo sia tutto regolare, prenderesti 13 giorni di ferie, metà tredicesima e metà TFR perchè hai lavorato solo metà anno.al licenziamento dovrebbero darti più o meno altri 700 Euro di tredicesima e TFR messi insieme

      Elimina
  13. Salve, Lavoro come badante 24/24 dal 1 aprile 2009 e dal 1 maggio 2014 mi licenzio. Mi puo dire qnt licenziamento mi dovranno pagare, avendo 850 euro di stipendio. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5x850 circa
      quindi 4300 Euro più o meno, più ci andranno 4 mesi di tredicesima e un po di ferie se non fatte altri 300 Euro minimo

      Elimina
  14. Salve io lavoro come badante da 2 anni e 4 mesi . 24 su 24 con mezza giornata libera a settimana e 800€ al mese con contratto. Ora nn ne posso piu e o chiesto le dimissioni. Vorei sapere quanto devo prendere in totale e in quanto tempo ?e uno sfrutamento che soportiamo per il bisogno.mi scusi lo sfogo. Grazie mille per la risposta

    RispondiElimina
  15. Buongiorno.lavoro come badante dal 15.06.2012fino 31 questo mese di maggio..ho fatto le démission per motivi personali.ho il stipendio di 900e.quanto E il Mio conteggio finale ...tfr ferie Che non li ho maturato ed tredicesima?grazie mille

    RispondiElimina
  16. Buona sera
    Ho una domanda.lavoro come badante da 6messi e20 giorni.con contratto .voglio sapere quando tredicesima e liquidazione posso prendere.grazie

    RispondiElimina
  17. Buona sera,ho una domanda, lavoro come badante dal 1 dicembre 2010 finora 24 su 24 senza un giorno libero,al inizio ho chiesto al datore di lavoro per farmmi contratto ,mi l'ha fatto,gle tasse l'abbiamo pagate meta e poi dopo circa 6 messe mi ha avisato il datore di lavoro che lui non contribuisce più alle spese e io ho dovuto chiudere la pratica perchè non cè la faccevo,nu mi ha mai pagato niente di più,nè ferie ,tredicesima niente,niente soltanto 700 euro al mese per cui chiedo un aiuto ,voglio sapere cosa posso fare ,grazie

    RispondiElimina
  18. buon giorno vorrei chiedere ho lavorato dal 2013 fino al 2014 fine giunio come baby siter,per motivi personali mi sono licenziata ,e il mio datore di lavoro no mi ha pagato ultimo mese di lavoro nemeno licenziamento ne tedicesima ne ferie ,io chiedo e giusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eri in regola con un regolare contratto? se si non è giusto se no è una giungla

      Elimina
  19. Salve sono una badante in nero ho iniziato a lavorare nel mese di ottobre 2013 facendo dal martedi' al sabato dalle ore 8 alle 17 e domenica e lunedi' dalle ore 8 alle 12 in pratica lavoro tutta la settimana comprese i festivi ora il mio datore di lavoro mi ha detto che ha settembre mi vorrebbe licenziare ora io vorrei sapere gentilmente quanto dovrei percepire quando saro' licenziata?grazie

    RispondiElimina
  20. LE FERIE SONO SEMRE 26 giorni all'anno e non possono essere rinunciate

    RispondiElimina
  21. Ciao volevo sapere una cosa, io ho lavorato badante 24/24h 5 mesi con un stipendio di 1000€ al mese dalle aprile fin agosto cosa dovrei avere e quanto, grazie

    RispondiElimina
  22. Pino S.a.P.C.P.7 luglio 2015 17:56

    Ti rispondo presupponendo tu sia in regola senza fare un conto preciso.
    1000 Euro mese quindi 5000 Euro (1000x5 mesi9. Se tu avessi lavorato un anno avresti diritto a 26 giorni di ferie ma per 5 mesi sono 26giorni totali diviso 12 mesi = ferie spettanti al mese 2,16 giorni ogni mese quindi x 5 mesi sono 10,83 giorni (quindi quasi 11 giorni) ogni giorno spettano circa 5 Euro come contributo vitto alloggio per 5 mesi sono circa 60 Euro. Poi ci sono 15 giorni di preavviso se sei stata licenziata o 7 se te ne vai tu. Sono giorni che si devono lavorare o meno a seconda della volontà del datore di lavoro ma comunque vanno pagati. Poi c'è la tredicesima e il TFR (circa un altro mese) 1000+1000 euro se fossero calcolati su un anno ma su un mese sono (1000+1000)diviso 12 mesi per 5 mesi lavorati = 833 Euro + altri 60 euro che fanno parte del compenso sulla tredicesima del calcolo vitto e alloggio che entrano nel conteggio finale. Quindi euro più euro meno dovresti prendere i 5 mesi di stipendio più un altro 1000 euro. Su questi 6000 euro il prossimo anno pagherai le tasse. L'abbuono di 8000 Euro previsto per le badanti è relativo a 12 mesi. per 5 mesi lavorati l'abbuono è di 8000:12mesi x 5mesi lavorati quindi 3333. Quindi la tassa sarà su 5000-3333= 1666 tassati al 23% 383 Euro da pagare sui quali potrai però (se le regole resteranno le stesse) chiedere l'integrazione delle facilitazioni di 80 euro mensili per 5 mesi uguali alla tassa da pagare. Quindi non pagherai ma non prenderai nulla in più.
    Riassumendo 5 mesi 5000 euro più altri mille Euro totali per tredicesima,TFR, vitto alloggio e 11 giorni di ferie da fare.

    RispondiElimina
  23. Se una badante lavora un anno prende un mese di TFR e uno di tredicesima ma se lavora 5 mesi o anche 7 (cioè meno e più della metà anno ne ha diritto e che differenza fa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lavora 5 mesi prende 5 dodicesi, se lavora 7 mesi prende 7 dodicesimi. Per facilità di calcolo mettiamo lo stipendio sia 1200 euro mese quindi un dodicesimo è 100 euro. Se lavora 5 mesi il Tfr sarà 500 euro se ne lavora 7 il Tfr sarà 700 euro

      Elimina
    2. Le ferie la tredicesima, il tfr ecc. si calcolano sui giorni non su più o meno di metà anno.

      Elimina
  24. Salve ho lavorato cm badante 2 anni e mezzo con contratto di lavoro il stipendio e di 700 voglio sapere cosa mi spetta se mi lincenziNo loro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "VOGLIO SAPERE" ... informati ... "per piacere" ai sindacati.
      L'erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del RE.
      Questa è la gente che viene in casa vostra e poi VUOLE comandare.

      Elimina
  25. Che sia tu a licenziarti o siano loro fa poca differenza. Se ti licenziano loro hai diritto di continuare a lavorare o a prendere comunque paga per 15 giorni. Se ti licenzi tu i giorni sono 7. La cosa che più stupisce è che tu che lavori ti stia preoccupando solo di quanta moneta devi avere se ti licenziano. Una persona solitamente si preoccupa di trovare lavoro.

    RispondiElimina
  26. Email : finance.europa12@gmail.com
    Prestito per tutti facile
    Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
    Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
    Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
    * Finanziere
    * Prestito immobiliare
    * Prestito all'investimento
    * Prestito automobile
    * Debito di consolidamento
    * Riacquisto di credito
    * Prestito personale
    * Siete schedati
    * divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.
    Email : finance.europa12@gmail.com

    RispondiElimina
  27. Salve, una domanda per favore.. una mia amica ha lavorato per 8 anni con contratto di lavoro.. adesso si è licenziata .. non ha mai preso la tredicesima ne tanto meno ferie pagate.. per di più pagava la meta di contributi.. può fare qualcosa per riavere quei soldi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai al commissariato!

      Elimina
    2. che centra il commissariato?
      il contratto era in regola? Se come può essere che non abbia preso ferie e tredicesima? Veniva pagata in contanti. Firmava i fogli delle ferie, firmava i cedolini? i contributi sono in parte a carico del datore di lavoro e in parte a carico della badante. Prima di muoversi occorre capire cosa si può pretendere e cosa si è in grado di dimostrare. Come faceva a fare le ferie e a non prendere lo stipendio? Ha preso il TFR cioè un mese all'anno per 8 anni lavorati a fine lavoro? Quando vi capitano queste cose chiedete chiarimenti subito non dopo 8 anni.

      Elimina
  28. Vai al commissariato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  29. Buongiorno lavoro come badanta con contratto di 600 € ho lavorato di maggio 2013 fino adesso dicembre 2015 quoanto posso prendere se mi licenzio?Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il contratto è regolare? Si? Prendi un mese all'anno di TFR (trattamento fine rapporto) cioè licenziamento. Devi dirlo una settimana prima di andare via. Con le rivalutazioni eccetera più la tredicesima di quest'anno prenderai oltre allo stipendio del mese circa 2200 euro. tieni conto però che se ti licenzi tu senza una causa importante non prenderai la disoccupazione dallo stato

      Elimina
  30. a un stipendio di 1100 euro al mese quanto e tfr al anno ? si mete in calcolo anche la tredicesima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non solo la tredicesima ma anche la quota di vitto e alloggio (se dovute, cioè se si tratta di un lavoro di convivenza). Nel TFR entrano a far parte tutte le voci che fanno parte dello stipendio.
      Il TFR equivale quindi poco più di uno stipendio all'anno rivalutato. ci sono calcoli precisi per farlo, dipende da chi versa i contributi da quanto è la rivalutazione ecc. quindi sarà di 1150-1200 euro ogni anno.

      Elimina
    2. se una persona prende 1100 euro al mese prende 1100 euro per 12 mesi, poi prende 1100 Euro di tredicesima e 1100 Euro di licenziamento all'anno. Quindi in pratica lavora per 11 mesi (uno lo fa di ferie ma prende 14 stipendi mensili

      Elimina
  31. Salve,vorrei sapere,quanto mi aspetta di tredicesima con contratto regolare come badante di €845,80,e lavoro da 8 mesi?grazie

    RispondiElimina
  32. Salve,vorrei sapere,quanto mi aspetta di tredicesima con contratto regolare come badante di €845,80,e lavoro da 8 mesi?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SE FOSSERO 12 MESI prenderesti 850 diviso 12 mesi (mesi dell'anno) moltiplicati per 12 mesi (mesi lavorati). Però tu hai lavorato solo 8 mesi quindi 850 diviso 12 moltiplicato per 8 mesi lavorati, cioè circa 600 euro. Non sto a fare il conto preciso perchè c'è una piccola percentuale di rivalutazione, poi ci sono eventuali ferie non fatte o ore straordinarie, e infine dipende se ti pagano mensilmente anche il TFR, se sei convivente nella tredicesima ci sarà anche una piccola quota di vitto e alloggio, quindi la tredicesima potrebbe arrivare a 650euro circa

      Elimina
  33. Salve. Buon giorno io da 14 mesi lavoro una persona e faccio le pulizie da lunedi a sabato 4 ore al giorno. Me ha messo in regola solo al inicio di questo mese se me licenza il 21 del mese stesso ho qualche diritto a una liquidazione. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mettiamo tu prenda 600euro al mese. te ne daranno 400
      circa per 20 giorni 600:30giorni= 20 euro al giorno per 20 giorni lavorati fa 400 euro. su questo mese periodo, (perchè immagino sul resto non ti daranno nulla, a meno che tu faccia una vertenza e tu riesca a vincerla). sui 20 giorni in regola ti spetta circa un giorno e mezzo di ferie, e circa 100 euro fra tredicesima e liquidazione

      Elimina
    2. Ma a che serve fare tanto casino per 20 giorni? Avevi già fatto 14 mesi in nero potevi anche tirare avanti un altro 20 giorni. E' più il traffico ad assumere che il lavoro. ma chi ci guadagna?

      Elimina
  34. Buonasera, vorrei chiedere qualche info. Ho un contratto di 54 ore con vitto e alloggio, stipendio 958 lordi, circa, sui 900 netti, circa. Varia di pochissimo ogni mese.
    1. Mi interessa sapere quanto ammonta al mese l'indenità di vito e alloggio nel pagamento della tredicesima. Per esempio, per 6 mesi di lavoro, nella paga della tredicesima,il vitto e alloggio a che cifra arriva? Nella busta baga non c'è una voce aposita, è tutto compreso.
    2. Nel caso del tfr, si aggiunge mensilmente la stessa cifra di vitto e allogio come nel caso della tredicesima?
    3. Un'ultima cosa: se io la domenica, i festivi e la sera del pomeriggio libero infrasettimanale, non pranzo/cena acasa, ho il diritto a una parte dell'indenità del vitto? Cioè, il rimborso di quei 1.80 o 1.90, che non ricordo ora, che va calcolata per il pasto?
    Grazie mille. Daniela

    RispondiElimina
  35. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai un contratto a 958 euro mensili vuol dire che hai un contatto regolare e se nette ne prendi poco più di 900 vuol dire che paghi tu la TUA parte di contributi. Su questi soldi pagherai a parte le tasse dovute ogni anno. I contributi sono una cosa le tasse un'altra. l'indennità di vitto e alloggio fa parte dello stipendio e ammonta a poco più di 5 euro al giorno. cioè vuol dire che un datore di lavoro ti da da dormire e da mangiare e conteggia questi dangogli valore 5 Euro. Quindi i giorni che tu dormi al lavoro e mangi al lavoro non prendi questi soldi perchè il datore di lavoro te li passa in natura cioè in posto letto e in mangiare mentre quando sei in ferie te li da nella paga perchè non consumi. Sono soldi tuoi che coprono i giorni che dormi e mangi al lavoro (conteggiamo circa 150 Euro al mese). Il tuo stipendio tu lo vedi come 900 euro ma in realtà è 900+150 euro che non ti vengono dati perchè tu sei al lavoro e ti vengono trattenuti perchè mangi e dormi al lavoro.
      Quindi tutti i mesi prendi 900 mentre il mese di ferie prendi 900+ circa 150 euro e quindi 1050 Euro. nei mesi che lavori non ti verrà mai dato nulla perchè come ti dicevo sono soldi tuoi che servono per coprire le spese di vitto e alloggio per i giorni di lavoro, cioè 5 giorni e mezzo di pasti e 6 giorni di alloggio. Non esiste rimborso per i giorni che non sono di lavoro ne di ferie ma feste. Se c'è una festa nella settimana è tuo diritto farla ma quel giorno non prendi vitto e alloggio anche se nessuno credo ti dirà mai di andare a mangiare e dormire da un'altra parte. quando succede è un regalo del datore di lavoro. La domenica è libera 24 ore e non spetta nulla, infatti quando tu stai in ferie trenta giorni
      vieni pagata per 26 perchè 4 sono le domeniche e sono feste non ferie. per contro tredicesima e TFR invece si conteggiano sulla paga reale che non è 900 ma 1050 e quindi sia TFR che tredicesima saranno di 1050 euro circa. ogni mese quindi maturi circa 12,50 Euro di tredicesima e 12,50 Euro di TFR. se in un anno lavori sei mesi la tredicesima sarà meta di quella che prenderesti per un anno intero e così se dovessero pagarti il TFR. cioè 900+1500 1050 di tredicesima ma se hai lavorato solo sei mesi è la metà circa 525 euro e la stessa cosa vale se ti licenzi dopo 6 mesi di TFR ti spetterà 525 Euro.
      se il tfr hai concordato in forma scritta che lo prendi ogni mese prenderai solo per il tfr circa quasi 90 euro in più del tuo stipendio di 900 euro.

      Elimina
  36. Avete bisogno di un prestito urgente? Se sì scriveteci ai brent.timmons@Ymail.com con i particolari sotto
    Nome completo:
    Paese:
    Numero di telefono:
    Importo del prestito:
    Durata:
    Scriveteci a brent.timmons@Ymail.com

    RispondiElimina
  37. Salve,xfavore vorrei sapere dove mi posso rivolgere per farmi calcolare la liquidazione dopo 4 anni di lavoro come colf ,con uno stipendio inziale di 1500 per i primi 2 anni y mezzo e dopo con uno stipendio di 2000 euro,il punto e che da sempre ho lavorato le domeniche e i festivi;quasi tutti i festivi non mi sono state riconosciuti ne rispettati comparendo in busta paga come festivi goduti soltanto perche mi sono state date giornate infrasettimanale ogni tanto ma io per quello che ho letto i festivi non sono spostabili tranne se nell contratto e specificato. Comunque,dentro il mio stipendio secondo la busta paga ci sono dei blocchi dove compare stipendio netto,ore straordinarie e altre cose k tutto sommato mi da il totale dello stipendio. Aggiungo k le ore in piu che faccio sono molto di piu di quelle che ci sono escritte in contrato e in busta paga. ( Di solito faccio 13 ore al giorno e fine settimana 15 al giorno e anche di piu) Sono veramente stufo.
    Volevo sapere se tutte le ore straordinario li posso fare riconoscere e aggiungerli alla mia liquidazione. Xfavore volevo sapere dove mi rivolgo di persona,lavoro a vicenza.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutto quello che una persona fa ma non è segnata da nessuna parte è come se non fosse stata fatta. Quindi occorre mediare anche quello con il datore di lavoro e vedere cosa è possibile fare in modo che sia soddisfacente per entrambi. 2000 (duemila) Euro al mese sono uno stipendio che in molti casi in Italia non prende neppure un ingegnere. Tutto quello che si riesce a dimostrare può diventare motivo di causa e vertenza ma occorre andare da un sindacato possibilmente non lo stesso dove magari il pensionato intrattiene il suo rapporto per evitare che le cose vengano aggiustate all'interno sella stessa organizzazione. se viene fatta una vertenza il sindacato si prenderà una percentuale sulla causa (meglio chiedere prima). il Festivo è fisso e va concordato solo se ci sono ragioni specifiche e importanti es. motivi religiosi e comunque entrambi devono essere d'accordo (datore di lavoro e lavoratore). la cosa certa è che se si fissa come festivo il Sabato il Sabato dovrà essere sempre festivo. una volta fissato il giorno festivo quello è e resta per tutto il periodo di lavoro non si può in continuazione come la mezza giornata libera (cioè sia il datore di lavoro sia il dipendente devono avere certezze su lavoro e pause fisse). Tutto quello che avviene fuori dalle ore di lavoro è straordinario e saltuario cioè non può essere abitudine ma deve avere carattere eccezionale e il massimo delle ore ordinarie lavorate in Italia è 54. Tuttavia si possono fare giorni di recupero considerando sempre che lo straordinario viene pagato il 60% in più del giorno normale quando si fa in giorno festivo. Se le ore straordinarie vengono riconosciute su quelle vanno pagate tasse, contributi TFR (liquidazione) ma se è tutto riconosciuto diventerebbe una cifra immensa che magari è stata concordata come forfettaria nei 2000 euro mensili. Come colf non conosco un livello che tenga conto di un contratto base di 2000 Euro. Per aver chiaro tutto, basta andare "all'UFFICIO VERTENZE" di un qualsiasi sindacato e CHIEDERE, prima di pagare qualsiasi cosa, tutte queste cose con la busta paga in mano e l'eventuale CUD se disponibile. www.cislvicenza.it/ www.cgilvicenza.it/ www.uilvicenza.it/ www.aclivicenza.it/ ecc.devi solo vedere quale ti conviene di più

      Elimina
    2. Salve,sono di nuovo quello che prende 2000 eur,sono 4 anni d orari lunghi e festivi spostati senza che ci siamo messi di accordo su questo. Tengo in mio potere tutto segnato,visto k consegno ogni mese un foglio firmato da me con i giorni di lavoro e di riposo,oltre a questo un altro foglio dove ho segnato la ora che inizio,a che ora riposo e dopo quanto tempo tempo ricomincio e alla fine la ora che finisco. Ne ho tutto segnato perche avevo letto che i giorni festivi e le ore straordinarie dovrebbero essere riconosciute. E certo k lo stipendio che prendo ed alto ma con la vita che faccio e il minimo che dovrei percepire e poi tutto a un inizio e una fine. La parte che ho letto della sua risposta e che preoccupa e che lavoro per uno che ha qualche centina di dipendenti e ho il timore che il sindacato dove vada possa mettersi di accordo con la gente di mio capo. Tutti i fogli e documenti ce lo ho nella mia stanza e addiritura loro hanno un quaderno dove mettiamo la firma dei giorni che lavoriamo e io scrivo anche la ora di inizio e la ora che vado a dormire,questo e il secondo queaderno gia riempito e sono 2 anni che abbiamo questo quaderno oltre a i fogli di presenza che inviamo a contabilita e che quando cera il maggiordomo veniva firmato da lui e io ne ho fotocopie di tutto. Comunque grazie mille x la vostra risposta,e stato molto gentile. Non sapevo a chi domandare queste cose. Saluti.

      Elimina
    3. non ho capito bene il lavoro che fai io ti do del TU tu dammi del TU si fa prima tanto tu non lavori per me e io non lavoro per te. Tu non hai un rapporto con me di subordinanza ne io ne ho con te. Io non conosco ne te, ne il tuo datore di lavoro, ne il sindacato, ne il maggiordomo, ne il cane del maggiordomo, ne il cane o il cavallo, la bicicletta, o il capofficina del tuo datore di lavoro e nemmeno i 200, 2000 o due milioni di dipendenti. Quindi non conto nulla in questo tuo rapporto di lavoro e non mi viene in tasca nulla pensare che tu debba avere di più o di meno. Quando parliamo di qualsiasi cosa inerente questo lavoro ricordiamoci però sempre quel punto fermo che deve sempre essere la STELLA POLARE per prendere la giusta direzione e ci deve dare la saggia risposta per tutte le nostre decisioni e pretese. Ci sono diritti, ci sono desideri, ci sono doveri ma questo tipo di lavoro è un lavoro di FIDUCIA, e alla "FIDUCIA"che non c'è più, si appella ogni datore di lavoro tutte le volte che deve licenziare. Detto questo veniamo al concreto altrimenti ci perdiamo in chiacchiere per nulla. Avere quaderni firmati da te vale poco se non sono controfirmati dalla controparte (il tuo datore d lavoro). Le ore straordinarie non vanno fatte per buona volontà o perchè sono necessarie, per quelle ci sono le medaglie (spesso solo di legno che non valgono niente). I contratti vanno scritti bene altrimenti poi non si capisce più niente o alla fine ci si dimentica. I contratti vanno scritti bene e chiari cosi non viene il mal di pancia a nessuno non per mancanza di fiducia ma per CORRETTEZZA.

      Elimina
    4. Ore straordinarie.
      Non le devi firmare tu o solo tu, ma deve firmartele il tuo datore di lavoro e tu devi tenerne copia o meglio originale e vanno conteggiate ogni mese non dopo 4 anni se a fine mese tu non le chiedi e non ti fermi vuol dire che ti va bene cosi. Altrimenti si chiama blocco degli straordinari. o forfettizzazione del lavoro straordinario. Per esempio un dirigente può anche non andare un giorno al lavoro e poi andarci tre domeniche a fila senza prendere straordinari

      Elimina
    5. Sindacati. (faccio il buono e te la racconto dolce chi vuol capire capisca anche quello che io non scrivo).
      Se un sindacato ha in mano due aziende e una è di 5 persone e l'altra è di 5000 persone e sono entrambe della stessa persona o sono di due persone diverse ma si finisce in Regione o addirittura al ministero del Lavoro a Roma per trovare una soluzione è possibile che si rinunci al posto di lavoro di 5 persone buttate con le loro vite e le loro famiglie nella spazzatura per salvarne 50 o magari 500 nella fabbrica più grande. Tutti fanno accordi del genere per salvare più posti possibili, può capitare certe volte che gli interessi sino diversi, quindi sotto questo aspetto nulla va sottovalutato.

      Elimina
    6. Sinceramente se io fossi un datore di lavoro che ha un dipendente come te mi chiederei se tu sia più impegnato a contare i minuti o a pensare al lavoro. Più questa storia va avanti e più tu continuerai a roderti e a segnare anche i secondi come rivalsa nei confronti del tuo datore di lavoro che si prende sempre più spazio nella tua vita, dentro questo rapporto di lavoro a me poco chiaro. Dovresti smettere di segnare ma dovresti aspettare che lui ti chieda e ti firmi un foglio di richiesta ore straordinarie. Però per non compromettere nulla, prima devi chiedere a un sindacato cosa ti consiglio vai nell'ufficio vertenze del sindacato, scegli tu quale, anche se io andrei da quello che ha meno iscritti fra i 200 dell'azienda del tuo datore di lavoro perchè in caso di risultato positivo della tua vertenza potrebbero portare questo risultato in azienda e prendere tanti iscritti ad altri sindacati.

      Elimina
  38. siamo alla follia uno stipendio di 2000 euro non si prende da nessuna parte sono 26 mila euro all'anno 4 anni si prende una casa ma dove sta un comportamento del genere per me il datore di lavoro in quei 2000 euro mette disponibilità e ore straordinarie.

    RispondiElimina
  39. Interpretate male quei 1,80 € per il pasto. Quelli non sono soldi che la badante prende per mangiare quando è in ferie, ma soldi che la badante da al datore di lavoro quando mangia al lavoro. Quando mai si è sentito che uno prende soldi per mangiare quando è in giro per fatti suoi? Vale per il prete come per il presidente della repubblica non si vede perchè dovrebbe essere diverso per badanti o altro.

    RispondiElimina
  40. sono una badante convivent da un anno e mezzo.nel 31di dicembre mi ha detto che nel 2 di gennaio la porta la cassa de cura quindi sono rimasta senza lavoro in 2 giorni e adesso la figlia vuole che li libero la cassa posso stare in cassa e i
    de essere pagata?nel contratto o 30 giorni de preavviso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Badante convivente con più di 25 ore di lavoro settimanali (quindi da 25 ore a 54 ore di lavoro settimanali) ha diritto a 15 giorni di preavviso quando lavora (ha lavorato) per lo stesso datore di lavoro per un periodo da 1 giorno a 5 anni. Dopo 5 anni di lavoro (cioè da 5 anni e un giorno a infinito) ha diritto a 30 giorni di preavviso. Il preavviso è: "oggi ti informo che sei licenziata fra 15 giorni devi lasciare il lavoro e ti pago per questi 15 giorni". Non c'è preavviso in caso di morte (della badante o del datore di lavoro), però se la persona va in ospizio o al mare, il preavviso c'è. Il preavviso deve essere lavorato a discrezione del datore di lavoro, cioè è il datore di lavoro che decide se pretendere presenza e lavoro per il periodo di preavviso o lasciare a casa la badante e pagare comunque la badante come fosse al lavoro. Faccio un esempio, voglio chiudere casa e metterla in vendita. La chiudo subito e pago comunque quei 15 giorni di lavoro e la badante resta fuori casa. Questo è l'Articolo 35 del contratto. Solo chi ha una casa indipendente (per esempio i custodi di ville con appartamento per loro e la loro famiglia staccato dall'abitazione del datore di lavoro) hanno diritto a 30 giorni di mantenimento dell'alloggio anche dopo un solo anno di lavoro, ma non credo sia il tuo caso.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. quando il rapporto di lavoro finisce finisce anche il poter abitare sul luogo di lavoro salvo uno abbia lì anche la famiglia e comunque l'abitazione dove vive sia attaccata a quella dove lavorava ma autonoma (due entrate separate). SOLO IN QUESTO CASO SI HA DIRITTO A 30 giorni. Nessuna badante proprio per il suo tipico lavoro fatto su persone e non su cose (autista-auto, giardiniere-giardino, colf-abitazione ecc.) abita in convivenza in una casa diversa da quella del suo/a assistito/a, sarebbe un controsenso. La casa non viene regalata alla badante ma è un posto di lavoro. Finito il lavoro in un'azienda non si torna il giorno dopo in quell'azienda perchè non si sa dove andare a scaldarsi o a mangiare. Il lavoro di badante prevede l'ospitalità non per farci vivere la badante che non sa dove andare ma perchè li ci abita la persona da assistere. Nel lavoro di badante non c'è contratto d'affitto, c'è un contratto di lavoro. Finito il lavoro senza la morte dell'assistito (se l'assistito muore, finisce tutto subito) si ha diritto SOLO al preavviso di 15 giorni (o 30 giorni se si ha più di cinque anni di servizio presso la stessa famiglia). Il preavviso è un periodo entro il quale si è ancora al lavoro ma si sa già il giorno della fine del lavoro. Se il datore di lavoro vuole, per mancanza di fiducia nel lavoratore può decidere di pagare il preavviso senza pretendere che il lavoratore lavori e se vuole allontanare una persona immediatamente da casa sua il proprietario della casa lo fa e ne ha diritto, purchè paghi comunque il lavoratore per tutto il periodo di preavviso come se stesse lavorando.Se una persona viene a casa mia e rompe tutto io ho il diritto di mandarla fuori casa subito, anche se sono tenuto a pagare il preavviso, solo in casi molto gravi c'è il licenziamento in tronco che non da diritto nemmeno al preavviso.

      Elimina
  41. i giorni di preavviso sono 15 ma possono essere pagati con richiesta di lasciare il lavoro e quindi la casa dall'oggi al domani.

    RispondiElimina
  42. Buon giorno.Io lavoro come baby sete, per tre bambini.Contratto colf 25 ore settimanali,percepisco 700 euro al mese la mia parte dei contributi pago io.Tredicesima e feriali ho sempre avuto,però nel contratto (lettera di asunzione) è scritto che tfr e compreso nello stipendio,anche se non è così. Adesso vogliamo chiudere il contratto,ma io posso chiedere il tfr?Grazie in anticipo per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici troppo poco per avere una risposta precisa. Se il contratto è per 25 ore immagino saranno 25 ore quelle che fai (per esempio 5 ore al giorno per 5 giorni la settimana). Baby sitter è paragonata a una badante per persone autosufficienti contratto con livello AS paga oraria 5,32 con stipendio mensile di 576,32 meno la tua parte di contributi (27,08 euro) e cassa colf (1,08 euro) fanno 548,16 netti (dovresti avere già inclusi due scatti di anzianità (si hanno ogni due anni per lo stesso datore di lavoro ma anche con quelli la tua paga non supererebbe i 600 Euro netti. Cosa ti danno per arrivare a 700 euro mese? Nei 700 potrebbero essere già inclusi sia tredicesima che TFR. Sei convivente? hai un superminimo, soldi sotto altre voci?

      Elimina
    2. essere assunta dal 2009 da solo diritto a un preavviso di 30 giorni sul licenziamento anzichè 15, e ovviamente un TFR su 6 anni

      Elimina
    3. Grazie per la risposta,volevo sapere lo stipendio cambia a base quanti bambini deve guardare la baby-Setter,io gli ho 3 maschietti.E lo stipendio avevamo patito così al inizio tutto altro mi danno da parte.Però adesso avendo riletto dopo questi anni il contratto ho visto che c'era scritto che TFR e compreso allo stipendio,per ciò non loso se lo devo chiedere.

      Elimina
    4. i bambini possono essere uno o cento e non cambia nulla, come non cambia nulla per le maestre di scuola. è ovvio che se i bambini sono tanti occorre più tempo e quindi aumentano le ore di lavoro.

      Elimina
    5. Non capisco due cose in questo contratto.
      1) Se vi siete accordati per il TFR pagato ogni mese perchè adesso lo vuoi un'altra volta?
      2) "tutto l'altro me lo danno a parte" non capisco cosa intendi perchè penso questo modo "a parte" forse non è regolare.(soldi in nero???). Sul nero non si pagano tasse contributi e è fuorilegge.

      Elimina
    6. Buona sera,mi spiego meglio.Non sono una dipendente in cerca di come farsi pagare più di quello che mi aspetta.Ancora continuo a lavorare presso la stessa famiglia,siamo in buoni raporti.Sì come a fine del mese dobbiamo parlare per metersi d'accordo e chiudere il contratto,volevo sapere se mi spetta la TFR,per non fare la brutta figura chiedendo se non mi aspetta.Visto che fino adesso mi era stato pagato tutto regolare.Parlando di "paga a parte" intendevo tredicesima e feriali.Ma nessuno mi aveva mai detto che TFR era compreso nello stipendio.Perché eravamo patuito 700 come stipendio.

      Elimina
  43. Volevo agiungere che lavoro da maggio del 2009.

    RispondiElimina
  44. Buongiorno. Si può essere licenziati senza una giusta causa? Basta che il datore di lavoro ti paga il preaviso e può fare quel che vuole? Una badante convivente, 54 ore, 958 euro di stipendio, quanto deve avere per quei 15 giorni in caso di mancato preaviso? Visto che lo stipendio, compreso di vitto e alloggio, arriva sui 1050, vuol dire che il mancato preaviso arriva sui 525, giusto? Da me compare solamente 442, 42. Grazie per le risposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' considerato un lavoro di "fiducia" quindi come il dipendente può andarsene in una settimana il datore di lavoro può licenziare in 15 giorni. Se c'è giusta causa c'è licenziamento in tronco che non da diritto a preavviso. Trattandosi di giorni a calendario le ore sono meno della metà mese. Togliendo le trattenute per i contributi a carico della badante lo stipendio per quei 15 giorni il preavviso vale 450 euro circa, dipende se comincia di Sabato o di Lunedì, straordinari fatti nel preavviso, Feste nel preavviso. Se nel tuo caso però la famiglia ha sempre rispettato ferie e pagamenti non credo che vada a speculare su pochi euro di differenza sul preavviso. prenderai invece il TFR (la liquidazione). Vai invece all'Inps a chiedere la disoccupazione che è ben più consistente del preavviso.

      Elimina
  45. Grazie mille per le risposte. Infatti non si specula per quanto riguarda i soldi, ma a volte si possono sbagliare i calcoli. Ma alla fine, nel preaviso è incluso vitto è alloggio? Perchè se è così, da 450 come dici tu a 525 c'è un po' diferenza. Praticamente a me ha pagato tutto fino oggi. Inizierebbe domani il preaviso, da quel che mi ha detto. Visto che la comunicazione di licenziamento ha la data di oggi. Appunto, non c'è giusta causa.Mi è stato detto che non può più permettersi di pagarmi, ma lo so che non è cosi. È una famiglia che sta bene economicamente e ha pure delle proprietà. È per questo che mi rode. Anche perchè da giugno a ottobre ho fatto più ore di quanto prevede il mio contratto, circa 16-17 ore in più alla settimana, e oviamente non pagate, in quale sono incluse, in parte, anche le due ore giornaliere. C'è qualcosa che posso fare al riguardo?. Putroppo ho lavorato solo 7 mesi, non credo di aver diritto alla disocupazione, ma mi informerò. Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara signora DANA DANA ancora una volta si dimostra che le badanti non chiedono soldi per il lavoro che svolgono ma una paga adeguata al tenore della ricchezza della famiglia che seguono. Ha senso? Ancora una volta si dimostra che una badante trattata con tutte le dovute regole alla fine vuole ancora soldi e vuole fare una vertenza e non vuole andarsene.

      Elimina
  46. per avere la disoccupazione occorre molto meno. La domanda va fatta all’Inps tramite un patronato (sindacato) che per legge, offre assistenza gratuita.
    Per ottenere l'indennità di disoccupazione occorre presentare la richiesta entro sessantotto giorni dalla data di fine rapporto di lavoro, meglio farla subito per non perdere soldi.
    Sicuramente ti daranno un prospetto paga regolare, quindi nessuno sta a speculare su 20 o 30 Euro per correre il rischio di avere poi delle vertenze per così poco. Non ha senso. Fatti fare un controllo dallo stesso patronato dove andrai a chiedere la disoccupazione che volendo potresti anche fare da sola col call-center INPS. Avere una badante è un costo alto (indipendentemente da quante proprietà si abbiano) e bisogna poi coprire le due ore libere, la mezza giornata libera, e la Domenica. Non si prende una badante per creare lavoro per una persona ma per assistere al meglio un proprio famigliare. Alla fine chi ha una badante se rispetta tutte le regole come mi pare sia successo a te si rende conto di pagare e non avere lo stesso servizio di una casa di riposo. In un ospizio quello che si paga è tutto compreso a casa c'è luce, acqua gas e da mangiare per il proprio famigliare e la badante e non ci si può più muovere di domenica e per le ferie. Chi sceglie una badante si impegna con la propria vita a pagare in tempo e in denaro.
    Per le ore straordinarie devi essere in grado di dimostrare che le facevi senti anche per quelle al patronato ma con un'assunzione a 54 ore settimana (il massimo) avresti dovuto aspettare loro richieste (dubito tu riesca a fare qualcosa ma prova se vuoi). Inoltre le ore straordinarie vanno concordate e sistemate mese per mese. Una badante può anche essere coinvolta per un tempo di 13 ore giornaliere ma si sa che in queste 13 ore ci sono ampie pause. Insomma con il massimo delle ore è difficile dimostrare straordinari effettivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma cosa risponde a fare Signor Anonimo. Questa gente continua a chiedere e a cercare tutti i modi possibili per rapinare famiglia e stato. vogliono soldi per l'indennità del pasto e il pasto e vogliono soldi per andare a casa per mangiare al ristorante, ore libere ecc. MA COSA ASSUMETE A FARE DELLE badanti. Prendetele da un'agenzia e che i guai se li smazzino loro. La badante prende meno? Non fatevi impietosire. SONO SANGUISUGHE.

      Elimina
    2. ma cosa si rapina, io lavoro da tanti anni e ho fatto mio lavoro anche di più del dovuto e non sono mai stata pagata correttamente e non ho mai fatto del male anche se dovevo chiedere i miei diritti,ma perchè non vi guardate voi i vostri genitori, con questi soldi e poche ferie e con una vita da prigione? fatelo voi per favore poi commentate...

      Elimina
    3. come si fa a dire sono pagata il giusto o meno del dovuto? Quante ore e quanta paga e quale livello occorre ragionare sui numeri non sulle parole

      Elimina
  47. Buongiorno! Vorrei chedere qualche info. Ho un contratto di lavoro con 40 ore e stipendio di 1000 euro netto. Mi interesa quanto devo prendere mensile con tutto compresso (2 giorni ferie, tredicesima e tfr). Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  48. Convivente o non convivente, contratto a ore o a fisso, che livello a, b, c, cs, d, ds?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Convivente, a fisso, livello cs. Grazie!

      Elimina
    2. Sto con una copia, convivo con loro, anche se lavoro come e la badante per uno di piu ma la famiglia mi vuole pagare lo stipendio mensile con tutto compresso. Grazie!

      Elimina
    3. lavorare per una persona o per 10 non fa differenza perchè la paga oraria è a ore e non a persone. ovviamente può capitare che con una persona da seguire una badante non ce la faccia da sola come è possibile che una persona ce la faccia con 3 perchè magari dedica 2 ore per ciascuna persona a giorno. Lo so che normalmente con due persone c'è più lavoro ma una persona che cerca un lavoro deve pensare che è pagata ad ore e quindi non strafare ma nemmeno cercare di far niente. Ci sono badanti che trovano lavori dove si lavora poco e si prende tanto e altri posti dove non si prende tanto e si hanno marito e moglie da seguire. In un contratto di lavoro occorre ragionare e guardare il proprio lavoro non quello della badante che dice di non far nulla e avere tutte le comodità, se poi il lavoro che si è trovato non soddisa si cambia. ogni lavoro ha paga magari uguale ma anziani o disabili diversi. Il contratto CS conviventi da 25 ore a 54 (cioè più del doppio lavoro) prevere sempre la medesima paga. 958,58 che tolti i contributi dovuti dalla badante sono 904,5 Euro. Questo è quello che dice il contratto per la paga base. La tredicesima è una mensilità e così è per il TFR compresi di vitto e alloggio quindi vanno suddivisi e aggiunti sui 12 mesi sono circa 172 euro da aggiungere ogni mese ai 900 euro. Le ferie sono irrinunciabili e vanno fatte e durante le ferie ti pagheranno comunque il mese più circa 140 euro di contributo vitto e alloggio. Immagino comunque che se ti abbiano fatto il contratto in regola CS, il tuo datore di lavoro si farà fare la busta paga da qualcuno e quindi meno del minimo non ti può dare. quindi 1050-1080 euro mese, dipende se poi ci conteggia la cassa colf e te la paga lui o te la paghi tu.

      Elimina
  49. Anonimo 13 gennaio 2016 11:04
    ti interessa sapere qual'è il tuo lavoro o per n
    adesso vuoi solo sapere ferie, malattia, vacanze permessi, tredicesima, TFR, stipendio, mance, riposi, lavorerai anche? fai la signora, la dama di compagnia, la baby sitter, il maggiordomo, la colf ???????????????????????

    RispondiElimina
  50. tutto quello che si legge qui è la dimostrazione che colf, badanti, baby sitter ecc. non hanno dignità nel chiedere in continuazione, prima, durante e dopo il lavoro. Mollatele e rivolgetevi a una cooperaiva

    RispondiElimina
  51. Buongiorno. Sono Diana da Ucraina. Lavoro un anno badante senso contratto. Perché mio datore di lavoro non volevo fare contratto.Ogni mese mi dicevo che farà e così passato un anno.Mi preso in giro.Ma io non voglio più lavorare in nero. Ho permesso di soggiorno e voglio avere miei diritti. Per adesso voglio uscire da questa famiglia. Cosa devo fare? E quanto loro devono pagarmi di liquidazione? Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quanto si dovrebbe prendere di liquidazione occorrerebbe sapere quante ore lavori e a che paga. però se non hai contratto non prenderai nulla non essendo in regola a meno che tu vada da un sindacato ad aprire una vertenza. Fosse io prima mi cercherei un lavoro con contratto, e il contratto si firma quando si fa la prova a al massimo dopo una settimana a prova conclusa anche se la regola dice che il contratto si firma prima di cominciare a lavorare. poi andrei a sentire un sindacato per vedere se fare una vertenza è possibile perchè occorrono prove che si è effettivamente lavorato per andare davanti ad un giudice. Se il sindacato ti dice che la vertenza si può fare dire ai tuoi datori di lavoro che tu vuoi il pagamento di tutto, ferie ore ecc. altrimenti la cosa diventerà più lunga ma tu farai una vertenza. A fronte di una vertenza con tempi lunghi io preferirei un aggiustamento non regolare subito, poi ognuno per se decide come vuole

      Elimina
    2. Lavoro un anno in questa famiglia 24 su 24,badante fissa. Ma dattore di lavoro detto che mi paga liquidazione,solo non sa come fare conti. Buuuu.Senza parole.

      Elimina
    3. Se ti facevano i calcoli della busta paga sapranno fare anche i calcoli della liquidazione che più o meno per un anno è un altro mese di stipendio.

      Elimina
  52. c'è una signora ucraina (si chiama Iryna Kravchenko) che conosce benissimo il contratto e spesso qui insulta gli italiani. Lei saprà indicarti benissimo come truffare la famiglia che ti da lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come contattare con questa signora Ucraina Irina?
      Grazie mille.

      Elimina
    2. Se ci fosse ancora qualche dubbio la volontà di truffare le famiglie è alta. Questa ne è l'ennesima dimostrazione, oltre anche la scarsa intelligenza nel palesarlo.

      Elimina
  53. ma poi quali sono i diritti e i doveri? e conviene e quanto conviene? In italia occorrono minimo 20 anni di lavoro per avere la pensione

    RispondiElimina
  54. Forse è ora di dare prima lavoro alle italiane che sanno qual'è la situazione italiana al giorno d'oggi

    RispondiElimina
  55. L'EST europeo non ragiona come l'Europa occidentale. Lo si vede in Europa prima ancora che nelle case. I governi dell'Est, prima sono entrati in Europa e adesso continu ano a chiedere senza mai voler dare. Non hanno il senso di unità e di appartenenza. Vogliono soldi in cambio dell'entrata nella Nato come se fosse interesse dell'occidene il fatto che loro non vengano occupati dalla Russia. Ditelo a Putin. Chiedetegli se per favore può riprenderseli

    RispondiElimina
  56. Non aspettatevi nulla da gente che viene da Est, chiedono e basta. Non vogliono migranti ma pensano che l'Europa sia un loro diritto. Ha chi è venuto in mente di mettere in Europa queste nazioni avide e arroganti che pretendono solo diritti e niente doveri?

    RispondiElimina
  57. Buongiorno! Sono una badante ,lavoro da 26 giugno 2015 ,adesso in 26 marzo mi voglio licenziare per motivi personali . Quanta liquidazione, ferie e che l'altra cosa posso prendere ? Ho stipendio di 700 euro. Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come si fa a rispondere senza sapere ore, livello, convivenza? E' un lavoro regolare o no?

      Elimina
  58. I mesi di lavoro sono 9 quindi tutte le cose che puoi prendere vanno divise per 12 mesi per sapere cosa ti devono dare per ogni mese lavorato e moltiplicate per 9 che sono i mesi fatti. Quindi le ferie all'anno sono 26 giorni diviso 12 (circa 2,2) moltiplicate per 9 fa 19,5 giorni che vanno contati da Lunedì a Sabato escludendo le Domeniche. Ricordati che devi dare un preavviso di 7 giorni, cioè devi dare le dimissioni (licenziarti) con una lettera scritta e controfirmata dal tuo datore di lavoro 7 giorni prima del giorno che te ne andrai. Ricordati anche che licenziandoti TU, non avrai diritto a nessuna forma di sussidio (la disoccupazione).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La 13^ dovrebbe valere, lo stipendio mensile + 140€ di vitto e alloggio (quindi 700€+140€=840€). 840 diviso 12 moltiplicato per 9 mesi e così pure il tfr

      Elimina
    2. 630€ di tfr e 630 tredicesima più 19 giorni e mezzo di ferie pagate e su quei giorni prenderai anve 5,5€ giorno in più di vittoalloggio

      Elimina
  59. 700 euro? Che stipendio è? Non c'è uno stipendio di 700 euro, o è troppo o è troppo pono. Se poi è in nero cercheranno di non darti niente. Se sei convivente e facevi almeno 40 ore la settimana dovevano darti minimo 960 euro al mese. per fare i conti giusti occorre sapere che contratto avevi perchè per tredicesima, TFR e ferie vanno aggiunti 6 euro al giorno. Con che livello sei assunta. C'è un contratto scritto?

    RispondiElimina
  60. Salve,
    Avrei bisogno di un aiuto per capire come calcolare la buonuscita. Premetto che sono in nero, dopo aver aspettato l'assunzione per tanto tempo ho deciso di andarmene. Nel tfr devo aggiungere ferie e tredicesima mai pagate. Lavoro dal 10 novembre 2014 e lavoro fino al 25 maggio. Grazie per l'aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi lavora in nero è come se non avesse mai lavorato. Non ci sono regole in un lavoro che non esiste. Chi lavora in nero froda lo stato perchè non paga tasse, froda l'Inps perchè non versa contributi, froda 'Asl perchè usufruisce di cure gratis. Magari prende anche la disoccupazione. Quindi o fa una vertenza per dimostrare ufficialmente che ha lavorato o cerca di mettersi d'accordo rischiando però di vedersi accusato/a di ricatto. NON LAVORATE IN NERO pretendendo poi il rispetto delle regole.

      Elimina
    2. il Tfr è pari a una mensilità all'anno circe e la tredicesima pure. Poniamo una persona prenda 600 euro mese, vuol dire che ogni mese prende 600 diviso 12 mesi uguale 50euro al mese di tredicesima e 50 di tfr. le ferie stessa regola 50 euro mese. Quindi sono 150 euro mese per ogni mese lavorato. In NERO non c'è nessun calcolo esatto perchè non ci sono regole, perchè non c'è paga base minima sulla quale fare conti.

      Elimina
  61. Lavoro dal 10 novembre 2014 al 25 maggio 2016

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il 25 Maggio 2016 poi è fra una vita potrebbe essere finito il mondo, (adesso siamo inizio Aprile).Facciamo comunque 19mesi circa. Si possono chiedere 3000 euro da contrattare ma dubito te li diano. Non ci sono regole e su quei soldi tu dovresti versore circa 800 euro di tasse che tu non verserai. Non si può pretendere le regole dagli altri per poi non rispettarle quando arriva il nostro turno di rispettarle.

      Elimina
    2. Grazie per le risposte. Comunque sono d'accordo, anche perché ho sempre lavorato in regola con contratto, non mi sono mai trovata in una situazione così sgradevole. Grazie a questa situazione ho imparato la lezione. Preferisco stare a casa, metterci un po' di tempo per trovare un lavoro in regola.

      Elimina
    3. E' vero che ho lavorato in nero, ma non del tutto per mia scelta. Se mi avessero fatto il contratto sarei stata più che contenta. Sarei stata io tutelata, ma anche loro. Anche perché io mia mamma viviamo in Italia da tanti anni, in una casa piccolissima, ma di nostra proprietà e facciamo il nostro dovere di cittadine, anche se non italiane, pagando tutte le tasse. Per questo motivo a me personalmente essere messa in regola non mi fa schifo, anzi.

      Elimina
    4. se prendi soldi in nero non paghi tasse perchè non risulta che tu guadagni e le tasse si pagano su quel che si guadagna se invece paghi luce, acqua e gas paghi quello che consumi come carne e pane. Paghi tasse sulla casa e sui servizi? quelle sono spese perchè se produci rifiuti e qualcuno viene a portarteli via vuole essere pagato. Perchè quel servizio ci sia noi abbiamo pagato da generazioni. Inoltre senza un lavoro non si paga l'assistenza sanitaria e poco i medicinali, magari prendi la disoccupazione. Che tu lo abbia voluto o meno sta di fatto che hai accettato un lavoro in nero quindi il tuo datore di lavoro non ha pagato la sua parte di contributi e tu non hai pagato la tua parte di contributi e di tasse sul lavoro da dipendente. fare un calcolo non ha senso perchè o decidi di fare una vertenza e vai da un sindacato o contratti una cifra d'uscita dal lavoro badando di non alzare troppo il prezzo perchè potrebbe sembrare un ricatto quindi tieni conto di una media di 750 euro circa. Non puoi pretendere una cifra certa. La cifra da contrattare resta quella. Non puoi fare un conto certo pensa che su quella cifra 800 euro se ne andrebbero in tasse quindi in nero tu non li pagherai e il tuo datore di lavoro lo sa. 3000 la cifra corretta presunta 2200 al netto di tasse. tu parti da 3000 e poi prendi quello che riesci ad avere. Sotto 2000 euro (perchè il 10% andrà ai sindacati che ti fanno la pratica in tribunale) conviene pensare alla vertenza che andrà per le lunghe e non è detto produca quella cifra.

      Elimina
  62. Lo stipendio fino a 6 mesi fa era di 700€, poi di 800€

    RispondiElimina
  63. Ciao lavoro badante livelo B prendo al mese 775 LAVO DA 01. 09. 2015 ADESO AL 30. 04 2016 finisi contrato i mi licentera volio sapere cuanto devo prendere per trf e fere e tredicezima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi dividere 775 per i dodici mesi dell'anno e moltiplicare per 8 che sono i mesi che hai lavorato per tutto. TFR, TREDICESIMA, FERIE. 775:12x8=516,70 per TFR e 516 per la tredicesima alla quale vanno aggiunte però anche 142,48 (vitto e alloggio per 26 giorni che fanno parto dello stipendio ... se fossero 12 mesi quindi anche questi diviso 12 per 8. Vale sia per tredicesima sia per tfr. Tu sei convivente (pasti e vitto alloggio o no). per le ferie vale lo stesso discorso 26 giorni diviso 12 moltiplicato 8. Quindi ferie 17 giorni e un terzo di giornata. 1033,4 euro per tredicesima e TFR. se sei convivente aggiungi 189 euro. I conti sono comunque approssimativi perchè dipende perchè per quante ore sei inquadrata e a che costo orario però la differenza è poca.

      Elimina
  64. salve,io voglio chiedere se e un dovere per me comme badante di una signiora anziana,comme lavoratore fiso ,che devo fare dei lavoreti anche la domenica che mi fanno far lasciare pronto per tuto il giorno ,sia per pranzo che anche la per cena,e adeso non solo per la persona che asisto,ma anche per la badante che sta con lei quando io esco.Poi io la domenica ,mi dicono,che devo esere a casa alle 20,00 visto che la matina esco dalle 08.30 o 09.00 .

    RispondiElimina
  65. come fai a preparare pranzo e cena per tutti se esci alle 8,30 - 9,00? La regola è per riposo completo per 24 ore. Quindi uscita alla mezzanotte del Sabato e rientro a mezzanotte di Domenica. Siccome la cosa così fatta sarebbe complicata ci si accorda per orari decenti utili alla famiglia e alla badante. La Domenica dovrebbe essere totalmente di riposo, però tutto dipende da come ci si accorda, se la famiglia da 50 euro in più al mese ci si può accordare per un ora di lavoro la Domenica se l'accordo soddisfa entrambi.

    RispondiElimina
  66. salve, avrei una domanda, io lavoro come badante da tanti anni, non mi hanno mai pagato la giusta somma, neanche la tredicesima, io non ho denunciato perche mi trovavo bene e non avevo un posto dove andare, vorrei sapere ora se alla fine del rapporto almeno mi venga dato la liquidazione, visto che nella busta paga e inclusa e non sono ancora sicura cosa significa questo... che non lo avrò più? la ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui si leggono cose dell'altro mondo. Persone che pretendono di fare 6 ore al giorno e altre che ne fanno15 e prendono paga per 5. Come è possibile? Quando si fa un contratto di lavoro non si pretenda la luna ma nemmeno di lavorare gratis. Le cose vanno chiarite subito non dopo anni. Se una persona non paga quello che ci si è messi d'accordo bisogna farlo notare subito. Non esiste e non è giusto non prendere tredicesima o liquidazione. se ti hanno scritto che la busta conteneva la liquidazione è come se tu avessi detto che la prendevi quindi adesso non prendi nulla. Però dipende da quante ore fai e da che stipendio prendi perchè magari e realmente già inclusa nella paga mensile.

      Elimina
  67. Salve mio marito lavora come domestico da circa due mesi a tempo indeterminato (dopo aver lavorato in nero per un anno) e ora il principale lo ha licenziato senza un motivo effettivo volevo sapere ha diritto a una liquidazione anche se in regola da soli due mesi?? Può prendere una disoccupazione lui percepisce uno stipendio di 1000 euro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche se uno lavora da un giorno ha diritto su quel giorno di tredicesima, liquidazione e ferie anche se sono frazioni ma con due mesi per esempio si hanno quasi5 giorni di ferie che devono essere pagati. Con due mesi poi si ha diritto a 15 giorni di preavviso che vanno lavorati o meno ma comunque pagati. per la disoccupazione invece è più problematico ubn sussidio di disoccupazione perchè per un anno risulta che non ha lavorato (quando ha lavorato in nero) e il conto siu fa sugli ultimi due anni almeno. Ti conviene andare in un ufficio vertenze di un qualsiasi sindacato per vedere se riesci a farti riconoscere quell'anno in nero, in quel caso prenderebbe la disoccupazione

      Elimina
  68. Salve faccio la badante 25 ore set prendo 700 euro al mese compreso nella busta il tfr da un anno ora mi anno licenziato io ho sempre preso 700 ho diritto alla tredicesima e alla quattordicesima ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tredicesima, il TFR, le ferie, i giorni di festa non dipendono da quanto si prende o da che livello si ha. Si prendono in rapporto alla paga, cioè più è alta la paga base e più TFR si matura ogni anno e più valgono le ore straordinarie e più alta sarà la tredicesima. Nel contratto badanti non esiste una quattordicesima.

      Elimina
  69. Salve faccio la badante 25 ore set prendo 700 euro al mese compreso nella busta il tfr da un anno ora mi anno licenziato io ho sempre preso 700 ho diritto alla tredicesima e alla quattordicesima ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la tredicesima e tutto il resto (ferie, festività, TFR ecc.) spettano anche nel periodo di prova, anche con un solo giorno di lavoro. ovviamente se una persona lavora poco la tredicesima sarà poca. Per esempio il TFR è uno stipendio all'anno ma se una persona lavora un solo mese andrà diviso l'intero TFR per un dodicesimo un mese solo dei dodici, stesso discorso vale per la tredicesima che spetta una volta all'anno su dodici mesi lavorati. Se si lavora solo un mese si divide lo tredicesima per 12 (tanti quanti sono i mesi). Se si prendono 600 euro al mese ogni mese si accumulano circa 50 euro mese (paga mensile 600 Euro diviso 12 mesi uguale 50 Euro mese di tredicesima. Ogni giorno che passa si accumula la tredicesima. Con la tua paga accumuli ogni giorno circa due euro al mese. Questo vuol dire che se lavori anche un solo giorno in prova ti spettano circa 2 Euro di tredicesima e 2 Euro di TFF sulla paga di quella giornata più qualche ora di ferie pagate (ogni mese si maturano poco più di due giorni di ferie che diventano 26 dopo un anno di lavoro.

      Elimina
  70. Buonasera . Ho lavorato in nero x 25 mesi, 6 ore minimo al giorno, Pagata il primo anno 7 euro/h il secondo 8. Secondo lei cosa mi spetta e quanto? Come si fanno i calcoli? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. occorre comprendere che in nero non è un tipo di contratto ma è un NON CONTRATTO, NESSUNA REGOLA, NESSUNA SPETTANZA.

      Elimina
    2. Quando si fa un accordo qualsiasi esso sia è un accordo e quello va rispettato o rifiutato. Troppe badanti hanno il brutto vizio di volere loro stesse un accordo in nero per poi alla fine pretendere diverse cifre. Voi andreste al supermercato a prendere un carrello pieno di roba e della quale siete state attente a non superare i 100 Euro che avete sul conto in banca per poi scoprire che quella roba costa 200 e ve ne accorgete quando a casa controllate il conto della carta di credito. Che modo di lavorare è. Questa paura di prendere vertenze di tutti i tipi invoglia le famiglie a rivolgersi ad agenzie e voi prendete meno e fate più fatica a trovare un lavoro

      Elimina
    3. le badanti vivono di rapine. Prima si accordano per una cifra poi alla fine ne pretendono un'altra. Cari datori di lavoro assumete con la paga base minima ma fate un contratto regolare dietro il nero troverete sempre la fregatura della badante più amica ed amorevole. Voi potete pagarle anche il doppio ma alla fine vorranno tredicesima e TFR anche se glieli avete pagati in nero due volte. le badanti sono spesso una maledizione sulla famiglia.

      Elimina
  71. Buonasera . Ho lavorato in nero x 25 mesi, 6 ore minimo al giorno, Pagata il primo anno 7 euro/h il secondo 8. Secondo lei cosa mi spetta e quanto? Come si fanno i calcoli? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la badante che ha un contratto regolare prende dai 5 ai 6 euro/ora, poi ci sono i contributi le ferie ecc. dire che si fa un certo lavoro non si può capire che lavoro è. Una lavoro da badante va dalla dama di compagnia alla convivente infermiera per un non autosufficiente affetto da Alzheimer. Per quella paga immagino che l'accordo sia stato "ti diamo di più ma in nero". Queste 6 ore erano di pulizia? di compagnia per quanti giorni? poniamo 5 giorni alla settimana. 30 ore per 8 euro/ora sono 240 euro a settimana oltre 1000 Euro al mese senza lavorare né Sabato né Domenica senza contributi ma anche senza pagare tasse. Quanto dovrebbe prendere un impiegato che fa 8 ore giorno, un'operaia in fabbrica o una badante che fa 54 ore settimana a 10 ore di lavoro? duemila euro mese? Non esiste una paga del genere in un contratto regolare. Non accettate lavori in nero se poi decidete che quel contratto poi non vi va bene. In nero non esiste nessuna regola, perchè è un contratti fuorilegge, per voi e per il datore di lavoro.

      Elimina
    2. ho avuto una badante del Est europeo serbatoio di badanti e avventuriere. Prima non ha voluto il contratto perchè prendeva la disoccupazione e aveva le cure gratis in ospedale. Dopo un mese di lavoro ha preteso il mese di ferie perchè tutte le sue amiche andavano in ferie, quando è tornata pretendeva che gli pagassi il mese di ferie. Voi pensate che io l'abbia assunta? Mi sono rivolto ad un'agenzia e adesso pagando la stessa cifra mese non devo più pagare tredicesima. TFR e soprattutto pago una persona sola sempre non due (una in ferie e una che lavora e fa la sostituta mandata dall'altra).

      Elimina
  72. buona sera...ho anche io una domanda per chi mi puo spiegare,lavoro con contratto da primi Gennaio fino a 31 Dicembre Badante livello Bs convivente 30h sett ,paga base 6,64 13-0.55,TFR-0.53 .Nella busta paga scrive netto 957,33..minimo 851 . Io prendo stipendio 800e al mese. Alla fine di contratto mi spetta tredicesima,tfr or sono pagati mensilmente?Ringrazio in anticipio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo stipendio livello BS, per 30 ore settimanali, convivente è effettivamente 851,80 (818 al netto delle trattenute per i contributi che dovresti versare tu) se in busta paga di scrivono 957,33 probabilmente ti conteggiano anche tredicesima e TFR diluiti per ogni mese, però la cifra che ti devono dare in questo caso dovrebbe essere 957,33 e non 800 che non viene fuori da nessun conto. se ti danno 818 euro al mese e ti trattengono quindi i soldi dei contributi ti devono pagare a parte tredicesima e TFR. Se ti scrivono sulla busta paga che ti danno 957,33 quelli sono i soldi che ogni mese ti devono dare e in quel caso non prenderesti più tredicesima e TFR però te li devono dare ogni mese. Tieni conto che ogni tredicesima è fatta circa da un mese in più all'anno, stessa cosa vale per il TFR quindi sono circa 1700/1800 euro che devono darti in più ogni anno divisi su 12 mesi sono 140/150 euro mese in più degli 818 Euro mese quindi 957,33 euro sono probabilmente la cifra che ti devono dare se vogliono non darti a Dicembre la tredicesima e il TFR ogni anno. Ma come giustificano i 975,33 Euro? Non mettono nulla, nessuna voce nessuna liquidazione mensile di qualche onere dovuto???

      Elimina
    2. Grazie mille per la riposta, non mi dano niente in piu,ogni mese prendo solo quel tanto 800e.Alla fine di contratto le dico se mi danno la tredicesima e il TFR nel caso che non vogliono cosa poso fare?Grazie mille.

      Elimina
    3. Non puoi accettare questa paga adesso per rivalersi dopo. Ti danno 800 euro ma se tu firmi che ne ricevi 810-900-1000 come potrai dire dopo che firmati soldi che non ti davano. Ti devono dare quello che firmi perché su quella cifra dovrai pagare anche le tasse. Se tu firmi per 1000 ma prendi 800 euro tu andrai a pagare le tasse per 13000 anziché su 10400. Sono 2600 euro in più e quindi 600 euro di tasse da pagare. via subito a un sindacato adesso.

      Elimina
  73. Sono una colf ho lavorato in regola 7anni preso una famiglia con un contratto di lavoro ero pagata al mese ..non ho mai preso ferie e tredicesime adesso sono stata licenziata volevo sapere se nel tfr ho diritto anche alle ferie e tredicesime non pagate

    RispondiElimina
  74. Avevi diritto a ferie tredicesima. il Tfr che non centra niente con quello, è un'altra cosa e non ti daranno nulla. Dovevi reclamare prima però adesso devi andare da un sindaco e aprire una vertenza,

    RispondiElimina
  75. Buongiorno, vorrei sapere come comportarmi con la signora (italiana) che mi fa le pulizie 6 ore a settimana, lavora da me da 10 anni non ha voluto che le pagassi i contributi perchè percepisce la sua pensione ( ha 70 anni) e la reversibilità del primo marito e vive con l'attuale marito anche lui pensionato, quindi non le conveniva pagare quota dei suoi contributi e tasse. Ho precisato perchè io l' avrei messa in regola. Le ho sempre arrotondato la paga settimanale per eccesso 50 euro invece di 48, pagato ferie e tredicesima. Adesso mi ha chiesto la liquidazione ho fatto i conti ma viene una cifra piuttosto alta (le avrei comunque dato dei soldi di buonuscita). Cosa posso fare? Rischio che mi faccia una vertenza?
    grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a non fare le cose in regola si rischia sempre. però rischia anche lei perchè non ha mai pagato tasse che dovrebbe pagare e avrebbe dovuto avvisare l'imps che aveva un lavoro oltre la pensione. conveniva pagarla con i voucher così non ci sarebbe stato nulla da discutere. Un Tfr per un lavoro da 6 ore settimana pagato a ore non credo sia una cifra altissima anche se fatti per 10 anni ma mi chiedo perchè non abbia detto prima che voleva fare tutto in regola. Il problema è più contributivo che tutto. Se non si pagano contributi dovuti è il vero rischio non la liquidazione, perchè in quel caso le sanzioni sono pesanti

      Elimina
  76. Salve volevo chiederle ho lavorato da 01/05/2016 fino a il 20/10/2016 senza contratto volevo se ho diritto a chiedere la liquidazione , mi hanno sempre pagato giorni festivi goduti stipendio di 900,00 euro
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in nero non si ha diritto a nulla perchè il nero non è un lavoro con diritti è un lavoro dove uno non paga contributi e l'altra non paga le tasse (due frodi allo stato). poi quante ore lavorate a settimana?

      Elimina
  77. Buon giorno volevo sapere sono asunta come domestica convivente 40 ore settimanale monimo contratto851,80 vito e alogio163,20 totale1015,00euro prendo netto971,65 no loso tredicesima e trf ci sono pagati mensilmente no prendo niente di tredicesima a dicembre?a nel caso di licenziamentotrf mi aspetta? Grazie mille per risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo stipendio mensile dovrebbe essere livello B a 795 euro mese quindi probabilmente hai già nella paga tredicesima e TFR vuol dire che non li prenderai ne a fine lavoro ne a dicembre

      Elimina
  78. Salve vorrei gentilmente un informazione lavoro 3 volte a settimana 4 ore al giorno 12 settimanali con con contratto ma devo dare lo stesso i giorni preavviso e mi spetta qualcosa tfr grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, devi dare il preavviso altrimenti perderai una settimana di paga e ti spetta tfr, tredicesima, ferie come per tutti 26 giorni che però non saranno 26 fatti di tanti di quei tre giorni settimanali ma da 4 settimane di ferie un mese come per tutti

      Elimina
  79. Sono una badante' ho lavorato dal 10 settembre 2015-9 dicembre 2016 non mi ha voluto mettere in regola mi spetta lo stesso la tredicesima perché ho chiesto ma non me la vuole dare. Che cosa devo fare? Ho il diritto di prenderla? Perché adesso mi vuole anche licenziare perché ho chiesto la tredicesima. Cosa mi spetta di prendere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova ad andare da un sindacato e aprire una vertenza. In nero non si ha diritto a nulla nemmeno allo stipendio regolare peggio ancora avere ferie regolari e giusta tredicesima. La vertenza è l'unica strada che puoi fare per farti pagare tutto. Per il licenziamento non puoi far nulla ma essere assunte in nero o in regola non centra nulla perchè essendo un lavoro di fiducia si può essere licenziate in qualsiasi momento anche senza nessuna ragione

      Elimina
  80. Buongiorno ho lavorato x 9 anni in Azienda prendendo 11oo€in busta Paga...Ho avuto un T.f.r. non tanto di mio gradimento x una somma di 9000€divisa a mensiki da 500€ chi mi potrebbe fare un conto veloce Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è chiaro quello che prendevi. Il tuo stipendio era Euro 1.100 al mese netti in busta paga comprensivi di 500 divisi per 13 mensilità (cioè 38,5 Euro al mese)?se prendevi 500 Euro all'anno per 9 anni sono 4.500 Euro come hai fatto ad arrivare a 9.000 Euro? con uno stipendio di 1000 euro mese si matura ogni anno un somma che equivale più o meno a 1000 euro (cioè una mensilità all'anno in più) e quindi 9000 Euro dopo 9 anni ma tu come li hai presi questi 1000 Euro?

      Elimina
  81. Buon giorno.io lavoro come babysitter dal 2011 fino ad oggi prendo uno stipendio di 600€ con un contratto regolare. Ma Ora che il bimbi sono cresciuti mi hano fatto capire che mi licenzierà io vorei sapere più o meno cosa mi supererebbe di Tfr. ..Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 600 euro per ogni anno lavorato (minimo)

      Elimina
    2. 600 euro per ogni anno lavorato (minimo)

      Elimina
  82. Buona sera,lavoro come badante lo stipendio e di 966€,35ore settimanale se mi licentio il trf e tredicesima se mi leano mese in busta paga tutte le mese ciò da prendere qalcosa a la fine del rapporto,lavoro da 11mesi.gratzie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 966 Euro circa sono lo stipendio per una badante livello CS (pulizia casa, igiene assistito non autosufficiente). Lo stipendio non cambia fino a 54 ore a settimana. Quello che cambia è solo la paga oraria e i contributi che vanno all'INPS (sia quelli pagati dal datore di lavoro sia quelli, in piccola percentuale, pagata dalla badante. A parità di stipendio, meno sono le ore più la paga oraria diventa ovviamente alta per mantenere uguale lo stipendio mensile. Tutto: ferie, feste, tfr, tredicesima sono riferiti e calcolati su giorni, quindi se una persona si licenzia dopo un giorno di lavoro, prende comunque una quota (piccolissima) di tutto. osservare la settimana di preavviso per non perdere nulla. Chi si licenzia non ha diritto alla disoccupazione a meno di seri motivi dimostrabili.

      Elimina
  83. Buongiorno! Per cortesia Lei mi puo dire quanto mi devano pagare TFR finisco lavorare 30 giugno 2017. Lavoro da 1 novembre 2016 totale 8(otto) mese.Stipendio 950.00. Livello CS 8 orre al giorno,non convivente.,ferie non fata.Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è chiaro per quanti giorni lei lavora 8 ore. Se da 25 a 40 ore la paga mensile per una badante NON convivente è di 1161 Euro. 950 Euro (966 Euro per la precisione) sono la paga di una convivente che prende meno perchè gli viene trattenuta una quota per il vitto e l'alloggio. Lei ha comunque diritto alle ferie e se non le fa le dovranno essere pagate praticamente nel suo caso sono circa due terzi dello stipendio (poco più di 600 Euro, stessa cosa per il TFR, quindi 1200-1300 Euro per ferie e TFR se lo stipendio fosse 950 Euro ma nel suo caso lo stipendio minimo dovrebbe essere 1161 Euro mese quindi le consiglio di andare con il contratto che ha sottoscritto con quella famiglia e con la busta paga, perchè qualcosa non quadra. Praticamente dovrebbero essere circa 200 euro in più per 8 mesi più 1600 euro circa tra TFR e ferie pagate. Fanno 3200 Euro tra saldo e arretrati ma non si illuda faccia controllare la sua busta perchè qualcosa non quadra.

      Elimina
  84. Lavoro 40 ore all settimana,pero come solito non vogliano scrivere tutti l'ore,scritto solo 30 l'ore all settimana.,e stipendio 950.00 e cosi.... pero lavoro pesante con due anziani.. non ho neanche 30 minuti per riposo. Grazie mille per Vostre risposte!!!.

    RispondiElimina
  85. purtroppo non conta quello che si vorrebbe , ma quello che è scritto. Non conta un lavoro pesante o leggero, non conta una persona o due ma conta solo la paga oraria che nel suo caso è 6 Euro e 70 centesimi che danno una paga lorda di 871 Euro meno 33,80 euro di cassa Inps e malattia per un totale di 837 Euro. Ci sono 72,58 Euro mese di tredicesima più 69,90 euro di TFR. In pratica ci sono 142,48 Euro da conteggiare per ogni mese lavorato. Siccome pero lei fa 40 ore ma ne segnano 30 potrebbero anche dirle che nei 950 Euro sono comprese anche TFR e tredicesima al mese anche se per 30 ore a contratto la paga (incluso TFR e tredicesima) dovrebbe essere almeno 142,48 Euro + 837 Euro= 979,48 mese. Non si possono fare 40 ore prendere per 30 e poi avere cifre arrotondate che nemmeno si sa se comprendono tfr tredicesima ferie. Non si possono fare calcoli sul disordine. Fate contratti corretti altrimenti poi si lavora male. se vi dicono che non hanno soldi dite che non ci sono ore perchè voi quelle ore dovete andarle a fare da un'altra parte perchè anche la vostra famiglia non ha soldi e per questo voi lavorate.

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."