lunedì 6 dicembre 2010

quanto si paga una persona per la presenza notturna?


Livelli
Gennaio 2010
sola presenza notturna (con intervento di assistenza saltuario ed eccezionale)
Valore mensile
Liv. unico
601,36

114 commenti:

  1. Come si spiega "Intervento di assistenza saltuario ed eccezionale"? Una assistenza notturna che consiste di stare 8-10 ore vicino al letto della persona assistita (per esempio in ospedale), del darla da bere ogni tanto, del aggiustare il cuscino, la coperta, tenerla per mano quando ha paura o chiamare l'infermiera quando il flebo finisce- questo tutto può essere trattato come "presenza notturna"??

    RispondiElimina
  2. la presenza notturna vuole dire esserci e basta, cioè dormire in una stanza a fianco di quella dell'assistito ma essere pronte in caso di necessità a chiamare un ambulanza.
    L'eccezionalità vuol dire una due volte a notte ore di sonno perse che si recuperano il mattino o in un pomeriggio.
    Per assistenza notturna invece si intende essere vicine e a disposizione per tutto il turno di notte. Lo stipendio è quasi doppio a casa e in ospedale dovrebbe contenere anche le spese di "trasferta"

    RispondiElimina
  3. torniamo al discorso del lavoro nero e sottopagato. La regola è una cosa quello che la badante riesce ad ottenere è un altra, ma è un altra cosa anche quello che chi si aspetta un servizio riesce ad ottenere. Il lavoro e la paga sono frutto di mediazione fra le parti soprattutto in questo lavoro. Ci sono badanti che lavorano male e la fanno da padrone e si lamentano sempre anche se hanno molti permessi, una paga regolare, mance varie, e ci sono badanti malpagate e maltrattate che fanno bene il loro lavoro.

    RispondiElimina
  4. dimenticavo di aggiungere che una badante convivente che lavora di giorno, di notte offre la presenza notturna prevista da quel contratto quindi non si parla di lavoro di giorno a 900 euro mese più un secondo lavoro di presenza notturna a 600 Euro la notte. O si fa il giorno con sola convivenza/presenza la notte o si fa la sola presenza di notte o la sola assistenza.
    Non si possono mettere assieme il lavoro di giorno come colf, il lavoro di giorno come badante e la presenza di notte per 2500 Euro al mese altrimenti anche i dirigenti d'azienda andrebbero a fare la badante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio è un caso particolare di presenza notturna per soli alcui giorni a settimana.
      Posso riproporzionare la paga mensile prevista (circa 625 euro) in base ai 4 gg di presenza settimanale?
      E come si pagano i contributi in questi casi? Considerando che una presenza notturna comporta circa 10 ore al giorno...

      Elimina
    2. c'è poco da riproporzionare, per meno di 80 euro a notte non si trova.
      Per assumere bastano 25 ore di lavoro la settimana. Ti conviene assumere a paga base intera seicento e rotti e tenerla per 6 notti

      Elimina
    3. siete fuori tempo, una persona che si fa una notte in ospedale vuole almeno 100 euro a notte. 4 giorni di sola presenza per 4 settimane valgono non meno di 1500 euro al mese

      Elimina
    4. quattro notti la settimana per un mese le faccio io per 1200 Euro. Mi danno 900 Euro al mese per LAVORARNE 5 in fabbrica.

      Elimina
    5. Mah, non so se sono io la sbagliata ma 625 euro al mese di sola presenza notturna mi sembra davvero irragionevole,io che faccio tutta la settimana(7giorni)dalle 22 alle 8 mi prendo 400 euro e mi sembra già tanto! e in più mi sono offerta di farle anche 2 ore di pulizie il venerdì mattino senza ulteriori spese...

      Elimina
    6. 625 è troppo 400 è poco ... ma c'è chi assume solo per la notte per fare solo presenza

      Elimina
    7. Secondo me 100 € a settimana è pochissimo, anche se solo presenza è poco dignitoso, non ci fai la spesa per tutta la settimana, secondo me 150€ a settimana è più ragionevole, sono circa 20€ a notte

      Elimina
    8. Intanto vorrei sapere chi prende tutto questo stipendio..... Nemmeno al nord non prendono più di 1200€ , figuriamoci in Calabria che la paga di una badante la più grande è di 750€ . Senza prendere le 2 ore di riposo al giorno e senza la domenica che tocca tutta la giornata ma non te la danno perché dicono che non ti tocca e che la legge in Calabria non è uguale a quella del nord.Si la legge ce ......Ma quanti la rispettano ??? Io mi sono fatta sempre il mio dovere anzi ho fatto purè di più , lavoro ogni giorno da lunedì a sabato 3 ore ad assistere un anziano , faccio mangiare, pulizie ho cura del anziano come si fosse mio papà e sapete quanto ricevo in Calabria 300€ mensile. Gli faccio il bagno,la barba gli taglio i capelli e le unghie ,lavò ,stiro e prendo per tre ore al giorno fino a 11,50€ . Ma purtroppo è questo lo stipendio. Mi arrangio come posso e pagò pure io le tasse come tutti gl'italiani.

      Elimina
    9. non si capisce perchè in Calabria una persona lavori per 80 euro alla settimana e a Nord tutte pretendano almeno 300 Euro a settimana

      Elimina
  5. se una badante prende 100 Euro a notte un'infermiera professionale cosa dovrebbe prendere al mese? diecimila Euro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'infermiera fosse sempre presente anche quando finisce la flebo e quando il paziente a sete o deve andare in bagno,allora le 100 euro a notte potrebbe prenderle lei, invece che la badante.

      Elimina
    2. ma un'infermiera prende 100 euro per una flebo???

      Elimina
  6. per un giorno in ospedale la badante può prendersi dai 50 ai 100 Euro a seconda se poi ci passa anche la notte.

    RispondiElimina
  7. la tabella era corretta una volta adesso minimo minimo si va sui 700 euro mese per avere una persona che dorme in casa con l'anziano nell'eventualità questo chiami o succeda qualcosa. Quel qualcosa comunque poi viene pagato come straordinario. Presenza vuol dire esserci ma non necessariamente (anzi non assolutamente) lavorare.

    RispondiElimina
  8. questi sono prezzi al mese di presenza ma di assistenza che si paga? e poi due o tre notti in nero ti chiedono anche 200 euro

    RispondiElimina
  9. Parlo per assistente all'ospedale,meno di 10euro al'ora va bene se la persona assistita e tranquilla ti fa sedersi un po ma se non ragiona e deve stare in piedi tutta la notte a darla da pere ,tranquilizzarla se non tira via il flipo o pannolino o salta da letto ......é poco 10euro al'ora perché il mattino ti senti come fosse é lavorato doppio del giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da che ci siete chiedete 500 euro a notte con la pistola in pugno. Queste sono rapine

      Elimina
    2. Hai ragione!

      Elimina
    3. visto che non vi convieni cercate voi a stare una notte con una persona che non ragiona

      Elimina
    4. c'è gente ci che ci sta giorno e notte. figli che non prendono un'euro e stanno con i propri genitori

      Elimina
  10. presenza non vuol dire lavoro ma si deve stare in casa con l'anziano dalle 22 alle 8 del mattino a dormire, a chi conviene'

    RispondiElimina
  11. PRESENZA VUOL DIRE PASSARE LA NOTTE A CASA DI UN ALTRO A DORMIRE QUINDI CHI NON SA DOVE ANDARE A DORMIRE ANZICHE ANDARE IN ALBERGO E SPENDERCI UN 50INO A NOTTE VA DA UN ANZIANO E SENZA FAR NULLA PRENDE 20 EURO A NOTTE. VOI NON SIETE TANTO PRECISI.. QUI.SIAMO TUTTI IMPAZZITI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sembra anche a me che sono tutti pazzi ...

      Elimina
    2. 20 Euro a notte ve li sognate, anche se sono senza posto letto per dormire vi chiederanno minimo 50 euro a notte con contratto in regola e alla fine pretenderanno la casa dicendovi che si sono sempre occupate loro dei vostri genitori perchè voi non lo sapevate fare e il mattino colazione in camera

      Elimina
    3. Buongiorno,sono una badante di 24 anni e italiana,della zona andora.facevo la barista x la figlia della signora x cui lavoro ora e quando l'altra è scappata via ho dato la disponibilità x qualche volta che loro non potevano starci. Gradualmente mi han aumentato i giorni da badante diminuendo quelli da barista finché non sono rimasta a far la badante xc non c'è altro in zona di non stagionale e vivo da sola senza famiglia. Ora lavoro in nero dalle nove del mattino alle quattro di pome per 400 euro al mese con sta signora prepotente maleducata e che mi tratta senza dignita e rispetto come fossi un cane da addestrare (qnd ho iniziato a fare tt i gg della settimana avevano dt che mi davan 800 cm al bar x stesso orario,ma al primo pagamento erano 500. senza giorno libero e,finita in esaurimento ho supplicato per un giorno a settimana e mi han tolto 100 euro al mese x averlo). Il tutto fatto dai figli comportandosi come se dovessi ringraziarli in ginocchio. Qualcuno può dirmi se la situazione è assurda cm mi pare o se è normale in questo lavoro e pecco solo di inesperienza nel settore?

      Elimina
    4. SI PECCHI DI INESPERIENZA. un lavoro cosi vale gli 800 euro almeno che ti davano al bar, e sono in tanti a cercare badanti. trovi se cerchi ma devi mettere in chiaro con gentilezza le cose dall'inizio. L'anziano non ha rispetto ed è normalmente egoista, bisogna non prendersela troppo. Ma la paga deve esserci altrimenti non va bene.

      Elimina
    5. Se hai un piano B ovvero qualche alternativa (ti sposti- torni dai tuoi, ecc) puoi chiedere quello che ti spetta con gli arretrati se non lo ottieni puoi denunciare la cosa all'ispettorato del lavoro con qualche prova in mano o testimoni del fatto che lavori li.

      Elimina
    6. Se hai un piano B ovvero qualche alternativa (ti sposti- torni dai tuoi, ecc) puoi chiedere quello che ti spetta con gli arretrati se non lo ottieni puoi denunciare la cosa all'ispettorato del lavoro con qualche prova in mano o testimoni del fatto che lavori li.

      Elimina
  12. Presenza vuol dire non andare dove si vuole ma andare sempre a dormire dalle dieci alle otto dove dice un'altra. Se cosi si ha bisogno si fa solo da 700 euro in su

    RispondiElimina
  13. Buonasera volevo un informazione ,quando si fa assistenza notturna in ospedale a chi aspetta lavare e cambiare la persona invalida non autosufficiente grazie per una risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando fate il contratto cosa vi mettete d'accordo?
      Non esiste un contratto nazionale che descriva precisamente cosa si deve o non deve fare. Si paga a ore e si paga a stipendio mensile o a ore. Non è che una prende un lavoro e poi sceglie quello che piace fare. Fare niente piace a tutte ma non si può. Tu fai presenza notturna o assistenza?

      Elimina
    2. in ospedale non c'è bisogno di nessuno nemmeno della persona che fa la notte perchè l'ospedale deve essere in grado di fare tutto in autonomia. Solitamente si sta una notte o due quando l'ammalato è grave e non riesce a suonare il campanello. Lavare l'assistito ci deve pensare l'ospedale (al massimo se è un uomo gli si fa la barba).Però per quale motivo si mette una persona a fare "la notte" e magari a fare "giornata"? Perchè queste cose le deve fare l'ospedale ma quando ha tempo, allora si mette uno di sorveglianza perchè le facciano al massimo si da una mano (una sola) perchè quando la persona è da lavare o cambiare tutti escono dalla stanza e lo fanno le OSS e le ASA dell'ospedale. La badante fa guardia e da da mangiare se la persona assistita non ci riesce da solo.

      Elimina
    3. quando una persona è in ospedale è sotto la tutela (si fa per dire) dell'ospedale. La badante non è alle dipendenze dell'ospedale e l'ospedale deve muoversi per assistere la persona altrimenti chiude quel reparto. Se non lo capiscono si va a reclamare all'URP (ufficio relazioni pubblico). La badante non è un supporto all'ospedale è un aiuto alla persona ammalata solo per dargli voce. Non si fa nulla in ospedale perchè se si fa qualcosa male l'ospedale ci impiega poco a dare la colpa ai famigliari.

      Elimina
  14. Io ho bisogno di assitenza notturna per mia figlia solo perché è minorenne e io ho un'altra bambina a casa. La ragazza è tranquillissima e non ha bisogno di nulla, la presenza di un adulto è legata solo ad una regola dell'ospedale e ad una questione di responsabilità. Ho bisogno 15 h, dalle 18 alle 9 del mattino, 5 gg a settimana, per un peiodo limitato (una o due settimane). Ditemi una cifra giornaliera sensata. Se lavoro 8 h come posso pagare una che ne fa 15? E non lavorerò per stare con mia figlia di giorno, perché se lavorassi davvero 8 h come potrei pagare una persona che ne fa 22? Grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami ma sono poco sveglio e non ho capito granché. Hai bisogno di un'assistenza notturna o di una presenza notturna. A casa o in ospedale? dalle 18 alle 9 poi non è propriamente solo notturna. Credo che sotto 700/800 euro in regola non troverai nemmeno morti di fame.

      Elimina
    2. io allora sono una morta di fame...faccio questo orario normalmente e a conti fatti non percepisco più di 80 centesimi all'ora coadiuvando una signora ottantenne con demenza senile.....grazie della morta di fame

      Elimina
  15. ... poi il problema non è quanto pagare ma trovare qualcuno che si fa 15 ore consecutive al giorno per 800 Euro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io le faccio che problema c'è? solo che per quelle ore percepisco 12 euro

      Elimina
    2. 12 euro ora o 12 euro per tutte le ore giornaliere?

      Elimina
    3. con 950 euro mese si prende una badante convivente CS per non autosufficienti, quindi non è propriamente uno stipendio da morti di fame

      Elimina
  16. per assistere una persona autosufficente in casa mia per 10/12 ore al giorno con pranzo quanto dovrei chiedere al giorno?

    RispondiElimina
  17. per assistere una persona autosufficente in casa mia per 10/12 ore al giorno con pranzo quanto dovrei chiedere al giorno?

    RispondiElimina
  18. Con 1500 € si mette un anziano all'ospizio, con 1300 € un'agenzia manda una persona per 6 giorni 24 su 24. con 1400 € viene una badante 24 ore al giorno. si lavora a casa e non si potrebbe e massmo si spendono 250-300 € mese. credo che per 12 ore non si possa chiedere oltre 1300 €

    RispondiElimina
  19. ongiorno
    ! Vorrei tanto una risposta sincera è gli ringrazio a chi mi risponderà ,la mia mamma fa badante a un contratto con 4 ore settimanali con 2 ore al giorno e un giorno alla settimana da poco si è ammalata ed è stata ricoverata in ospedale a fatto un intervento al cuore per qui gli giorni di recupero non sono pochi infatti sono passati quasi due mesi ok!! L'anziana aveva bisogno di assistenza notturna e la mamma a fatto 9 giorni di assistenza adesso la mia domanda è ,avendo contratto gli si deve pagare sulle ore notturne che gli aveva fatto è quanto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito chi ha fatto l'intervento al cuore. Non ho capito che contratto aveva tua mamma, non ho capito quante ore di lavoro erano previste nel contratto. non ho capito se faceva 4 ore di riposo o di lavoro, immagino tu ti riferisca a 2 ore libere. Non ho capito se faceva la notte in ospedale e stava a casa di giorno. Detto cosi non è facile darti una risposta. Lavorava in nero?

      Elimina
  20. buongiorno
    e possibile avere badante non convivente in presenza notturna che poi rimanga altre 3 /4 ore la mattina solo per fare compagnia
    quindi dalle 21 alle 7 presenza notturna
    dalle 7 alle10 compagnia (no pulizie, no stiro , solo presenza)
    pagando la notte più straordinari per le 3 ore del mattino?

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nicola Bassotto "Il problema è tutto sulla convenienza"

      Elimina
  21. Nicola Imparato11 maggio 2016 10:23

    C'è già una risposta analoga ad un quesito quasi identico posto ieri. Riporto qui la risposta.
    Anonimo del 10 maggio 2016 11:09
    È possibile tutto, basta accordarsi e da una parte accettare di pagare e dall'altra lavorare, ma conviene sempre? Non esistono piccoli o grandi lavori, si quantifica tutto in ore e livelli. Ammettiamo di inquadrare una persona regolarmente per la presenza notturna paga 655,89 + contributi Inps.(la paga per la sola presenza notturna non ha livelli è unica sia che la persona medico espertissimo o non formata/inesperta) Il contratto dice dalle 21 alle 8, per 6 notti. Poi poniamo di pagare a ore le tre ore dalle 8 alle 11 a 6,02 euro ora (livello Bs). 18 euro giorno poniamo per 20 giorni mese = 360euro mese oltre i 655 della notte. Oltre mille euro in tutto, contro una convivenza che è pagata 965,38 euro mese. IN AGGIUNTA SE SI TRATTA SOLO DI COMPAGNIA SI POSSONO CONCORDARE DUE ORE CON VOUCHER (come se si trattasse di un lavoro per un altro datore di lavoro, figli, nipoti ecc.) O DUE ORE STRAORDINARIE.

    RispondiElimina
  22. Grazie era quello che volevo sapere.
    Il problema è che gli assistiti nn vogliono la badante convivente che ovviamente sarebbe piu economica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il quesito è tutt'altro che semplice. perchè il massimo orario di ore di lavoro/impegno è 54 ore e nel contratto non ci sono specifiche per la presenza notturna che prevede solo riposo

      Elimina
    2. l'Inps non sa rispondere ma dice solo che il massimo orario è dalle 21 alle 8. C'è però la questione delle 54 ore massime di lavoro, ma la presenza non è un carico di lavoro ma se protratto prevede la preparazione della colazione. C'è poi la Domenica 24 ore che non può essere lavorativa. Mai visto anziani giovani cani e gatti marito e moglie che accettino di buon grado un intruso

      Elimina
    3. Credete a me, andate ad ingabolarvi in un casino. La cosa più sensata sarebbe accordarsi per una presenza notturna più straordinarie in nero, ma nessuno vi salverà se troverete una badante sorridente senza scrupoli. vi farà una vertenza. Si potrebbe mettere tutto nero su bianco con una non convivenza giornaliera, offrendo gratis il posto letto che deve esserci in modo idoneo. Non su una poltrona o nella stessa stanza dell'assistito.

      Elimina
    4. GRAZIE? Non assumete per presenza notturna. Preferite piuttosto una convivenza con tutta la giornata libera per la badante. Non c'è nulla di più controverso della presenza notturna che qualche patronato/sindacato considera persino come convivenza quindi con vitto e alloggio personale per dormire la notte. La presenza non è lavoro quindi non andrebbero nemmeno versati i contributi, perchè chi dice che per i non conviventi 40 sono le ore massime di impegno deve anche ricordare che le ore massime sono 8 discontinue. Cosa vuol dire che chi fa presenza ogni 4 ore si deve alzare e andare a dormire davanti alla tele?

      Elimina
  23. su facebook il dialogo è più semplice ... http://www.facebook.com/groups/badanti/

    RispondiElimina
  24. Dormire o lavorare per lo statuto dei lavoratori non fa differenza. Sono 40 per i non conviventi e 54 per i conviventi. Quando vi porteranno in una vertenza le vostre risposte conteranno poco. La risposta è assurda perchè una persona che arriva alle 23 e se ne va alle 7 di mattino, prende per 5 giorni di dormite a settimana costa 650 euro mese. Anzichè prendere una persona conviene fare un contratto con una locanda e portare l'anziano li di notte. Questo contratto cos'ì com'è è un emerita stron..ta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho 26 anni sono la terza d 6 figli e da un anno vado a dormire da una persona anziana...tutti i giorni dalle 8 alle 7 e mezza 8...in un anno m h datto una sola notte libera natale e capodanno...d giorno per qualsiasi cosa m chiama senza contare spesa farmacia e commissione varie...questo per 350 euro al mese...bisogna provarlo...chiusa in una stanza l estate dalle 8 assoggettata ai voleri d'una persona anziana per quanto autosufficente...nel mio caso ank con un brutto carattere...ho chiesto d assicurarmi e m ha detto che se m assicura non mi da più d 300 euro...a me servono...cosa dovrei fare...prima d dire che dormire non è un lavoro provatelo...ank se autosufficiente con un anziano vicino non puoi dormire tranquillo...

      Elimina
    2. "G" dormire non è un lavoro. perchè il lavoro di presenza dura massimo 10 ore e comunque è di riposo. Non si fa nulla e si prendono 650 euro al mese. Poi ogni caso è una storia diversa ma quando prendete un lavoro fate vedere quello che potete dare, date sicurezza e serietà e chiedete il giusto subito poi si vedrà. Non si può partire a metà paga in nero. Io assisto mia madre e di notte dormo tranquilla anche se non è autosufficiente. Ovviamente occorre mettere in atto tutte quelle situazioni per poter mettere in sicurezza l'anziano e poter dormire altrimenti si diventa matte.

      Elimina
    3. "G" 350 euro sono davvero pochi! Ti dovrebbe dare come minimo 600 euro! Non trovo giusto che certe persone se ne aproffittino. È un servizio che offrì tutti i giorni ad una persona....chiedi di più o scappa subito...Io ho fatto compagnia ad una signora anziana dal lunedì al sabato dalle 20.00 alle 8.00 del mattino, per 600 euro in nero...non voleva assicurarmi. Ma dopo un anno di lavoro ho capito che i contributi mi sarebbero serviti!

      Elimina
  25. La regola è chiara quindi inspiegabile, complessa e controversa, come tutte le cose semplici in Italia. L'attesa sembra essere forfettaria. Un prezzo fisso i 650 euro e virgola, qualsiasi ora si faccia. Se poi all'interno delle ore di attesa/presenza si faranno ore saltuarie di lavoro queste verranno pagate non come straordinarie ma come ore da livello C del contratto, quindi ore pagate oltre l'impegno a forfait. Va da se che le ore in più del mattino andrebbero pagate come straordinarie prendendo a base il livello C.

    RispondiElimina
  26. voi lo sapete che è persino controverso il numero di ore massimo? 54 o 40? Non lo sa nessuno di preciso, tutti vi diranno la loro diversa interpretazione Inps compresa perchè le regole ci sono ma vanno interpretate. Nel prospetto paga dovrebbero risultare all'assunzione la presenza notturna dalle 20 alle 8 per qualcuno e dalle 22 alle 6 per altri. Dovrebbero poi essere indicate le ore ordinarie di lavoro, poniamo 2 ogni giorno oltre questo orario di presenza.

    RispondiElimina
  27. se fosse un lavoro passivo non si chiamerebbe attesa.Si dorme aspettando il mattino cosa ben diversa è un turno di notte attivo

    RispondiElimina
  28. assistenza notturna è una cosa che distrugge.

    RispondiElimina
  29. Buonasera. Mi hanno proposto di lavorare una notte a settimana (circa 8 ore tra il venerdì ed il sabato) presso una casa di riposo privata. Sono ospitate sei donne anziane non autossuficienti.
    Quanto potrei chiedere?
    Grazie in anticipo a chi risponderà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe un contratto del genere ma penso sia inapplicabile. Una badante o una ASA assunta per delle persone non autosufficienti (se più di uno qualche problema lo daranno) prevede 25 ore minime di lavoro con un contratto CS che vale 1100 euro circa mese. Ma è impensabile che qualcuno paghi questi soldi per 32 ore mese. Sarebbe uno stipendio più alto di un primario ospedaliero. Quello che puoi chiedere è che ti riconoscano 80-100 Euro a giorno quindi 350-400 Euro lordi dai quali dovrai togliere la tua quota di contributi Inps

      Elimina
    2. Grazie della risposta!

      Elimina
    3. Un primario ospedaliero Euro 1.100 al mese? Nel mondo dei puffi, forse!

      Elimina
    4. Anonimo17 agosto 2016 23:58
      secondo me è inteso 1100 euro mese per sole 25 ore settimanali. Fatte le debite proporzioni corrisponderebbe più o meno ad uno stipendio pur sembre sostanzioso di 2000 euro se le ore fossero 40. Se poi una badante anziche fermarsi in una famiglia sola per 54 ore settimana lavorasse per due famiglie 25+25 ore genererebbero 2200 euro settimana non male.

      Elimina
  30. Salve vorre sapere in quale categoria rientra una persona che fa assistenza ad un uomo tracheostomizzato il quale vuole aspirato dalle 5 alle dieci volte, e fa un turno che va dalle 20 alle 8 del mattino per tre giorni a settimana? Grazie per la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non importa quanti giorni o quante ore, il contratto sarà CS per una persona che non ha diplomi specifici a DS per chi li ha. Purtroppo l'esperienza non basta per determinare la qualifica. Le ore al giorno possono essere 10 al massimo, quindi il contratto sarà CS 30 ore + 6 che dovrebbero essere straordinarie. Anche considerando quelle ore come oerdinarie lo stipendio va da 1110 Euro a 1371 euro per una persona con diploma

      Elimina
    2. ma io in teoria faccio 36 ore a settimana ma a 350 euro da quattro mesi senza assicurazione, ma non mi vogliono dare di piu

      Elimina
    3. l'assistenza o la presenza notturna??
      Se una persona va e poi dorme è solo presenza. nessuna famiglia pagherebbe quel prezzo per solo due o tre notti. se 30 ore sono come 54 perchè una famiglia non dovrebbe chiedere un lavoro per 54 ore?

      Elimina
  31. 350 non vanno bene minimo 650 anche se si tratta di sola presenza

    RispondiElimina
  32. il contratto parla chiaro, se di notte si lavora è assistenza e non ha senso 30 ore o 36 che siano si fa 54 subito e slcuni fanno poi il contratto da 30 o 36 ore ma solo per pagare meno tasse e meno contributi, ma la paga va sempre suo 1100- 1300 euro. Se non vogliono darteli tu cercati un altro lavoro

    RispondiElimina
  33. Allora io faccio dalle otto di sera alle otto di mattina, per tre notti a settimana, lavoro perché comunque ha sempre bisogno di assistenza e se dormo mi sveglio minimo 10volte per lavarlo, cambiarlo e aspirarlo, quindi credo di fare assistenza vera e propria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, per l'assistenza notturna che si facciano 36 o 54 ore la settimana non fa differenza sulla paga ma solo sui contributi.

      Elimina
  34. Lavoro come badante in regola la signora che accudivo e stata ricoverata in ospedale. Io ho fatto 112 ore notturne\8 notti ,14 ore a notte vorrei sapere quante ore era il mio dovere di fare a notte e come essere remunerata ,il mio contratto di lavoro e badante a ore30ore/settimana?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi casi è meglio accordarsi prima sapendo che queste cose possono succedere. immagino che il contratto a 30 ore sia fatto per 30 ore di giorno. Di giorno tu lavorati durante il ricovero, eri in ospedale o stavi per i fatti tuoi? C'era un accordo per questi casi o nulla. In ospedale era presenza o assistenza che dovrebbe prestare l'ospedale. Queste cose vanno chiarite subito non dopo tenendosi dentro delle arrabbiature o delle incomprensioni. la regola e seguire la persona in ospedale durante il giorno con pasti e spese viaggio pagate + un 20% oltre la paga per il disagio del viaggio. chi fa giornata non può fare tutte le notti in ospedale PERCHÈ non è possibile e non ha carattere di straordinarietà. Ci sarebbe un doppio stipendio ma una persona non è giusto sindacalmente che faccia due lavori

      Elimina
  35. Salve a tutti vorrei sapere quanto chiedere per assistenza notturna dalle19:30 alle 7:30 di mattina ad una persona anziana autosufficiente ma che mon ti fa riposare perché lei stessa non dorme si alza in continuazione .lavorando il giovedi e la domenica. ...grazie in anticipo x le vostre risposte ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui si leggono i contratti più strani e improponibili. Esiste una regola e fuori da quella regola è evidente che non si sia nella regola. Se non si è nella regola non esiste una paga legale/corretta perchè si è fuori regola. se una persona è assunta per la sola presenza non deve alzarsi in continuazione per poi chiedere un'altra paga. se assumo un autista per fare una corsa al giorno quello non si deve mettere a girare tutto ilo giorno perchè glielo chiede qualcuno, deve fare quella corsa e basta- le ore di assistenza che si facciano di giorno o di notte non possono essere più di 54. ci possono essere ore straordinarie , ma devono essere straordinarie cioè in casi rari ed eccezionali. non possono essere una consuetudine. Non si possono fare tutte le settimane 55 ore perchè il massimo e 54. può capitare una settimana che se ne fanno 58 ma non deve più ripetersi. la presenza nottura ha un costo ma si dorme solo rari casi di reale necessità (casi straordinari). se invece occorre fare la notte in bianco per assistere lo stipendio è diverso e comunque vale solo per 54 ore. 7 giorni su sette non sono considerati da nessuna tabella e nessun contratto perchè le ore massime settimanali sono 54. Se poi la persona è autosufficiente che bisogno c'è di alzarsi? Pur capendo che una persona che di notte si alza può disturbare il sonno. Se è autosufficiente non può esserci assistenza ma solo presenza. la paga per 54 ore settimanali è 655,89 Euro le ore straordinari vanno maggiorate ma non possono essere anche Giovedì e Domenica.

      Elimina
    2. la presenza notturna poi non prevede la convivenza nell'attuale contratto di lavoro perchè con 300 euro in più una famiglia prenderebbe una badante fissa convivente avendo una presenza in casa per pasti e pulizie. Non è pensabile avere più di questi soldi solo per dormire di notte e poi magari di giorno andare a fare un altro lavoro.

      Elimina
    3. Che senso ha pagare una persona per dormire, allora una persona che non ha un alloggio va a dormire e si fa pagare?

      Elimina
  36. Buongiorno,
    Ho trovato un lavoro come assistenza notturna, da sostituire una persona per 3 settimane, perché va in ferie.Se lavoro solo 3 settimane (3 notti alla settimana), quale è la tariffa da applicare? La tariffa oraria o il mensile che viene diviso per le ore che si lavora?
    E un altra cosa, ho diritto a tutto quello che riguarda le ferie, tredicesima, liquidazione? Vengono calcolati anche esso??
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dipende che contratto hai fatto, con Voucher, o contratto a tempo determinato. Comunque sia tutto viene calcolato

      Elimina
    2. La tariffa è quella per assistenza notturna livello BS a tempo determinato da 980 euro mese nel tuo caso varrà per tre auarti di quella cifra quindi 245 euro meno. poi va tolta la tua parte di contributi di circa 30 euro, euro più euro meno sono 700 euro.
      poi vanno aggiunte ferie proporzionate al periodo lavorato cioè circa 2 giorni e poi la tredicesima e il tfr ma calcolati sul periodo lavorato circa 100 euro in tutto, ma deve esserci un contratto scritto e registrato all'Inps

      Elimina
  37. Allora non ho fatto un contratto, ma la tariffa che l'hanno applicata (il datore di lavoro) e quella di solo presenza notturna dalle 20:30 alle 7,30.L assistita e non autosufficiente. In tutto ho lavorato 8 notti.Diciamo che va bene la paga come presenza notturna per le 2 notti in cui l assistita a dormito tutta la notte, a parte che durante la notte ho dovuto cambiare il pannolone, ma per le altre notti in cui non ho dormito o comunque ho dormito dalle 3 o 4 di mattina fino alle 7:30, come mi devono pagare?
    Devo sottolineare che l'assistita 99enne gridava di notte, chiedeva l'aiuto e mi è stato chiesto dalle figlie di stare attenta quando l'assistita e agitata di notte che poi si toglie il pannolone, ho di stare attenta a non toccarsi le piaghe che c'è lì ha sulle gambe.Quindi quando lei gridava ed era agitata dovevo stare sveglia finché si addormentase.
    E una ultima cosa. Se la paga mensile di una presenza notturna e di 655 euro cosa mi devono dare per una notte ?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come è difficile comportarsi con una badante!!! tu vuoi sapere quanto è il costo anche per ogni cambio di pannolone?

      Elimina
  38. Allora non ho fatto un contratto, ma la tariffa che l'hanno applicata (il datore di lavoro) e quella di solo presenza notturna dalle 20:30 alle 7,30.L assistita e non autosufficiente. In tutto ho lavorato 8 notti.Diciamo che va bene la paga come presenza notturna per le 2 notti in cui l assistita a dormito tutta la notte, a parte che durante la notte ho dovuto cambiare il pannolone, ma per le altre notti in cui non ho dormito o comunque ho dormito dalle 3 o 4 di mattina fino alle 7:30, come mi devono pagare?
    Devo sottolineare che l'assistita 99enne gridava di notte, chiedeva l'aiuto e mi è stato chiesto dalle figlie di stare attenta quando l'assistita e agitata di notte che poi si toglie il pannolone, ho di stare attenta a non toccarsi le piaghe che c'è lì ha sulle gambe.Quindi quando lei gridava ed era agitata dovevo stare sveglia finché si addormentase.
    E una ultima cosa. Se la paga mensile di una presenza notturna e di 655 euro cosa mi devono dare per una notte ?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella paga vale per le 8 notti fatte (distribuite e pari a circa un mese di lavoro). La paga reale però al netto della tua parte dei contributi dovrebbe essere 627 euro nelle tue tasche. Per quella stessa paga però possono essere chieste anche 45 ore di lavoro e quindi 4 notti e mezza. Infatti non c'è contratto a stipendio sotto le 25 ore a settimana e da 25 a 45 ore quindi da due giorni e mezzo a 4 giorni e mezzo la paga per contratto non cambia, anzi più si lavora e meno si prende perchè più ore si fanno più contributi si devono pagare e se tu avessi lavorato per 45 ore settimana con 10 ore di presenza fisse da sera a mattino e 5 ore il quinto giorno. Nelle tue tasche sarebbero finite 605.19 Euro a fine mese. Hai lavorato il minimo prendendo il massimo ma non puoi pensare che il conto da fare sia 655,89 diviso gli 8 giorni che hai fatto tu per sapere quanto si prende a notte perchè il calcolo sarebbe sbagliato.

      Elimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Salve a tutti, vorrei capire una cosa. Io ho bisogno di una persona che faccia la sola "presenza notturna" dalle 21 alle 8. Lo stipendio tabellare è 655,89 + tredicesima + tfr. E fin qui ci siamo. Ma a quanto ammontano i contributi che devo versare all'inps? perche da alcune parti leggo che non sono dovuti contributi, da altre parti leggo invece che devono essere versati....

    Perchè sono andato ad un patronato e alla fine viene fuori un costo mensile di circa 940 euro, considerando lo stipendio, la 13, il tfr, le trattenute al lavoratore ed i contributi inps...

    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo stipendio è quello poi devi tener presente un'altra mensilità per il tfr da accantonare ogni anno e una mensilità da pagare a Dicembre (la tredicesima) tieni conto poi che la badante non prende 655,89 euro ma 627,73 perchè di suo su quella paga deve tirar fuori di sua competenza 1,08 euro di cassa malattia e 27,08 di quota contributi). Il calcolo che ti hanno fatto al patronato è corretto perchè di tuo avrai da pagare ogni tre mesi circa 550 euro di contributi INPS

      Elimina
    2. ok, grazie, ma questi 550 circa di contributi come vengono calcolati? vengono considerate 54 ore lavorative settimanali?

      P.S. anche se in relata le opre effettive sarebbero dalle 21 alle 8 quindi 11 per 6 gg. quiondi 66...

      Elimina
    3. non si possono fare più di 10 ore al giorno quindi si fa dalle 21 alle 7 o dalle 22 alle 8 altrimenti ci sarebbe un'ora di straordinario al giorno. A parte questo poi i contributi si calcolano in base alla paga oraria quindi più è bassa (basso stipendio tante ore) più i contributi/ora sono bassi ma poi vanno moltiplicati per le ore. i contributi poi vanno a scaglioni come le tasse, da una certa cifra a un'altra cifra sono tot e così via

      Elimina
    4. le ore massime lavorabili sono 54 a settimana e i contributi si calcolano mensilmente anche se si versano di tre mesi in tre mesi. Il calcolo è sul mese, ma non puoi scrivere sul cedolino paga più di 54 ore. Quando si dice dalle 21 alle otto si intende 10 ore all'interno di questo tempo

      Elimina
    5. Però come dice il commento sotto la presenza notturna mi sembra un po' strana.... cioè se per 5 gg si fanno 10 ore di "attesa" dormendo, il sabato, per arrivare alle 54 ore, dovrebbe dormire 4 ore e poi andarsene di casa?

      io avevo capito che trattandosi di dormire senza fare altro a casa di un altro l'orario era dalle 21 alle 8 (guarda caso proprio le 11 ore di riposo notturno che spetterebbero se si fosse conviventi) pero mi sembra di essere il solo ad avr capito cosi... Per la questione contributi poi c'è un altro aspetto, come faccio a calcolarli sulla paga oraria visto che la paga è a forfait (tabella E 655,89 euro.)

      Elimina
    6. la presenza notturna vuol dire essere presenti ma intervenire solo in casi di estrema necessità. Il lavoro consiste appunto in questo essere presenti (pur riposando) in pratica è come dare la disponibilità 24 ore su 24 per un qualsiasi altro lavoro. Non si lavora ma se serve si chiama l'ambulanza. occorre stare a casa di qualcun altro anzichè stare a farsi gli affari propri. Il contratto ha molte zone d'ombra incomprensibili e non chierificatrici

      Elimina
  42. a me sta storia della presenza che in pratica è farsi pagare per andare a dormire a casa di un'altro ha poco senso come non ha senso parlare di 54 ore e allora il Sabato dorme solo 4 ore e a mezzanotte se ne va?

    RispondiElimina
  43. vi siete ficcati in un quesito casino. le ore di impegno sono massimo 54 a settimana quindi massimo 9 ore per 6 giorni di presenza considerata come lavoro, Però la presenza non prevede lavoro e se non c'è lavoro non ci possono essere contributi. Il fatto è che se non si considera lavoro non si dovrebbe nemmeno pagare ma se si paga c'è prestazione e quindi tasse e contributi. Un vero ginepraio. Non conviene spendere 300 euro in più e avere una persona che convive? se una persona ha bisogno di 11 ore notte le tre ore andrebbero pagate poi come ordinarie a parte e si finirebbe per pagare una cifra troppo alta rispetto ad un contratto CS di convivenza. Questa storia della presenza notturna non sanno come calcolarla nemmeno all'Inps.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, sarebbe meglio fare un contratto di convivenza, magari anche quello che prevede solo le 30 ore settimanali, ma il problema è poi vedere se la persona da guardare accetta la presenza in casa di giorno di una persona estranea altrimenti la convivenza diventa impossibile... nel mio caso per esempio no, quindi avevamo pensato alla sola presenza notturna e poi di giorno gestire la cosa noi familiari, solo che con i contributi non ci si capisce una benemerita....

      Elimina
    2. tu assumi una persona a 12 ore settimana convivente tanto paghi quanto prenderla per 25 ore e poi durante il giorno gli dici di uscire di casa. Secondo me se una persona accetta una persona per la notte dopo una settimana o non le piace ne di notte ne di giorno o le piace sempre. Sono cose dove un minimo rodaggio ci vuole.

      Elimina
  44. ma come non si pagano contributi? Già la badante di suo paga la sua parte di contributi (60,84 €). se non è lavoro la badante che fa sola presenza, non dovrebbe nemmeno aver diritto alle ferie, al tfr alla tredicesima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si pagano i contributi e tutto il resto, il fatto è che vorrei riuscire a capire quanti e come fare il calcolo, visto che in diversi patronati mi hanno detto cose diverse...
      La paga per la presenza notturna è a forfait 655,89 euro e non è prevista paga oraria... a questo punto io credo di aver capito che al massimo si possono far fare 54 ore settimanali (9 ore a notte per 6 gg) e su quelle 54 ore (considerate lavoro) si pagano i contributi. Quindi alla fine si vanno a pagare più contributi che non facendo un contratto di convivenza (garantendo vitto e alloggio) con 30 ore settimanali visto che poi i contributi li paghi sulle 30 ore e non su 54. questo è quello che ho capito io....

      Elimina
    2. secondo me questo contratto esiste ma nessuno lo fa e se lo fa lo fa in nero. Voi confondete la convivenza a 54 dove la presenza è accessoria (infatti se durante la notte la badante si alza segna lavoro straordinario) ore con il contratto di sola presenza dove se la persona si alza segna invece lavoro semplicemente ordinario. Se esiste un lavoro ordinario quando dorme non c'è lavoro, ma è pur sempre un obbligo un impegno. Se andate in sedi inps diverse vi diranno cose diverse e se andate da consulenti vi diranno cose diverse perchè non si può fare forfait e ricavarne una paga oraria perchè forfait vuol dire tutto compreso a pacchetto. Quindi le ore possono essere 10, 50, 100. quel contratto è una cazzata. Pensate solo a chi fa un contratto di convivenza di 3 ore giorno, ha compresa la presenza notturna ha una persona che pulisce la casa e segue per tre ore al giorno la persona poi fa quello che vuole ma in casa. Stipendio? 596 euro e paga i contributi per tre ore di lavoro. una media di 110 ore mese 80 euro di contributi mese circa. Con un livello BS paga di meno, non si fascia la testa e ha di più

      Elimina

  45. Salve buonasera, ho trovato il vostro gruppo online e spero possiate darmi un consiglio. Io domani affronterò un colloquio per un posto di lavoro come compagnia a una signora anziana. Non cercano Oss o badanti ma compagnia alla nonna di notte più qualche faccenda di casa la mattina. ORARIO DI LAVORO 17:30 circa fino alle 09:30 la mattina PER 7 GIORNI SU 7 . 
    Quindi sono circa 16 ore di lavoro al giorno. 
    Non abbiamo parlato di cifre al telefono, ne parleremo domani sicuramente. 
    Io ho sempre preso 8 euro l'ora come collaboratrice domestica e aiuto anziani ( no Oss ne igiene ne niente , ho sempre lavorato con persone autosuff. ) .
    Cosa mi dirà lei secondo voi? E cosa dovrò ribattere io? Sono in difficoltà perché non ho mai lavorato per un orario così lungo.
    Help me, grazie ;) 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preciso che potrebbe essere a nero, non ne ho idea.

      Elimina
    2. Innanzitutto 7 su 7 non esiste e anche esistesse tu non ti rendi ancora conto che schiatterai perchè non avrai mai un giorno tutto tuo. E' un contratto senza senso. di notte per la sola presenza senza assistenza dovresti già prendere 656 euo mese per 9 ore di sonno non di lavoro, questo varrebbe per 6 giorni su 7. resterebbero fuori 7 ore di lavoro. anche fossero 5 euro ora sarebbero 35 euro giorno per una media di 26 giorni lavorativi mese porterebbe il conto ad altri 910 euro mese. Chi è quel pazzo che assumerebbe una persona per 1600 euro mese per fare compagnia quando una badante CS per un non autosufficiente pulizia casa, igiene personale e cucina in convivenza (22 ore al giorno in casa) non arriva con stipendio regolare a 1000 euro mese. Se secondo te ti dovrebbero dare 8,5 euro ora per 16 ore giorno cioè 136 euro giorno cioè 4000 euro mese di a quella famiglia che vengo io in convivenza per la metà mi pago da mangiare e non voglio ne tfr ne tredicesima e nemmeno ferie pagate. Per 22.000 euro anno si può fare

      Elimina
  46. mi è stato chiesto di assistere un anziana a chiamata, cioè quando hanno bisogno o la notte o per accompagnarla a dal dottore . Quanto devo chiedere all'ora?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chiamata??? Cosa intendi? se hanno bisogno il Lunedì ti chiamano e vai? o ti chiamano alle due di notte e vai? praticamente senza nessun contratto e senza possibilità di avere altri lavori perchè ti chiamano sulle urgenze? Meno di 100 a notte non se ne parla e 10 euro a ora di giorno altrimenti ti fanno un contratto regolare. La gente crede che il pronto intervento sia gratis e usa e getta. Ti diranno di no, poi cercheranno pensando di trovare e ti richiameranno.

      Elimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."