mercoledì 10 novembre 2010

come posso licenziare la badante?

il lavoratore è considerato "parte debole"
il datore di lavoro è considerato "parte forte"
pertanto l'ordinamento è posto a tutelare il più possibile la parte debole (il lavoratore) tenendo però conto delle esigenze di flessibilità della parte ritenuta forte (datore di lavoro).
Il licenziamento è disciplinato dall'art. 18 della legge 300/1970 e dall'art. 2118 del codice civile.
"Ciascuno dei contraenti può recedere dal contratto di lavoro a tempo indeterminato, dando il preavviso nel termine e nei modi stabiliti (dalle norme corporative), dagli usi o secondo equità (att. 98)"
Vale a dire si può licenziare purchè si paghi il preavviso e si ottemperi alle modalità consentite per la maggior parte dei lavoratori. L'ordinamento è in continuo mutamento, soprattutto per quanto riguarda cariche importanti o di ordine pubblico ma non certo per lavoratori domestici che con dirigenti privati, atleti, apprendisti e ultrasessantacinquenni (per la precisione 65 uomini- 60 donne con diritto di pensione di vecchiaia) che continuano ad essere in derogna al licenziamento motivato da giusta causa.
Quindi mandando una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o a mano (vale solo lo scritto e dal giorno che il lavoratore lo riceve) (la forma scritta nel licenziamento è richiesta "ad substantiam" in virtù dell’art. 2 della legge 604/66, e successiva revisione con la legge 108/90).
Il datore di lavoro (l'anziano assistito) può licenziare senza darne giustificato motivo qualora ritenga opportuno il licenziamento al fine di tutelare il proprio interesse (Cass. 24/07/03, rif. 11516), è il cosidetto recesso "ad nutum", dandone preavviso o monetizzandolo (pagando il preavviso senza usufruirne). Cioè lasciando a casa da subito la badante. A questo punto resta controversa solo la disponibilità dell'alloggio per il periodo di preavviso qualora la badante non abbia da subito altro posto dove traslocare.
Resta pure il fatto che se il preavviso è stato monetizzato si ritiene concluso e pienamente soddisfatto il rapporto e quindi anche la disponibilità dell'alloggio.
Perchè si fa riferimento nel contratto allora di Licenziamento disciplinare?
Perchè in caso di mancanze gravi, rifiuto ad eseguire mansioni, percosse, insulti, furti ecc. interviene il licenziamento in tronco (scritto) senza obbligo di preavviso. Niente preavviso niente alloggio.
Il licenziamento verbale non ha valore. Il lavoratore che se ne va al classico "...ti licenzio" è considerato abbandono ingiustificato del posto di lavoro e ricade nei licenziamenti disciplinari con perdita del preavviso.
La legge 108/1990 art.3 sui licenziamenti per motivi discriminatori è, e resta, inapplicabile per i lavoratori domestici (colf, badanti ecc.), dirigenti, atleti, apprendisti e ultrasessantacinquenni, esclusi dalla necessità di avere una giusta motivazione al licenziamento.

P.S.
(questa ricerca mi ha esaurito).

51 commenti:

  1. se la badante è incinta ma ruba ci può essere licenziamento per giusta causa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai si dice che ruba dopo 5 anni di lavoro, per avere la scuza.?
      Non sono protette dal sindacati, solo datori di lavoro li credono i sindacati.

      Elimina
    2. i datori di lavoro sono le vere vittime di questip redatori...e poi se a casa vostra eravate così tutelati e rispettati come mai siete scappati?

      Elimina
  2. Se c'è danno, dolo, incuria, non c'è malattia o maternità che tenga. C'è una causa giusta. Non è che una badante perchè è ammalata o incinta può derubare o seviziare l'assistito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è così facile come pensate perché le badanti hanno imparato che le famiglie le usano fino all'osso e poi le licenziano.Quindi base ragazze denunciate sempre lo straordinario , il notturno , le ore di uscita non percepita ecc. . Non firmate mai il licenziamento così potete denunciare voi l'oro e prendere la disoccupazione x giusta causa 8mesi che vi spetta di diritto. . Non firmate mai il LICENZIAMENTO l'oro dichiarano sempre 25 ore o 40 settimanali e voi ne fate almeno 15 al giorno e la notte non te la pagano e invece la notte spetta almeno 200 euro mensili in più x legge. . Anche voi potete denunciare ma l'importante è non firmare neanche x l'ultima busta paga tanto l'ispettorato del lavoro o l'avvocato ti fa avere tutto ciò che ti spetta x legge e l'avvocato alla fine della causa lo paga il datore di lavoro perché perde la causa.Buona fortuna a queste donne veramente sfruttate fino all'osso.

      Elimina
    2. peccato che il più delle volte siano loro a sfruttare chi gli da da mangiare...

      Elimina
    3. le badanti hanno imparato benissimo come sfruttarechi gli da da mangiare non c'è bisogno che gli dai tanti consigli sono perfettamente addestrate e tutelate

      Elimina
    4. Ehi! Anonimo le badanti PARASSITE CHE NULLA FANNO SONO COME TE CHE INCITI A DENUNCIARE NONOSTANTE SI DAPOIS BENISSINO CHE SON LORO CHE SFRUTTANO GLI ANZIANI

      Elimina
  3. La badante e i dipendenti in genere, sono parte debole quindi restare a casa e a piedi è facile

    RispondiElimina
  4. Su un blog che si occupa di contratti, di famiglie e di assistenti famigliari la discussione più letta e come licenziare la badante.
    Tutti cercano di disfarsene? Allora nemmeno sto a leggere tutto il resto.

    RispondiElimina
  5. Giorgia (Romagna)9 agosto 2011 09:32

    Forse stiamo spendendo più soldi di quel che è possibile. Magari è anche per questo che l'Italia non va benissimo.

    RispondiElimina
  6. le badanti, anche se le licenzi non se ne vanno.

    RispondiElimina
  7. con il licenziamento è un casino occorre avvisare comune e credo anche prefettura che il lavoro non c'è più

    RispondiElimina
  8. allora basta scrivere "sei licenziata" ed ètutto finito

    RispondiElimina
  9. il licenziamento ha validità dal giorno che la badante riceve la lettera di licenziamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che la badante e in ferie al estero, a diritto datore di lavoro mandare la lettera di licenziamento?

      Elimina
  10. Possibile non essere proteczion por badante che si è rotta spalle per anni? E' vergogna questa legge no giusta. questa è Europe civil?

    RispondiElimina
  11. Macché "proteczion"! Se una badante non da fiducia in un lavoro così delicato, torna a casa sua senza tante storie.

    RispondiElimina
  12. La badante, se non piace, può essere lasciata a casa in qualsiasi momento, anche in tronco gli si pagano i sette o quindici giorni di preavviso e deve essere pronta a fare le valige in qualsiasi momento.

    RispondiElimina
  13. siamo sicuri che un sindacato non la tuteli aprendo una vertenza?

    RispondiElimina
  14. Le vertenze non si fanno per un licenziamento. La badante, la colf, un maggiordomo, un custode sono lavori di grande fiducia, se viene a mancare quella non c'è vertenza che tenga. Le vertenze si fanno perchè c'è spazio ad irregolarità durante il rapporto di lavoro prima del licenziamento.
    Fare le cose corrette e da contratto prima, evita qualsiasi vertenza.

    RispondiElimina
  15. La badante che ha mio suocero, ci sta creando non pochi problemi. In casa ormai comanda lei, non possiamo dirle niente. Bugie a non finire, un giorno dice una cosa e poi ne fa un'altra. Adesso si è messa a dieta e dice che mio suocero non vuole più mangiare come mangiava prima...L'abbiamo trattata come una di famiglia in tutti i modi.

    RispondiElimina
  16. La badante che ha mio suocero, ci sta creando non pochi problemi. In casa ormai comanda lei, non possiamo dirle niente. Bugie a non finire, un giorno dice una cosa e poi ne fa un'altra. Adesso si è messa a dieta e dice che mio suocero non vuole più mangiare come mangiava prima...L'abbiamo trattata come una di famiglia in tutti i modi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le badanti sono la peggior specie umana. senza qualifica, trovano un lavoro da 800 euro al mese spesato. Se uno fa quattro conti e mette le spese di treno, le ore che sta in ballo, gli conviene andare a fare la badante da un altro per mantenersi la pensione e prendere in nero una dell'Est (comunitaria ma in nero). Mai vista una Polacca o una Rumena che vuole essere messa in regola e ti credo, poi le tocca anche pagare le tasse.

      Elimina
    2. la legge ,e stata fata per difendere tute e due le parti.se la legge viene rispetata,vengono eliminati i disagi .il mio consiglio e questo-leggete la legge ,pensate tutti sui vostri diritti e sui vostri doveri,contatti bene cosa volete prendere e quanto siete in grado a pagare.....quello che non potete pagare prendete a fare da soli...e sara tutto apposto.....

      Elimina
    3. lo stato o aiuta le famiglie a pagare gli aiuti oppure si deve accollare le spese per far soppravvivere con dignità i vecchi. C'è un sistema di previdenza e quindi si rispetti.

      Elimina
    4. ma che stato e stato. Lo stato non da nulla. C'è la pensione sia per chi sta bene e sia per chi sta male e poi lo stato da un aiuto non per pagare la badante ma per tutto quello che serve ad un non sutosufficiente e costa. Non tutti i farmaci sono gratis, i pannoloni non bastano mai.
      E' convinzione delle badanti che iun Italia lo stato dia alle famiglie dei soldi che vanno datio alle badanti.
      Care badanti se siete capaci di avere soldi dallo stato fateveli dare direttamente dallo stato così prendete un sussidio e nemmeno dovete stare a lavorare nelle famiglie.

      Elimina
    5. fra un po' non ci saranno nemmeno i soldi per gli accompagnamenti e via dicendo. Lo stato non ha più soldi per gli italiani che pagano le tasse figurarsi pagare la sanità a tutti i clandestini che non hanno nemmeno un lavoro

      Elimina
    6. quanta cattiveria!!!!! Italiani che lasciano le famiglie e vano in altri paesi per lavorare sono anche loro clandestini? per questo motivo il mondo fa schifo....e non e vero che le rumene non vogliono contratto di lavoro...a me mi ha fatto un contratto di 25 ore alla setimana e lavoro dalle 9 di mattina fino alle 12-1 di notte. certo non lavoro tutte queste ore fisicamente pero sto dietro della mia assistita vi sembra normale che devo lavorare 2 anni per fare un anno di pensione? liberi ho 16 ore invece di 36 alla settimana....vorrei vedere un italiano che fa che facio io ed rinuncia ai suoi diritti....non siamo tutti uguali ne lavoratori ne i datori...sono sfrutatori da tutte le due parti...

      Elimina
    7. un clandestino è qualsiasi persona che fa una cosa in segreto.
      E' clandestino un passeggero che viaggia su un treno senza avere un biglietto o chi è in un altro paese senza passaporto o carta d'identità. chi è in un paese senza avere documenti per poterci stare. In pratica sono clandestini tutti coloro che vanno in casa di qualcuno senza avvertirlo o senza averne il permesso.

      Elimina
    8. Anonimo04 novembre 2013 19:57

      per avere quella pensione mi pare che servano almeno 20 anni di lavoro e non due. Se non ricordo male uno che ha 19 anni di lavoro ai fini della pensione vale come uno che non ha mai lavorato (credo).
      Però il contratto se è di 25 ore andrebbe rispettato e siccome io ne pago 54 alla settimana a una che ne farà si e no 48 dico che anche i datori di lavoro dovrebbero essere più onesti se non delle badanti almeno di tutti gli altri datori di lavoro che pagano il giusto e versano all'Inps i contributi corretti.

      Elimina
  17. ma non mi dire, ne ho una in casa che la dieta la faceva prima e adesso in casa dice che può mangiare solo pesce di acqua dolce "fritto". le bugie sono un bagaglio della badante. La badante è opportunista per natura altrimenti troverebbe lavoro come donna delle pulizie invece come badantte ha subito una casa, un frigorifero, soldi per le piccole grandi esigenze è controllata da "anziani" che lei stessa controlla. Questo sito fa schifo perchè da anche ragione a loro.

    RispondiElimina
  18. La proffessione di badante l'ha inventatta chi? Si qui ci lavorro coussì noi viene e fa questi lavorro.

    RispondiElimina
  19. Il lavoro di badante lo hanno inventato le famiglie degli anziani e quelle che si offrono di fare quel servizio.
    Chi ha inventato il mestiere del fornaio? Quelli che vogliono mangiare il pane fresco tutti i giorni e quelli che sono disposti a lavorare di notte tutte le notti per dare ad ognuno un chilo di pane da 3 euro alle ore sette di tutte le mattine e il pane non dorme mai continua a lievitare anche quando non lo guardi.

    RispondiElimina
  20. se non c'è fiducia non c'è possibilità di lavoro.

    RispondiElimina
  21. Per fortuna mi levo dalle palle la badante rumena di mia mamma (ultimo stipendio €1200, tutta spesata) e ne prendo una italiana al nero.

    Era una vergogna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si onesti ma ti sta bene se dopo ti denuncia e ti lascia solo le mutande. . te lo meriti.

      Elimina
  22. se cosi oddiate le badante perche allora le assumete?perche nn volete badare i vostri cari,voi stessi? voi sempre state criticando le badante ,ma da soli siete peggio degli animali,perche state sempre approfittando,state cercando il modo di paggare di meno,per qualsiasi motivo,ed dispiace anche ad darli un pezzo di pane!!!vi dispiace di dare un euro in piu ad una povera badante,mentre al vostro cane state comprando il cibo megliore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo,a proprio ragione,il lavoro di una badante e dificile,e un lavoro di 24 ore al giorno,e -credemi-anche se sei onesta disponibile e fai il tuo lavoro con onesta e amore(da,perche sono tante persone che rispettanno i ant
      ziani e,spesso non mangianno loro ,pur di accontentare le persone che assistonno) sono trtate male dai figli e altri parenti...in senso che appena viene qualcuno a vizitarle(i parenti)non chiedono come stanno gli asistiti,se sono contenti del"asistenza,se anno tutti il necesario per farle star bene...inizianno a urlare se trovanno una briciolina non tolta o un po di polvere ...anche se la casa-per asempio_non e stata riparata da "un SECOLO" e altro...VOI,ITALIANI(NON TUTTI) non amate i vostri anziani!!!!sono pochi che LI VOGLIONO BENE SUL SERIO,altri non vedonno l"ora che se ne vanno per prendersi "leredita...SCUZATE LO SFOGO,MA E COSI!!!!! E MI DISPIACE!!!!

      Elimina
    2. ma cosa dici!!! se volessero prendersi l'eredità, ficcherebbero l'anziano in un ospizio e lo lascerebbero morire in fretta li dentro. Se in italia si assumono badanti è perchè si preferisce tenere in casa i propri anziani

      Elimina
  23. come si fa a capire quando la paga di una badante è poca o è troppa o è giusta.
    Mi hanno detto che a 54 ore va sugli 800 Euro perchè parlate di pochi a 1200 e da dove saltano fuori i 1200?

    RispondiElimina
  24. In definitiva quindi il datore di lavoro può licenziare come e quando gli pare, basta che paghi al massimo 15 giorni di preavviso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è esattamente così, perchè ovviamente si tutela prima l'assistito e la fiducia che deve esserci nella persona che assiste e poi eventualmente la badante per una mansione delicata come questa

      Elimina
  25. questa cosa non la capirò mai, è già un lavoro tanto precario

    RispondiElimina
  26. Per quanto ne so io che sono datore di lavoro della badante della mamma posso dire questo: alla mamma è stato riconosciuto da commissione medica handicap grave e pertanto beneficiaria della legge 104 e percepisce quindi l'accompagnatoria ,oltre a questo presento regolarmente ai servizi sociali opportuna documentazione e ricevo un ulteriore aiuto economico che varia da persona a persona in base alla propria situazione economica(isee)e ore settimanali di lavoro della badante ed infine i contributi versati li scarico sul703 ,la tariffa oraria minima per contratto badanti è 6,30.Detto questo non dico che sia gratis ma da li a dire che conviene a nero, considerando anche i rischi..........?????????.Per quanto riguarda il licenziamento da quanto mi dicono i sindacati è semplice ed è come descritto in questo forum (lettera con tot giorni di preavviso in base alle ore da contratto e tempo di servizio maturato, ma la lettera non menziona il motivo . Per quanto riguarda i problemi di carattere con la badante ne ho anche io, per una questione di coscienza prima di licenziare cerco di risolvere anche se a volte mi sembra di parlare al vento, (pare non si renda conto che fuori dalla porta la coda di disoccupati è lunga km. Un consiglio, per problemi o dubbi ci sono patronati e assistenti sociali che almeno dalle mie parti funzionano spero anche dalle vostre

    RispondiElimina
  27. ma come fai a prendere un altro aiuto economico se poi scarichi tu e l'handicap ce l'ha tua madre a che servizi ti rivolgi.
    nella lettera di licenziamento non si deve motivare per una badante o una colf

    RispondiElimina
  28. alla Sig.ra X Y
    via ..... Cap città ecc.

    Oggetto: Interruzione rapporto di lavoro.

    Con la presente le comunico la decisione irrevocabile di interrompere il rapporto di lavoro di natura domestica da lei iniziato il___________________

    Il rapporto di lavoro in essere avrà fine con effetto immediato dalla data del ricevimento della presente (farà fede il timbro postale), il preavviso non fruito verrà pagato nella sua ultima busta paga (voce separata in evidenza), unitamente alle altre pertinenze di fine rapporto.

    firma del datore di lavoro
    Domicilio/residenza via città ecc.

    DATA del documento ________________

    (secondo me questa è la migliore soluzione si paga il preavviso ma si allontana da casa il lavoratore per evitare di starsene 15 giorni a musi lunghi a farsi inutili dispetti)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici ma lo sai che adesso nessuno firma e dopo averci fruttato anche noi denunciano o non lo sai?Chi firma più ora mai abbiamo imparato che siete furbi stronzi e disonesti .Non pagate mai il giusto non ci fate uscire il giusto ci fate lavorare giorno e notte non non pagate mai i contributi reali ma pagate una tavolata x risparmiare voi sui contributi e x la fine del rapporto lavoro una miseria di busta paga.Ma adesso abbiamo imparato non firmiamo e vi denunciamo è i diritti ce li prendiamo lo stesso.

      Elimina
  29. In alternativa, la lettera precedente può essere consegnata a mano e obbligatoriamente controfirmata per ricevuta dalla controparte (la lavoratrice).
    Oppure, per esempio con la morte dell'assistito o per il ricovero per aggravamento in casa di cura o di riposo dello stesso la lettera può anche essere inviata per posta

    Raccomandata A.R. Alla Sig.ra X Y
    via ____ Città ecc.

    Data........................



    OGGETTO: Interruzione rapporto di lavoro.

    Con la presente Le comunico la mia decisione di interrompere il rapporto di lavoro di natura domestica da lei iniziato il giorno _________________

    Considerato il preavviso di ________________ il rapporto di lavoro finirà il ____________ data in cui cesseranno le tutte sue prestazioni lavorative presso di noi.

    Con la busta paga del mese di ______________, pagata nel successivo mese di ____________verranno conteggiate e pagate tutte le sue spettanze di fine rapporto e comunque di sua pertinenza elencate chiaramente con voci separate.

    Ringraziandola per il lavoro svolto, le porgo i miei saluti.

    Firma del datore di lavoro
    via ______ Città ecc.

    RispondiElimina
  30. la cosa migliore è non assumere. Il lavoro è in famiglia? bene allora si fa in nero, altrimenti ciccia

    RispondiElimina

Quando un singolo post ha oltre 200 commenti, quelli eccedenti i primi 200, non vengono subito visualizzati. Per leggerli tutti è necessario cliccare qui sopra (quando viene inserito) il link:
"Carica altro..."