martedì 23 novembre 2010

quale è il giorno di riposo della badante e chi lo decide?

Le ferie, i permessi, i giorni di riposo vanno concordati fra le parti. Devono essere utili alla badante per trarne reale riposo e non devono essere nemmeno di intralcio alla vita della famiglia. Per le badanti conviventi a 54 ore, e per la maggior parte dei contratti il riposo è di 36 ore e inizia alle ore 12 del Sabato e si protrae fino alle ore 8 del Lunedì (oppure fino alla mezzanotte di Domenica con impegno di sola presenza dalla mezzanotte di Domenica alle 8 del Lunedì), periodo entro il quale la badante è libera da vincoli di lavoro e può lasciare la casa dell'assistito, pur avendo facoltà di tornarci solo a dormire se non specificato diversamente in qualche postilla nella lettera di assunzione. Alcuni contratti (è bene sempre leggersi quello al quale ci si riferisce nella lettera di assunzione) danno facoltà al lavoratore di chiedere in luogo della Domenica un intera giornata (24 ore) in giorno diverso per motivi di diversa religione. Il riposo Domenicale (o in altra giornata per motivi religiosi) è irrinunciabile. Ogni giorno la badante ha diritto a due ore di libera uscita che interrompano le ore lavorative. Le ore non fatte e non richieste, non vengono pagate come straordinarie ma si perdono a meno che ci si accordi eccezionalmente e saltuariamente in modo diverso (per esempio accumulandone 4 in un pomeriggio) sempre che ciò non sia di intralcio al lavoro. Esempio: non si possono accumulare tutte le 2 ore dei giorni del Lunedì al Venerdì in una unica giornata perchè di fatto sarebbe un giorno di ferie.

130 commenti:

  1. La badante ha firmato tutte le buste pag ora non vuole firmare il Cud. Inoltre è andata al sindacato a dire che noi non gli abbiamo mai dato il riposo settimanale. Cosa non vera! Ora esige gli arretrati pagati. Può fare una cosa simile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la badante firmando la busta paga conferma che quanto scritto sulla busta è reale e lo accetta per intero.
      La badante non firma il CUD, quello lo firma solo il datore di lavoro e comunque il CUD non è niente altro che la somma precisa delle buste paga.
      Il "documento sostitutivo CUD", perchè è così che si chiama, è solo un documento dato dal datore di lavoro per facilitare alla badante o all'ente al quale si rivolge quando fa la denuncia dei redditi.
      La badante deve portare prove e non può inventarsi nulla e se dice il falso è perseguibile lei e gli eventuali testimoni falsi che la appoggiano.

      Elimina
    2. le vertenze si vincono con delle prove certe altrimenti le spese e le denunce di falso se le pagano sindacato e badaante

      Elimina
    3. In Italia on il "Concordato" tra Chiesa cristiana Cattolica e Stato Italiano si + appunto "concordato" che la religione e la tradizione italiana è quella cattolico cristiana e per questo si fa festa a Pasqua e a Natale e tutte le Domeniche. La festa è festa per tutti i lavoratori come il primo Maggio e il giorno del patrono della città. Purtroppo ci son anche quelli che devono lavorare anche la Domenica e per questo vengono pagati di più

      Elimina
    4. Non vuole firmare il CUD perchè crede che quello sia il mezzo che la costringe a pagare le tasse. In realtà quello è solo un riassunto, la cosa importante è che firmi quando prende soldi. Anzi il fatto che non voglia firmare il CUD è la dimostrazione che sulle buste paga non ha avuto nulla da dire e non è stata costretta a firmare perchè quando non vuole non firma. La badante può dire di tutto ma deve anche dimostrarlo.

      Elimina
  2. Una badante che accetta di lavorare la domenica previo pagamento prestabilito, ha comunque diritto alle due ore di riposo giornliero, come durante gli altri giorni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può lavorare un giorno di festa, la festa si fa o STRAORDINARIAMENTE si viene pagati il 60% in più di un normale giorno di lavoro o si va a recuperarla facendo la successiva settimana festa anche il Sabato intero. La domenica, se lavorata non viene pagata a giornata ma a ore quindi non da diritto a nessuna ora di riposo perchè è una situazione che deve essere straordinaria cioè saltuaria, una volta ogni tanto. Viene pagata a ore, quindi se si fanno 10 ore la Domenica poi si stanno fuori le altre 14 non due.

      Elimina
  3. non vuole firmare il CUD? Ma il cud non è un documento obbligatorio per il datore di lavoro viene fornito su richiesta della badante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che stai addì? Il datore di lavoro è tenuto a fornire al lavoratore il CUD anche se si chiama Sostitutivo CUD, perchè è solo una sommatoria delle buste paga ricevute durante l'anno.

      Elimina
    2. tutti lo danno, anche perchè non costa nulla farlo e anche se non si fa l'Inps ha il valore dei contributi versati e quindi non ci si scappa lo stato sa quanti soldi ha preso nell'anno la badante

      Elimina
  4. C'è molta confusione sulle regole ognuno interpreta male e a modo suo tutto.
    Il lavoratore non deve firmare obbligatoriamente se non firma non gli si da il CUD.
    La firma serve solo perchè il datore di lavoro ha una firma che lo ha già consegnato. Senza CUD per esempio un lavoratore straniero non ha il permesso di soggiorno.
    Il CUD è un lavoro in più che deve fare il datore di lavoro (è tenuto a farlo solo su richiesta).
    Il CUD poi non vale nulla perchè quel che conta sono le buste paga firmate. Qui i soldi qui la busta firmata. La busta poi è supportata dai versamenti INPS. Non conta nulla il CUD che nel caso delle badanti è solo la somma degli stipendi avuti.

    RispondiElimina
  5. Il CUD
    ...
    è dovuto solo su richiesta della badante e non ha nessuna valenza sul pagato o meno. La badante va informata che deve pagare le tasse ma poi sono affari suoi con il fisco come per qualsiasi artigiano.
    La paga va data con assegno o bonifico per potere poi avere una certificazione dell'avvenuto pagamento. La busta paga può anche non essere firmata (anche se è meglio che lo sia) ma quel che conta è un documento tracciabile dell'avvenuto pagamento.

    RispondiElimina
  6. Come in un incidente d'auto ognuna delle parti asserisce che l'altra a torto.
    Se una badante riesce a dimostrare che non ha mai avuto ferie pur avendole fatte otterrà ragione.
    Occorrono testimoni e li deve portare la badante. Persone che possano dire di averla vista lavorare la Domenica.
    Bisognerebbe sempre rispettare il contratto e rispettare i riposi. due ore al giorno (per la convivenza a 54 ore) più una mezza giornata libera e l'intera Domenica. La giornata di riposo è la Domenica mentre la mezza giornata libera può essere il Sabato da mezzogiorno alla mezzanotte e di seguito la Domenica con rientro alle 8 di Lunedì.
    Ci sono però badanti che non avendo dove andare stanno in casa dell'assistito anche la Domenica senza fare nulla e quindi è tutto da dimostrare che quel giorno lavorino.

    RispondiElimina
  7. La Domenica è festivo irrinunciabile. Va fatto. Però possono esserci dei casi straordinari che per qualsiasi motivo non è possibile fare a meno della badante. Deve avere carattere di straordinarietà, altrimenti come per tutti i lavori è meglio assumere una seconda persona magari con un voucher ad ore acquistato dall'Inps. Si spende meno e non ci sono discussioni.
    Le vertenze finito il rapporto di lavoro ci sono perchè le cose vengono fatte in fiducia.
    Purtroppo le cose poi non vanno mai come sono state pattuite.

    RispondiElimina
  8. La badante che accettà di lavorare il giorno festivo lo lavora come un giorno normale con la maggiorazione prevista dal contratto per gli straordinari. Ovviamente se la paga è oraria prende in funzione delle ore fatte, mentre se lavora a giornata prende per le solite 10 ore più due ore di pausa.
    Non avrebbe senso lavorare tutti i giorni 10 ore e la domenica la maggiorazione su 10 ore lavorandone però 12.

    RispondiElimina
  9. Purtroppo essendo un lavoro che di suo è abbastanza nascosto è meglio sempre prendere tutte le precauzioni e non chiedere favori. La riconoscenza non esiste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non chiedete favori come datori di lavoro non chiedetelo come badanti. I favori non pagano ma vincolano e rendono schiavi.

      Elimina
    2. il giorno di riposo da secoli è la Domenica per tutti i cristiani. se poi vi capita una buddista ci sarà da discutere

      Elimina
  10. a che ora deve rientrate la badante che prende il riposo il giovedì pomeriggio dalle ore 13,30 e la domenica dalle ore 7,30?

    RispondiElimina
  11. mezza giornata il Giovedì e la Domenica intera.
    si parla ovvio di contratto a 54 ore con convivenza. In tutti gli altri casi si lavora a ore e non a giornate di presenza. Nel contratto la questione non è chiarissima. Mezza giornata il Giovedì (o qualsiasi giorno della settimana) vuol dire dalle 12 a mezzanotte, (il contratto parla di 12 ore consecutive) Immaginando faccia giornata, potrebbe anche presentarsi alle 8,00 di Venerdì mattino (saltando in questo modo la presenza notturna che dovrebbe invece iniziare alle 24.00 del Giovedì.
    Il lavoro massimo diurno va dalle 6 alle 22 di ogni giorno concordando però ore di recupero o maggiorazzioni del 25% sulla paga oraria normale.
    La Domenica è giornata intera libera quindi dalle 00,00 del dopo mezzanotte del Sabato alla mezzanotte della Domenica saltando in questo modo una parte della presenza notturna. il contratto parla di 24 ore consecutive. Domenica libera vuol dire però una intera giornata e quindi il rientro potrebbe prolungarsi sino alle 8,00 del Lunedì inizio del lavoro.
    Ci si può accordare?

    RispondiElimina
  12. La badante fa riposo la Domenica intera, ma poi il giorno di riposo ulteriore, lo sceglie il datore di lavoro o cambia a volontà delle esigenze della badante?

    RispondiElimina
  13. Riposo irrinunciabile la Domenica. Mezza giornata la settimana 12 ore (da mezzogiorno in avanti il giorno concordato in fase di assunzione). Due ore libere fuori casa ogni giorno.

    RispondiElimina
  14. volevo sapere se è obbligatorio dare come giorno di riposo la domenica! anche se ho letto che bisogna contrattarlo come giorno, venendo incontro alle esigenze di tutte e due le parti! Giusto?1

    RispondiElimina
  15. Ma che contrattare.
    La Domenica è OBBLIGATORIA!!!
    Poi spetta una mezza giornata durante la settimana da concordare (sono altre 12 ore più le due ore ogni giorno. Se non le dai ti fanno una vertenza dopo e ti trovi a pagare tutto come ore straordinarie.
    Per intenderci
    La Domenica e fissa, dalle zerozero del mattino di Domenica alle 8 del mattino di Lunedì o almeno fino alle zerozero della notte di Domenica.
    Poi devi dare da mezzogiorno a mezzanotte di un giorno che concordate, per esempio Giovedì.
    Poi ogni giorno devi dare due ore di libera uscita che "rompano" le 10 ore di lavoro al giorno.

    RispondiElimina
  16. E chi l'ha deciso che è domenica?! Potresti darmi il riferimento normativo!? grazie!

    RispondiElimina
  17. I giorni festivi in Italia (festività nazionali stabilite dallo stato italiano) sono:
    tutte le Domeniche, 1 e 6 Gennaio, il Lunedì dopo Pasqua, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto, 1 Novembre, 8 Dicembre, 25 Dicembre, 26 Dicembre e il santo patrono del luogo di lavoro.
    (salvo ultime modifiche per la crisi italiana in corso)
    Quando una di queste feste cade in Domenica, o si recupera con una festa in settimana o viene pagata.
    Queste feste possono anche valere zero, per la nazionalità o la religione del lavoratore e quindi essere fruite previa accordo in altro giorno, che non sia anch'esso già di festa o di Domenica.
    Questo vale per tutti e tutte le categorie.
    Il contratto badanti mantiene come per tutti gli altri lavoratori queste direttive.
    La badante a 54 ore il massimo previsto dal contratto, lavora per 5 giorni 10 ore (con un'interruzione di 2 ore, e per un giorno 4 ore. Tutto ciò che è fuori da questo orario è straordinario e va come tale pagato.
    Clicca su "Contratto" in alto a destra in questa pagina. I giorni di lavoro sono quindi 6 (paragrafo 11 del contratto alla voce "Ferie-Riposi-Permessi", la Domenica è esclusa e se fatta va pagata con una percentuale aggiuntiva del 60% sulla paga base).
    Il giorno da decidere è solo la mezza giornata del sesto giorno (quello a 4 ore di lavoro) che può essere qualsiasi giorno della settimana lavorativa.
    Poi ognuno può fare come gli pare, assumere in nero, non pagare contributi, farsi pagare affitto, vitto alloggio e residenza. Farsi pagare anche il fatto di avere un lavoro, rubare alla badante, seviziarla, ucciderla.
    E' chiaro che ognuno poi risponde delle proprie azioni e del proprio comportamento. Ho assunto una badante, mi attengo alle regole e la rispetto come persona e lavoratrice. Se posso gli do di più (tempo e soldi), ha in mano la vita di mio padre, mica un'automobile.
    Chi da di meno, può passarla liscia o aspettarsi una vertenza quasi certa a fine rapporto.
    La "badante" non è un surrogato umano da seviziare, è una quasi infermiera che accudisce quando non possiamo un nostro caro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce ne fossero di persone come te, ci si metterebbe la firma, ma purtroppo siamo molto sfruttate,e quando ci rivolgiamo ai Caaf, è solo x pretendere quello che nn ci è stato dato.....

      Elimina
  18. Che ridere è come dire:
    "Chi ha deciso che l'uno Gennaio è Capodanno".
    Dio creò il mondo e il settimo giorno si riposò...
    però è anche vero che Dio non era una badante ...

    RispondiElimina
  19. ma dove lavorate voi? Se vi chiedono di andare di domenica andate dai sindacati o lo fate gratis per quieto vivere

    RispondiElimina
  20. Riferimento? E' scritto nella Bibbia.

    RispondiElimina
  21. allora non mi servi a nulla!
    grazie

    RispondiElimina
  22. Ma scusate, se si assume una infermiera è ovvio che la si prende per assistere non certo per fare vacanza quando vuole.
    Un ospizio non va in ferie.

    RispondiElimina
  23. definizione di festa nazionale


    esempio di feste nazionali a San Marinio

    Le feste e le Domeniche sono sancite dai patti Lateranensi Art. 11
    del Concordato del 27 Maggio 1929

    Domenica e altre feste

    il contratto qui non centra nulla, infatti sono previste anche ore straordinarie e maggiorazioni particolari in questi giorni.

    RispondiElimina
  24. Dimenticavo, la festività PUO' essere diversa dalla Domenica, se prima dell'assunzione, la badante concorda "PER MOTIVI RELIGIOSI" (quindi motivi importanti) suoi, un giorno diverso.
    La festività non centra nulla con la mezza giornata di riposo che va data e concordata. Ogni settimana ci devono essere quindi 36 ore un giorno e mezzo di "pausa dal lavoro". Esempio mezza giornata di Lunedì (12 ore) e giornata considerata festiva di Sabato (24 ore) considerato giorno di festa in luogo della Domenica.

    RispondiElimina
  25. si è come dice Mariolino,
    si può assumere anche a ore per determinate ore. Si può assumere anche solo per la Domenica.
    Ognuno assume a seconda delle esigenze che ha e chi accetta lavoro lo fa poi nelle ore che gli si è chiesta la prestazione altrimenti non avrebbe senso assumere.
    Ci sono persone che assumono due badanti per coprire l'intera settimana.
    Il discorso "Domenica è festa" vale solo por i contratti mensili, cioè l'assunzione e la paga a mese.

    RispondiElimina
  26. ma allora i giorni di riposo sono due???
    e se si quali è meglio dare?

    RispondiElimina
  27. Non ho capito niente salvo che la Domenica in italia è festa obbligata ma poi oltre alle due ore giornaliere chi la mezza giornata di libertà o è anche quella inderogabile di sabato?

    RispondiElimina
  28. Giorno di riposo fisso la Domenica (festa), tutte le festività nazionali, 26 giorni di ferie anno. Ogni giorno due ore di libertà per spezzare le ore di lavoro. Ogni settimana mezza giornata (dalle 12 a mezzanotte da concordare. Qualche badante preferisce il Sabato altre il Giovedì. Molto dipende da città s città quando le badanti si ritrovano fra di loro o si riuniscono in famiglia durante la settimana

    RispondiElimina
  29. La dDomenica è giorno di festa o giorno o anche il giorno di riposo?

    RispondiElimina
  30. La Domenica è un festivo come le altre dieci o undici feste nazionali nell'anno. Non c'è un altro giorno di riposo ma ci sono due ore di libertà ogni giorno e mezza giornata libera un giorno da concordare (mattina o pomeriggio dal Lunedì al Sabato.
    Esempio, la badante che lavora da me prende il sabato pomeriggio quindi resta in pausa anche la Domenica e rientra il Lunedì.

    RispondiElimina
  31. Salve.Ho un contratto di lavoro come badante di 54 ore la settimana, categoria BS.Giovedì sono libera dalle 09.00 e devo rientrare alle 18.30
    Domenica ESCO alle 08.00e devo rientrare alle 20.30.Sembra apposto pero io ho anche una mia vita,certe necessità e 36ore non sono.E poi visto che ho fatto 19 giorni di ferie pagate pero visto che io sono convivente mi devono pagare anche la indennità vitto e alloggio .A marzo prendo resto delle ferie restante.Gentilmente mi po consigliare.
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  32. Salve.Ho un contratto di lavoro come badante di 54 ore la settimana, categoria BS.Giovedì sono libera dalle 09.00 e devo rientrare alle 18.30
    Domenica ESCO alle 08.00e devo rientrare alle 20.30.Sembra apposto pero io ho anche una mia vita,certe necessità e 36ore non sono.E poi visto che ho fatto 19 giorni di ferie pagate pero visto che io sono convivente mi devono pagare anche la indennità vitto e alloggio .A marzo prendo resto delle ferie restante.Gentilmente mi po consigliare.
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  33. Sei stata assunta con un contratto da convivente per persona autosufficiente.
    Dovresti avere "poco" lavoro impegnativo da fare, ma le ore sono uguali a una che prende quasi il doppio dei soldi che prendi tu.
    Le ore di riposo sono 2 ogni giorno anche se non avendo a che fare con persona non autosufficiente il tuo lavoro potrebbe anche essere più elastico. oltre alle due ore tu hai 24 ore della domenica dalle 00.00 alle 24.00 e una mezza giornata un giorno della settimana.La badante che lavora da me se ne va il venerdì primo pomeriggio e torna Lunedì a mezzogiorno.
    La regola però è 36 ore un giorno e mezzo e prima finiva Sabato a mezzogiorno e tornava la Domenica sera.
    le ferie sono fatte di 26 giorni fatte almeno di 15 giorni consecutivi. 26 giorni comprendono sei giorni alla settimana non si conta solo la Domenica. la mezza giornata di libertà si conta come giorno lavorativo quindi da Lunedì a Domenica si contano 6 giorni. Le ferie sono pagate sempre e si fanno sempre. Si possono anche riunire quelle di due anni per farle in due mesi consecutivi il secondo anno. Quando si è in ferie si prendono le indennità di pranzo e cena (due indennità) e una indennità di alloggio in tutto sono poco più di 5 euro al giorno. A Natale (adesso quindi) si prende la tredicesima che conteggia anche l'indennità vitto alloggio come se non fosse usufruita.
    delle volte per avere basta chiedere.
    In pratica tu hai 22 ore di libera uscita però praticamente perdi le ore di sonno e un po di altre ore. potresti magari chiedere quattro ore tutti i pomeriggi anzichè 2. e avresti le tue 36 ore esatte.
    ogni famiglia concorda orari e paghe in modo diverse ma gli stipendi e la libertà sono tutte da trattare e ci si può sempre mettere un po di buon senso pratico.

    RispondiElimina
  34. vorrei capire quale organismo possa stabilire quali giorni io debba dare di pausa a una persona che io pago?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun organismo.
      Lo decidi tu con la tua badante a seconda delle esigenze di lavoro rispettando i requisiti minimi del contratto collettivo nazionale.
      Tu puoi anche decidere che il giorno di riposo è il Venerdi e non la Domenica sempre che ci sia una ragione valida per stabilire che Venerdì è festa. Poniamo che la tua badante sia di una religione che prevede venerdì festa allora scriverai una lettera firmata da entrambe che ci si accorda per il Venerdì giorno di festa anzichè la Domenica. Poi c'è una mezza giornata da concordare e quella può essere qualsiasi giorno della settimana e due ore libere (fuori casa)ogni giorno. Scrivi tutto e controfirma tu e la badante. In caso di controversia potrebbe sempre avere testimoni che dicono di averla vista lavorare di Domenica e ti troveresti a dover pagare a fine contratto, delle Domeniche come giornate tutte di straordinarie.

      Elimina
    2. Se tutti possono decidere andate poi a vedere quante vertenze vi beccate a fare diverso.

      Elimina
  35. buonasera vorrei sapere come funziona quando la badante va in ferie.devo trovare io la sostituta o ci pensa lei?la persona che viene al suo posto la devo pagare?quindi devo pagare sia le ferie della badante 1..che le lo stipendio della badante 2.quindi se la mia badante non ha usato le ferie lo scorso anno e le vuole accumulare con le prossime...io devo tirar fuori un sacco di soldi!

    RispondiElimina
  36. funziona come tutti gli altri lavori.
    quando un dipendente di un'azienda va in ferie se l'azienda ha bisogno che qualcuno fa un'assunzione temporanea e ci pensa l'azienda (la famiglia). Quando un dipendente va in ferie è pagato durante le ferie e quindi se l'azienda assume temporaneamente qualcuno paga a uno le ferie e all'altro il lavoro per il periodo di ferie del primo (poniamo un mese) più un dodicesimo di ferie, di tredicesima e di TFR). La badante può non fare ferie per un anno e accumularle nel secondo anno per fare due mesi (di solito fanno così quelle che abitano all'estero per non continuare a spendere soldi per il viaggio). Un sacco di soldi? Io un sacco non posso tirarli fuori e la badante che ho in questo periodo è in ferie per 6 settimane e il suo lavoro lo faccio io, non ho alternative.

    RispondiElimina
  37. la mia badante e' peruviana...quindi dovra' andare in peru'.sicuramente mi chiedera' di abbinare i due mesi.io due mesi di ferie consecutive me le sogno dove lavoro io.l'e' grassa se mi danno 15gg di fila.neanche io mi posso permettere una sostituzione...ma mia mamma da se non ci puo' stare.quindi mi tocca tirar fuori un sacco di soldi,esattamente come avevo detto prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se una abita in Perù è pacifico che vada una volta sola 60 giorni (anzi 26+26 x 2 anni di lavoro consecutivi) per risparmiare tempo (magari perde 6 giorni col viaggio andata e ritorno). Tu magari vai 15 giorni in agosto e 15 a Natale. E' una possibilità prevista dal contratto nazionale. Del resto chi prende una badante lo fa perchè ha qualcuno che lo assista costantemente. La cosa migliore è prendere persone da un'agenzia. Quando la badante va in ferie, quando si ammala, l'agenzia ne manda un'altra e i problemi sono della badante che se la vede con l'agenzia.

      Elimina
    2. L'agenzia prende un comisione!

      Elimina
  38. la cosa è folle, questo contratto collettivo è tutta una farsa. Le agenzie fasulle proliferano. Sono tutte cooperative e si sa che le cooperative del settore sono tutte fasulle. Le cooperative guadagnano su famiglie e lavoranti/badanti. le prime pagano tanto e le seconde prendono poco e in mezzo quiete organizzazioni che fanno solo carta e ci guadagnano. se una badante lavora per un'agenzia non prende soldi quando è in malattia o quando è in ferie o quando è il momento del TFR o della tredicesima e allora perchè una famiglia li deve pagare?

    RispondiElimina
  39. la mia badante e' segnata per 25 ore la settimana,quanti giorni le spettano di ferie all anno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tino (Busto A.) Caf20 ottobre 2013 22:57

      Non fa differenza sulle ore, i giorni di ferie sono sempre 26.
      Mettiamo che faccia in realtà 54 ore anche se fossero segnate quelle avrebbe sempre 26 giorni di ferie.
      Faccio un esempio:
      5 ore (mattino) al giorno per 5 giorni (da Lunedì a Venerdì) fa 25 ore settimana.
      Avrebbe diritto a 5 ore di ferie al giorno (quelle del mattino poi di pomeriggio non avrebbe ferie ma non lavoro come al solito) per 5 giorni la settimana poi avrebbe Sabato e Domenica di non lavoro come al solito.
      i giorni di ferie per ogni settimana sono quelli che vengono considerati normalmente lavorativi (dal Lunedì al Sabato, 6 giorni totali)

      Elimina
  40. La Domenica e le feste comandate. Poi la mezza giornata si decide quale giorno la famiglia può privarsi dell'aiuto della badante

    RispondiElimina
  41. salve anche io sono badante ho un contra di lavoro di 25 ore a settim e io sto giorno e notte asisto 2 per de 98 e 99 anni,dormo in cam con la sig ce spazio tra i letti 1 m,non mi dano mai quanto ce scrito su la busta paga dicono che mi dano quanto vogliano di giovedì pomeriggio non si parla nemeno la domenica prima di partire devo fare le facede vestire la sig dargli da manggiare di una notte libera in 6 anni non si parla nemeno che ce da fare? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dove sono queste badanti? Badanti che si lasciano sfruttare?
      Io ne ho una che tra permessi feste assenze ferie ecc non arriva a170 giorni di lavoro all'anno con un contratto a 54 ore settimana e una paga di lavoro1100 euro mese?

      Elimina
    2. io prendo 800 con due persone la sua badante e più fortunata

      Elimina
    3. si, si continuiamo a dire fesserie così poi le badanti vogliono tutte cifre impossibili per qualsiasi famiglia

      Elimina
    4. defficente....bixio....sei uno stronzo...tu lavoreresti x due persone e prendere x uno??????????? rispondi...la legge e uguale x tutti....allora fai tu le cose x i tuoi,,,e risparmi,,vedremo quanto resisti?????

      Elimina
    5. Ma le badanti non hanno una paga oraria? Cosa centra uno due o mille persone? Una barista o una cameriera di un ristorante o una donna delle pulizie ai piani prima di essere assunta chiede quante persone ci sono in albergo o quante stanze ci sono da pulire? Questo dimostra che una badante soprattutto se straniera è meglio non assumerla. Una badante italiana non fa giorno e notte, mentre una badante straniera fa giorno e notte solo a parole poi non fa ne giorno ne notte e se va bene prendi solo del cretino e se va male anche del deficiente oltre una vertenza per qualcosa che s'inventerà

      Elimina
    6. bixio,stronzooo!e poi sono le badanti,cative???

      Elimina
  42. ilo giorno di riposo si decide in due la mia badante sta a casa di Lunedì mattino.

    RispondiElimina
  43. le badanti hanno diritto alle stesse feste alle quali hanno diritto tutti gli altri lavoratori, per esempio il 4 Novembre non è più festa per nessuno e non lo è nemmeno per le badanti

    RispondiElimina
  44. 01/01/2014 Capodanno Mercoledì
    06/01/2014 Epifania Lunedì
    08/03/2014 Festa della donna Sabato
    19/03/2014 Festa del Papà Mercoledì
    20/042014 Pasqua Domenica
    21/04/2014 Lunedì dell´Angelo (Pasquetta) Lunedi
    25/04/2014 Festa della Liberazione Venerdì
    01/05/2014 Festa del lavoro Giovedì
    11/05/2014 Festa della mamma Domenica
    02/06/2014 Festa della Repubblica d´Italia Lunedì
    15/08/2014 Assunzione di Maria in Cielo / Ferragosto Venerdì
    01/11/2014 Ognissanti Sabato
    08/12/2014 Immacolata Concezione Lunedì
    25/12/2014 Natale Giovedì
    26/12/2014 Santo Stefano Venerdì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. festa della donna??? ma quando mai è stata festa a me portano sempre le mimose al lavoro!!!

      Elimina
  45. il giorno dell 8 dicembre e domenica,possiamo a prendere per lunedi,perche domenica e domenica .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo Holter6 dicembre 2013 22:18

      Ogni giorno di festa che cade in DOMENICA va pagato doppio, cioè se nel mese la paga è 900 Euro e c'è una festa che capita di Domenica quella festa è pagata come un altro giorno di lavoro in più nel mese. Si sta a casa la Domenica e si prende circa 50 Euro in più per quel giorno che non si può fare. se però la badante si mette d'accordo con il datore di lavoro per fare comunque il giorno di festa per esempio per motivi religiosi, la badante può inventarsi una religione sua e dire che quel giorno lo vuol fare di Mercoledì o qualsiasi altro giorno perchè quel giorno è la festa del Dio Ucraina o del dio che vuole.

      Elimina
  46. O si fa un altro giorno di festa o la paga é doppia.

    RispondiElimina
  47. lavoro badante a una persona di 95 anni da 5 mese lavoro anche la (domenica 7 ore mi paga 15 euro)contrato e di 30 ore lui non mi vogli dare giornate libere mi dice che mi licenzia,sto aspetando permesso di sogg.se mi licenzie permesso mi ariva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti conviene aspettare e soffrire un po' ma appena ti arriva il permesso lascia quel posto. Una badante in regola prende almeno 5 eurpo all'ora e se fa degli straordinari prende il 60% in più quindi 8 Euro ora la domenica per 7 ore fanno 56 Euro non 15. Questo e sfruttamento. Poi quando ti licenzi vai al sindacato e gli fai una vertenza cercando di avere prove certe che sei li di domenica e magari anche qualche testimone..
      Non si può dare un contratto di badanti a 30 ore e poi far lavorare anche la domenica.
      Altra cosa poi è la giornata libera. Le giornate libere sono una e mezza e una è obbligatorio sia la domenica. Lavorare la domenica si può ma deve essere una situazione eccezionale (pagata come straordinaria, cioè fuori dall'ordinario, dal solito, deve succedere una volta ogni tanto)
      Permesso di soggiorno. Quando fai la domanda di rinnovo di solito chiedono i bollettini INPS dei tuoi contributi pagati. Se il tuo datore di lavoro salta il pagamento di qualche bollettino al SUI ti creeranno problemi, quindi aspetta finchè hai in mano il permesso. C'è sempre l'agente pignolo che controlla tutto e il permesso non te lo danno. Abbi pazienza poi denuncia tutto a un sindacato.

      Elimina
  48. Si Michele sono d"acordo con te,ma io ho dirito la domenica libera e lui non mi po licenziare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti può licenziare? Il datore di lavoro non deve dire perchè licenzia (anche se non è molto giusto). Trattandosi di un lavoro basato su un rapporto di fiducia, se un mattino, il datore di lavoro si alza male o gli attraversa la strada un gatto a strisce e decide che quello è un giorno per licenziare la badante non ci si potrà fare nulla. Basta che non sia per motivi religiosi, o razziali, o discriminanti ... ma di certo nessun datore di lavoro sta a motivare per togliersi il problema.
      Quindi la Domenica libera è un tuo diritto come per il datore di lavoro è un diritto licenziare senza motivare. Una volta licenziata tu potrai poi fargli vertenza perchè (devi avere delle prove certe documentabili con fatti o testimoni) lui ti costringeva a lavorare di Domenica senza pagarti gli straordinari.

      Elimina
  49. Quando ho fato la domanda di rinovo permesso mi ano chiesto solo permesso,passaporto e contratto,mi a detto se ce lai contratto tempo indeterminato non servono i bollettini INPS,prima ero in disoccupazione,cosa po sucedere?Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo i contratti brevi con Voucher Inps, non valgono ai fini dell'ottenimento del rinnovo. Una persona può fare ogni anno un contratto della durata di un anno e stare in Italia 100 anni e rinnovare il permesso di soggiorno. L'Inps è tenuta a comunicare al SUI (prefettura) il mancato pagamento dei bollettini Inps e se non ci sono quelli il contratto da solo non basta (in pratica è un contratto irregolare). E' un modo come un altro per costringere il datore di lavoro a pagare il dovuto all'Inps. Qui da noi (Milano) se non paghi l'Inps puoi avere tutti i contratti registrati che vuoi ma il permesso non te lo fanno proprio vedere. Il mio consiglio è tieni un lavoro che fa schifo piuttosto di avere solo una disoccupazione d'oro. Dopo il permesso di soggiorno ti fai licenziare (non licenziarti mai tu) e ti riconosceranno una nuova disoccupazione

      Elimina
  50. la loro giornata anzi mezza giornata la fissa il datore di lavoro perchè si decide alla firma dell'assunzione se la famiglia può concedere il Lunedì ma la badante vuole il Giovedì, va a cercarsi un altro posto di lavoro e si sceglie una badante che può prendere il mezzo Lunedì di libertà e fissatelo nella lettera di assunzione per non aver grane.

    RispondiElimina
  51. Ho un contratto CS 54 convivente. Sul contratto viene definito il riposo di 36 ore settimanali il sabato e la domenica, ma in realtà ne facevo solo 12 di riposo, la domenica dalle 09.00 alle 21.00. Visto che non venivo retribuita per il mancato riposo, ho chiesto il rispetto del contratto. Ora posso chiedere che mi vengano retribuite le ore che mancano al raggiungimento delle 36 ore, cioè le 24 ore? E come avviene il conteggio?
    Ringrazio per la cortese risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il giorno di riposo è 24 ore di Domenica, se si lavorano deve essere una situazione straordinaria altrimenti il giorno di Domenica è riposo obbligato. Poi c'è una mezza giornata dalle 12 alle 24 in altro giorno. dalle 9 alle 21 non ha senso perchè sembra una giornata intera dove non sapendo dove andare a dormire si stanno fuori 12 ore.

      Elimina
    2. Chiedo scusa, ma evidentemente ho formulato la domanda in maniera poco chiara. Le 36 ore di riposo, come da CCN, devono essere fatte, altrimenti sono da considerarsi straordinarie, il sabato al 40% e la domenica al 60%, giusto? Visto che il datore di lavoro mi lasciava libera solo la domenica dalle ore 09 alle 21 per sua comodità in quanto dovevo essere presente per metterla a dormire, non perchè non sapessi dove andare a dormire, ma secondo lei, un dovere da parte mia! (il sabato pomeriggio dovevo anche preparare il pranzo per la domenica, anche se veniva il nipote a farle compagnia) Visto la pretenziosità e non la giusta ricompensa , ora faccio riposo dalle 12 del sabato alle 24 della domenica.Vorrei far rispettare il CNN e conteggiare le restanti ore come straordinarie. Come?. Mi potrebbe aiutare? Spero sia chiara la mia richiesta e le sarei infinitamente grata se riuscisse a delucidarmi in merito. Grazie.

      Elimina
    3. la richiesta era chiara anche prima, ma la domanda di chiarimento era lì apposta per dimostrare quanto sia difficile poi concretizzare in moneta una pretesa anche giusta. Lei dovrà dimostrare che era sua volontà stare fuori per farsi il suo riposo, dovrà mostrare che le era stata fatta una richiesta precisa di restare e che lei non era d'accordo ma accettato per non perdere il lavoro. Secondo me conviene sempre cercare di mettersi d'accordo. vedere se si possono recuperare magari rientrando il lunedì a mezzogiorno ecc. Non sarà una strada facile con il posto di lavoro sempre in bilico

      Elimina
    4. Grazie. Questo mi dà la conferma di come non valga niente perdere tempo a stilare un CNN se poi non viene fatto rispettare e tutto a discapito delle lavoratrici che, guarda caso, sono esseri umani. E mi fermo qui.
      Che amarezza......

      Elimina
    5. scusi ma che lei abbia lavorato in una grande azienda o in una piccola famiglia far rispettare il contratto e farsi rispettare dipende solo da lei. Il contratto serve appunto come punto di riferimento, come un faro perchè le navi non vadano fuori rotta. Non può andare a chiamare i carabinieri tutte le volte che le cose non vanno (non verrebbe nessuno), Deve mettere in chiaro (contratto alla mano) tutte le controversie che le capitano al lavoro. se lei accetta una situazione non contemplata dal contratto può essere che il suo datore di lavoro le chieda di più allo stesso prezzo, Non è giusto ma così va la vita, le cose bisogna guadagnarsele coi denti in tutto il mondo.

      Elimina
  52. Ciao! Io lavoro com colf in una struttura religiosa, su 3 turni da 2 anni e mezzo. Ho sempre lavorato le domeniche e mai ricevuto la maggiorazione del 60% che mi spetta!! Ne ho parlato col datore di lavoro e si giustica dicendo che lavorando a turni non mi spetta la domenica come giornata di riposo e in più pagata come giornata normale. Il giorno di riposo settimanale non è mai lo stesso ( è sempre dopo la notte) e varia da settimana a settimana. Sta di fatto che quando voglio prendermi una domenica libera devo chiedere giorno di ferie e in più storgono il naso e metà delle volte non me lo concedono. La mia domanda è: è legale tutto questo? Io posso rifiutarmi e non presentarmi a lavoro le domeniche e i giorni festivi? Sulla lettera di assunzione non è specificato il giorno di riposo!

    RispondiElimina
  53. Cuanto costa stipendio per badante con due persone 1 autosuficiente e 1 con probleme psihotice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la badante non è pagata a numero di persone ma a ore è ovvio che se ha 10 persone da seguire non ce la fa ma deve fare con tranquillità le sue ore indipendentemente dal numero di persone. Nel tuo caso come in molti casa una persona è autosufficiente e l'altra è una persona non autosufficiente quindi tu prenderai come convivente le ore che avrai stabilito per un contratto Ci super CS. mettiamo che ti metti d'accordo per una CS da 54 ore settimana e prendi 950 euro circa in regola con tutto, contributi, ferie ecc.

      Elimina
  54. le ferie sono per tutte 26 giorni all'anno, non c'è niente da calcolare. Che faccia 7 giorni di lavoro o ne facci tre sono sempre 26. se una lavora il lunedì e il martedì però quando va in ferie una settimana gli vengono calcolati 6 giorni non certo solo il lunedì e il martedì altrimenti uno meno lavora e più ferie e più stipendio prenderebbe.

    RispondiElimina
  55. Ferii dei badante sono pagati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si le ferie sono pagate e si sta a casa. il datore di lavoro se vuole lavora lui o si prende e paga un'altra badante

      Elimina
  56. vorrei sapere se per motivi familiari è possibile dare come festa invece che la domenica un altro giorno della settimana?

    RispondiElimina
  57. se i motivi famigliari sono della badante si altrimenti no. In caso di vertenza se l'esigenza fosse della famiglia il giudice darebbe ragione alla badante

    RispondiElimina
  58. salve lavoro come badante dalle 14:00 di sabato fino le 8:00 di lunedì più tutte le festività dalle 8 alle 8 del giorno successivo con la paga di 6,50 euro ad ora.. Lavorando cosi posso chiedere retribuzione delle festività e delle notti? Grazie

    RispondiElimina
  59. se la badante e la famiglia si mettono d'accordo il giorno di riposo può essere qualsiasi. Una badante potrebbe anche avere la religione del "Mercato Rionale"

    RispondiElimina
  60. la prima badante che ho avuto voleva il Sabato intero, e mezza giornata la Domenica, basta mettersi d'accordo

    RispondiElimina
  61. Il giorno di riposo, in Italia, coincide con il giorno di festa e cioè di Domenica. Ciò in virtù dei patti Lateranensi fra Chiesa Cattolica e Stato Italiano. Nulla vieta che le parti di comune accordo (deve essere scritto chiaramente nel contratto, meglio se con motivazione) si accordino per altro giorno.

    RispondiElimina
  62. Ho assunto una badante tramite agenzia, con contratto di convivente, per mie necessità personali lei lavora sia tutto il sabato che tutta la domenica, il riposo lo ha scelto nella mezza di martedi e in tutto il mercoledi. Ora a causa del mio lavoro mi trovo ad aver bisogno che sia coperta tutta la settimana, l'agenzia mi ha proposto due alternative o assumere una ennesima badante che affianchi questa o chiedere a questa se vuole lei coprire il "buco" Ora lei ha accettato (ovviamente pagandola) ma io mi domando se tutto questo è lecito. Qualcuno mi sa dire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco cosa centri a questo punto l'agenzia? L'agenzia o fornisce la prestazione d'opera con una sua dipendente o fa il lavoro di selezione e poi fa assumere la persona che ha selezionato al suo cliente. A questo punto l'agenzia se ne lava le mani.

      Elimina
  63. Anonimo 27 agosto 2015 22:11
    tutto dipende da come sono i rapporti con la badante. La mezza giornata si concorda fra le parti per la giornata di festa occorre avere una motivazione importante per rinunciare alla Domenica. Comunque qualunque sia la ragione è meglio scriverlo ben chiaro sul contratto. Dovendo coprire anche il Sabato e la Domenica sarebbe meglio dare a quella che si fa tutta la settimana la Domenica di festa a meno che ci siano ripeto importanti motivazioni della badante (solo la badante può rinunciare alla Domenica per fare il giorno festivo di Mercoledì). Fare anche pagando il 60% in più i giorni di festa deve sempre avere carattere di straordinarietà. Un qualsiasi sindacato ci metterebbe nulla ad imporre una seconda badante. Innanzitutto per la seconda badante assunta ci sono agevolazioni poi non costerebbe mai il 60% in più, non ultimo non ci sono solo le domeniche da coprire ma anche le 12 o 13 feste nell'anno e poi le ferie. nessuna persona umanamente resiste serena tutto il giorno in casa anche se ha bisogno di soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me la seconda badante sarebbe meglio prenderla con i voucher INPS, si fissa una paga e via. I conti meglio andare a farseli fare da un patronato e si vede subito cosa conviene

      Elimina
    2. Una badante che vuole guadagnare si fa anche le Domeniche di lavoro. Le fa un mese, forse due mesi ma poi scoppia e dirà che tutto gli è stato imposto. Tirerà fuori straordinari su straordinari. Occorre fare in modo che anche chi lavora abbia possibilità di confrontarsi con gli altri lavoratori e convenga che come è trattato è giusto. pretendere troppo sarà un dissanguamento dopo.

      Elimina
  64. Buonasera voglio chiedere un informazioni se possibile grazie
    Io lavoro badante Luongo orari da 8:00fino a 21:30 però adesso voglio cambiare il mio contratto da lungo orario a fisso,e possibili poso chiedere al mio signore ?? E se accettano di cambiare che deferenza c'è?? Il mio stipendio rimane lo stesso o se bassa o se alssa ?? Grazie

    RispondiElimina
  65. Buonasera voglio chiedere un informazioni se possibile grazie
    Io lavoro badante Luongo orari da 8:00fino a 21:30 però adesso voglio cambiare il mio contratto da lungo orario a fisso,e possibili poso chiedere al mio signore ?? E se accettano di cambiare che deferenza c'è?? Il mio stipendio rimane lo stesso o se bassa o se alssa ?? Grazie

    RispondiElimina
  66. Anis Benali, questa cosa del lungo orario, fisso ecc. non è mai ben chiara. Quando una persona è assunta e fissa poi ci sono le persone che lavorano ad ore e quelle che lavorano in convivenza. In convivenza le ore da lavorare sono 10 al giorno per 5 giorni più il sabato 4 ore tutte le ore in più sono straordinarie. Tu lavoro dalle 8 alle 21,30. fai pause o sono ore continuative? Perchè dalle 8 alle 21,30 sono 13 ore e mezza. Inoltre quanto prendi adesso e quanto vorresti prendere in convivenza o che contratto vorresti avere? se costerà molto di più mi dici come potrebbe accettare il tuo datore di lavoro a meno di esigenze tue o sue particolari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua risposta ti e spiegò benne
      Io lavoro con contratto indeterminato 54ora o 52 ora non mi ricordo adesso mi pagano 900€ cominciò ora 8:00 fino ora 21:30 con 2 ora di riposo, adesso loro vogliano cambiare il mio lavoro a fisso convento Vito alloggio, e mi hanno detto che il mio stipendio va basato perché io dormo li.voglio sapere se vero o non.grazie

      Elimina
    2. se ti chiedono di dormire anche la notte li, ti devono raddoppiare lo stipendio subito, e non abbassartelo,ATTENTA! la notte si lavora uguale, sono le ore fatte unguale, anche se dormi e gli anziani di loro non hanno problemi di svegliarsi o altro, loro TI DEVONO PAGARE ANCHE LA NOTTE UGUALE AL GIORNO. perche NON SEI LIBERA da impegni, MA SEI LI PRESENTE AL LAVORO. a loro richesta! quindi se loro pretendono una cosa , anche voi pretendete di essere pagate su quella cosa!ti devono raddoppiare la cifra delo stipendio.

      Elimina
    3. ma cosa stai dicendo? una convivente deve convivere. se dormi dormi e se vai in albergo paghi tu e non sono loro a pagarti. Se siete in italia per dormire e dormite giorno e notte vi devono pagare? tornate a dormire al tuo paese

      Elimina
  67. non so cosa possa valere la mia risposta perchè poi ci sei tu li con il tuo datore di lavoro e quindi qualsiasi cosa io o un sindacato ti possano dire poi sarai tu li a contrattare con il tuo datore di lavoro la paga. vale nel tuo caso un contratto di categoria CS. la paga dovrebbe aumentare perchè dormendo li tu dai la tua disponibilità se serve veramente e comunque in modo straordinario. Non mettere la cosa sul posto letto o sul vitto ma sul servizio che dai in più di presenza durante la notte. vitto e alloggio sono GRATIS quando una persona sta in una casa a fare il badante o la badante. LA PAGA MINIMA È 960 euro al mese. due ore libere al giorno mezza giornata libera e la Domenica libera.

    RispondiElimina
  68. Chi mi po rispondiri badante cela dirito prenderi aspetativa e cuanti giorni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando una badante comincia a chiedere dei suoi diritti vuol dire che parla più con l'avvocato che con la famiglia e questo vuol dire che non c'è più fiducia e non si è ancora capito che lavoro si sta facendo

      Elimina
    2. Chi fa la badante deve tenere in considerazione una cosa che è sopra ogni diritto o dovere scritto nel contratto collettivo nazionale.
      Ogni lavoratore quando non vuole assolvere un proprio dovere perchè non gli piace può licenziarsi.
      Ogni lavoratore quando chiede un suo diritto non conciliabile con il lavoro può essere licenziato.
      Se il lavoratore si dimette (è più corretto dire "dimissioni" che "licenziamento" quando la decisione è presa dal lavoratore) l'obbligo è solo di una settimana di lavoro dopo che ha avvisato il datore di lavoro.
      se il lavoratore viene licenziato dal datore di lavoro l'obbligo di mantenimento del lavoro è di 15 dopo che il datore di lavoro ha comunicato la sua decisione al lavoratore.
      Il datore di lavoro quindi può licenziare in qualsiasi momento senza doverne spiegare i motivi. Basta che dia il preavviso di 15 o più giorni al lavoratore (dipende dall'anzianità di lavoro presso quella famiglia). Questo è prima di tutto un lavoro di fiducia e di tutela, se viene a mancare la fiducia il lavoro è finito.
      L'ASPETTATIVA (cioè "datore di lavoro aspettami che poi torno") è senza retribuzione a meno che si tratti di periodi brevissimi che vanno sotto il nome di permessi retribuiti (o non retribuiti) per casi particolari, per esempio: 40 ore all'anno per studio, 16 ore all'anno per andare dove si vuole (dal medico, dalla parrucchiera ecc. oltre le due ore libere ogni giorno, tre giorni per un funerale di un congiunto entro il secondo grado di parentela ecc. ecc.
      Il DIRITTO, non ha senso perchè solo per MATERNITA', INFORTUNIO, o MALATTIA c'è regolamentazione. Cioè entro certi limiti esiste una paga parziale e il mantenimento del posto di lavoro. In tutti gli altri casi (e anche in questi comunque succede spesso) al rientro al lavoro, ci si trova poi in pratica senza lavoro con un'altra badante al proprio posto. Una famiglia prende una badante quando non riesce più a conciliare tempi di lavoro fuori casa con tempi di assistenza al proprio famigliare quindi non è un lavoro d'ufficio o di fabbrica o anche semplicemente da COLF. Appena va via una badante, la famiglia cerca subito una sostituta, perchè una persona resta senza assistenza e non si possono aspettare settimane o mesi e in certi casi nemmeno giorni, perchè solitamente quando succede uno della famiglia prende a sua volta aspettativa dal proprio datore di lavoro o spesso ferie. Per il lavoro di badante, esiste il licenziamento senza alcuna spiegazione da un giorno all'altro. Prima di vantare diritti conviene chiedere con maniere amichevoli la possibilità di assentarsi scrivendo e controfirmando da parte di entrambi questo accordo, perchè dopo tre giorni di assenza non giustificata dal posto di lavoro si considera questo comportamento come volontà di DIMETTERSI della badante.

      Elimina
  69. Ho avuto due badanti rumene. Esperienza da dimenticare. Oggi in Italia c'è sono praticamente solo gente dell'Est europeo. Dicono di avere una laurea ma teniamo conto che l'Italia è piena di passaporti falsi figuriamoci di lauree. Una delle due diceva di essere ingegnere elettronico ma non capiva come accendere il forno. Gente che viene da paesi poveri e il primo obbiettivo è quello di sistemarsi ma se trovano solo lavoro si arrabbiano. Non sono qui per lavorare. Non sanno lavorare, conoscono il "mocio Vileda" perchè resta bagnato in terra e si fa finta di aver pulito. Non sanno far funzionare una lavatrice non hanno mai visto una lavastoviglie. In casa demoliscono per incuria e poca testa di tutto. Altre mie colleghe stesse esperienze. L'unica cosa che sanno perfettamente invece è " io ce l'ho il diritto"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. asspettate voi che per 700 euro vi fanno le rumene lavori.quelle donne badanti, nel posto di 2000 euro mensili quanto li si deve pagare legale ad un lavoro del genere badante giorno e notte,loro prendono 700 euro..per tutte quelle sante ore lavorate, loro porette prendono solo 700euro! roba da non credere ragazzi! ... e stanno chiuse in quelle case come in carcere,con gli anziani allettati o cattivi o completamente fuori testa.24 su 24! ma per amor di Dio! e molte lavorano senza libero anche, perche non li si da. solo li si paga un po di centinaia di euro per tutta questa fatica, poi pretendete che uno vi fa ,,brillare,,di pulizie le case o vi fanno la statua. come no. PAGATE NELLA NORMA DELA LEGE ,SE VOLETE CHE UNO VI LAVORA di piu. per 700 euro nessuno alza manco una borsa piu che deve!e non le rumene.

      Elimina
    2. lavora al tuo paese che te ne danno 400 per raccogliere patate 12 ore al giorno nei campi

      Elimina
  70. Mi sono rivolta ad un agenzia per una badante di provata capacita, me l'hanno sostituita due volte. Mi sono arrivate due ragazze che non avevano mai fatto questo lavoro e una signora di 65 anni che aveva bisogno di una badante per muoversi. Alla faccia della professionalità

    RispondiElimina
  71. Ho una badante 54ore settimanali. Giorno di riposo fissato nel contratto sabato. Non ha lavorato né a Pasqua né a Pasquetta. È corretto togliere dalla busta le10 ore di Pasqua?

    RispondiElimina
  72. Ho una badante 54ore settimanali. Giorno di riposo fissato nel contratto sabato. Non ha lavorato né a Pasqua né a Pasquetta. È corretto togliere dalla busta le10 ore di Pasqua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasqua cade sempre in Domenica quindi è l'unico caso di festa "domenicale". Se si è scelto di far diventare il Sabato giorno pari alla Domenica, Pasqua è come se capitasse di Sabato, quindi se la badante si assenta anche il giorno della Domenica di Pasqua è come se facesse un giorno di ferie o di permesso non retribuito. Ci sono alcune cose che non mi sono chiare fa in altra giornata la mezza giornata libera? La motivazione di cambiare il giorno di riposo ha una motivazione religiosa o comunque importante per la badante? Perchè se così non fosse si correrebbe il rischio di pagare poi in caso di vertenza, la domenica lavorata come straordinario festivo

      Elimina
  73. Buona sera. Vi volevo domandare se per 10 ore di lavoro la domenica e coretto di esere pagata 30 euro, e per una festa uguale. Ho un contrato di 50 ore con incadramento cs. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non è corretto, PERCHÈ le feste non possono essere lavorate e se sono lavorate eccezionalmente, devono essere pagate il 60% in più degli altri giorni. Un contratto a 30 ore o 54 ore. Non cambia la paga. ci si può accontentare minimo di 50euro.

      Elimina
  74. Buona sera,
    Lavoro a 54 ore settimanale come colf badante, livello CS con 965,38 € al messe.il mio datore di lavoro mi chiede di lavorare da domenica serra le ore 20,00 fino a sabato le ore 14,00.di capodanno sono uscita alle 14,00 (31 dicembre)e sono rientrata alle 20,00 di 01 genaio e cosi per tutte le feste, non ho una giornata intera mai.Secondo i miei calcoli sono almeno 6 ore settimanale che io perdo. voglio sapere che posso fare .
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è una situazione semplice, perchè sai che ti deve dare quei giorni e quelle ore la regola è 24 ore per i giorni scritti in rosso sul calendario. Il 31 dicembre (ultimo giorno dell'anno) non è festa, mai, ma essendo in Sabato avevi diritto a 12 ore se come immagino avete concordato la mezza giornata libera settimanale nel giorno di Sabato. Capodanno (capo dell'anno, inizio anno invece è festa e quindi vale 24 ore di riposo) la regola sarebbe dovuta essere uscire a 12 giorno del 31 e rientrare a mezzanotte di Domenica 1 Gennaio. Essendo poi festa (Capodanno ma anche Domenica, quindi di fatto una festa persa viene pagata doppia pur stando fuori in libertà). Secondo me non vale la pena fare troppe questioni per il Sabato con uscita alle 14 (per questo potresti prenderti qualche mezz'ora libera oltre le due ore giornaliere mentre per la domenica potresti almeno chiedere un rientro almeno alle 22 oppure chiedere che ti paghino quelle ore in più come straordinarie (dalle 20 alle 24 della Domenica

      Elimina
  75. Per chi fa il lavoro come Presenza notturna 7 notti su 7, può avere una notte di riposo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guglielmo (Bari)16 gennaio 2017 00:27

      che sia presenza o assistenza l'occupazione non può superare 54 ore settimanali. anche facendo un lavoro di presenza dalle 10 alle 7 (9 ore giorno) si capisce che 6 notti per 9 ore fa 54 e quindi la settima notte non si può/deve fare.

      Elimina
  76. Cosa significa Badante partime e quanto è la paga?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guglielmo (Bari)16 gennaio 2017 00:41

      Un qualsiasi lavoratore Part Time vuol dire che lavora solo una parte del tempo massimo possibile. L'inquadramento però vale solo per i livelli B- BS e C (una badante part time, rientra praticamente solo nel livello BS, assistenza a persone autosufficienti con sola pulizia casa e cucina pasti) l'orario fino a 30 ore ha una tariffa unica (che si facciano 5 ore settimana o 30 non fa differenza, la paga è sempre 596,26 Euro al mese:

      Elimina
  77. Durante periodo di prova, la badante ha diritto al riposo del giovedì pomeriggio e della domenica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale è il dubbio? Il periodo di prova è identico al periodo di lavoro come dipendente regolarmente assunto. C'è tutto, riposo, ferie, tredicesima TFR. Ma allora perchè si chiama periodo di prova se tutto e la paga sono uguali? C'è una grande differenza invece. Durante il periodo di prova sia la badante sia il datore di lavoro possono recedere dal contratto senza preavviso. Per esempio se il periodo di prova è di 7 giorni per 7 giorni il contratto può essere rotto e se i giorni lavorati sono 3 ma non si va d'accordo si smette e i giorni pagati sono 3. se invece si supera il periodo di prova è si fa l'assunzione regolare a tempo indeterminato o determinato occorre fare/pagare i giorni di preavviso.

      Elimina
  78. Ho un contratto CS convivente 54 ore.
    Il mio datore di lavoro è io siamo d'accordo in che lavore domenica e dopo me prenda un giorno in settimana per ricupero.
    Vorrei sapere
    1 a che ora comincia e finisce il giorno d ricupero?
    2 come me viene pagato il giorno?

    RispondiElimina
  79. Ho un contratto CS convivente 54 ore.
    Il mio datore di lavoro è io siamo d'accordo in che lavore domenica e dopo me prenda un giorno in settimana per ricupero.
    Vorrei sapere
    1 a che ora comincia e finisce il giorno d ricupero?
    2 come me viene pagato il giorno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. contratto di lavoro 54 ore quindi si considerano 5 giorni a 10 ore più un giorno 4 ore che per una badante che lavora di giorno e fa solo presenza di notte si considerano dalle 8 alle 12 (quindi mezza giornata di riposo e mezza di pausa. Per qualsiasi motivo (per esempio religioso) si può concordare che il giorno di riposo 24 ore dalle 00.00 alle ore 24.00 si possono fare in un giorno diverso dalla domenica che è il giorno considerato festivo per le persone di religione cattolica. Se il giorno scelto per la pausa di 24 ore al posto della domenica è il sabato o il lunedì si farà pausa quel giorno. ai fini della paga mensile non cambia nulla, non ci sono variazioni di nessun tipo. Il giorno di festa/recupero non viene pagato come non viene pagata la domenica per chi fa pausa quel giorno. Solo se una seconda festa capita in domenica (per esempio Natale) allora viene pagata perchè in pratica quella festa si perde.

      Elimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."